Show Player

LIVE Omloop Het Nieuwsblad 2020 in DIRETTA: Stuyven trionfa in volata, un ottimo Trentin è 4°



CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA GARA

Loading...
Loading...

17:02 OA Sport vi ringrazia per aver seguito con noi la nostra diretta, vi ricorda che continuerà ad offrirvi i Mondiali di ciclismo su pista e tanti altri eventi live di grande sport e vi augura un buon proseguimento di serata.

16:57 Termina quindi con la vittoria del ventisettenne belga della Trek Segafredo Jasper Stuyven la Omloop Het Nieuwsblad 2020. La gara, conclusasi con una volata a due tra il vincitore e l’altro belga Yven Lampaert, ha visto tra i protagonisti anche l’azzurro Matteo Trentin, giunto quarto al traguardo.

Questa la Top-10

  1. Jasper Stuyven
  2. Yven Lampaert
  3. Soren Kragh Andersen
  4. Matteo Trentin
  5. Tim Declercq
  6. Mike Teunissen
  7. Oliver Naesen
  8. Philippe Gilbert
  9. Stefan Kung
  10. Florian Senechal

16:54 Declercq si prende la volata dei vinti e il quinto posto. Alle sue spalle Teunissen, Naesen e Gilbert. Kung e Senechal chiudono la Top-10.

16:53 Andersen che giunge terzo davanti ad un positivissimo Matteo Trentin.

16:52 Volata perfetta del belga della Trek-Segafredo che ha bruciato il capitano della Deceuninck Quick-Step sul rettilineo finale.

16:50 JASPER STUYVEN TRIONFAAAA!!

16:48 Andersen non ce la fa. Sarà volata a due davanti.

16:47 1.6 km alla fine. Restano in due davanti.

16:46 Attacca Lampaert! Stuyven gli va dietro.

16:44 Sembra essersi arreso l’atleta trentino. Vincitore che si nasconde tra i tre uomini in testa.

16:43 Meno di 5 km alla conclusione. I tre davanti iniziano a studiarsi.

16:41 Stuyven si è messo a tirare in testa, molto complicata la situazione per Trentin.

16:39 Continua a recuperare il vice-campione del mondo che ora ha 10″ dal terzetto davanti.

16:36 11 km alla conclusione, ancora una speranza di rimonta per Trentin che vede gli uomini in testa e ha 15″ di svantaggio.

16:33 Cambi regolari per il terzetto in testa che continua a guadagnare sull’italiano che è tornato a rilanciare la sua azione.

16:30 15 km alla conclusione. Lampaert, Stuyven e Andersen con una quindicina di secondi su Trentin.

16:29 Si muovono anche Van Avermaet, Gilbert e Van Aert in gruppo.

16:27 Attaccano Lampaert e Stuyven che ora hanno fatto il vuoto! Solo Andersen alle loro spalle, staccato Matteo Trentin.

16:27 Anche Frison e Teunissen sembrano non farcela.

16:26 Inizia il muro. In grande difficoltà Declercq su questo leggendario tratto di pavé.

16:25 Meno di due km al Kapelmuur, il momento clou di oggi in cui probabilmente si deciderà la corsa.

16:23 Continua l’encomiabile azione di Tim Declercq per il suo capitano Yven Lampaert davanti.

16:20 1’40” il vantaggio della fuga a 22 km dal traguardo.

16:17 Si è ricompattato il gruppo alle spalle dei fuggitivi con il plotone che ha nuovamente chiuso sull’attacco di Van Aert.

16:14 Si è infiammata la corsa ora con l’azione del belga che messo paura agli uomini in fuga.

16:12 Pazzesca l’azione di Wout Van Aert che si è riportato sul gruppo di controattaccanti ed ha ritrovato un compagno di squadra ad 1’18” dalla testa della corsa.

16:10 Strano comportamento del corridore belga della Jumbo Visma che non sta tenendo conto della presenza in fuga del compagno di squadra Mike Teunissen.

16:08 Altro attacco di Van Aert in gruppo, dopo che l’azione con Sep Vanmarcke era precedentemente fallita.

16:05 Sembra che davanti i corridori stiano aspettando il momento propizio per sfoderare l’attacco decisivo. Intanto però il gruppo continua ad erodere secondi alla fuga.

16:02 Da segnalare che lo svantaggio dei controattaccanti è ora sceso a 1’25”, gruppo a 1’55”.

16:00 Ennesimo strappo da affrontare per la fuga che sta transitando sul temibile Leberg. Mancano 35 km al traguardo.

15:58 Anche il fuoriclasse belga Philippe Gilbert prova ora ad attaccare, plotone che ora conta 25 unità.

15:55 Il gruppo si è improvvisamente riavvivato ed è andato a chiudere sulla coppia Van Aert-Vanmarcke, 2’10” il distacco ora.

15:52 Attacco importante dal gruppo a 2’45”. Si sono mossi Sep Vanmarcke e Wout Van Aert, due dei favoriti della vigilia.

15:49 Molenberg che ha creato più di qualche problema davanti, con un paio di uomini tra i sette in fuga che hanno lasciato trasparire qualche difficoltà.

15:47 Ricapitoliamo la situazione a 44 km dalla conclusione: sette uomini in fuga da quasi un’ora con 2’30” di vantaggio sul plotone. In mezzo un altro gruppo di sette controattaccanti a 1’50”.

15:44 38.902 Km/h la velocità media dopo le prime quattro ore di corsa.

15:42 Penultimo tratto di pavé in programma per gli attaccanti. Appena iniziato il Molenberg.

15:39 Un gruppo di quattro inseguitori ha guadagnato una trentina di secondi sul gruppo e si è portato ad 1’50” dalla fuga in testa alla corsa.

15:36 Ultimi 50 km al termine, 2’20” il distacco tra i due gruppi. Scenario spettacolare sulle strade belghe intanto con un clima ed un’atmosfera che ricordano le corse d’altri tempi.

15:33 Lukas Postlberger (BOH) prova a riportarsi sugli uomini in fuga con un’azione solitaria.

15:30 Mentre il vantaggio degli attaccanti continua a salire (2’30”), la sensazione netta è che da dietro sarà difficile andare a chiudere ora.

15:28 Uomini in fuga che stanno ora affrontando il Wolvenberg, settimo muro di giornata.

15:25 Grandi team che hanno rispettivamente almeno un atleta in fuga (Quick-Step l’unica che ne può annoverare due) e non accennano a chiudere sulla fuga che ora ha 2’17” di margine.

15:22 Distacco che continua ad aumentare, 1’23” il vantaggio ora. Nel gruppo che segue dovrebbero essere Bahrain McLaren e Team Ineos a prendere iniziativa.

15:20 Frederik Frison, Mike Teunissen, Soren Andersen, Tim Declerck, Yven Lampaert, Jasper Stuyven e Matteo Trentin i sette uomini in fuga. Si è staccato Jonas Rutsch.

15:18 Il gruppetto davanti ora ha 49″ di vantaggio. Il plotone che insegue non riesce a riorganizzarsi.

15:15 Ritiro intanto per Tom Scully (EF1). 63 i km al traguardo.

15:12 Lavoro incredibile di Ian Stannard in gruppo. Il capitano del Team Ineos si è messo a tirare in prima persona e prova a ricucire il distacco.

15:09 Tim Declerck, Yven Lampaert e Jasper Stuyven gli uomini più pericolosi del drappello che continua a guadagnare sul gruppo. 27″ il distacco ora

15:07 Una ventina di secondi per la piccola fuga appena creatasi con Ian Stannard e il Team Ineos che stanno provando a chiudere.

15:05 Si porta avanti ora un drappello di otto corridori. C’è anche Matteo Trentin tra gli attaccanti!

15:03 Ricordiamo che a 73 km dal traguardo il gruppo sta vivendo una fase di stallo, con numerosi attacchi di alcuni dei grandi favoriti della vigilia che però non vengono lasciati partire dal plotone.

15:02 Ha smesso di piovere intanto sulle spalle dei corridori.

15:01 Si rialza il belga che avrebbe voluto compagnia ma nessuno l’ha seguito.

15:00 Partenza furibonda di Van Avermaet!

14:59 Nulla di fatto, nonostante numerosi strappi per ora non parte la nuova fuga.

14:58 Attacca Matteo Trentin! Gli va dietro Declerq.

14:57 Gruppo ancora una volta compatto! Vedremo chi porterà il prossimo attacco.

14:55 80 km al traguardo, gli attaccanti aspettano il sopraggiungere del plotone.

14:53 Dylan Teuns perde contatto! Colpo di scena che coinvolge uno dei favoritissimi di oggi.

14:51 I due si rialzano e vengono ripresi dal gruppettino di una ventina di unità.

14:49 Attacca van Aert! Risponde solamente Haussler.

14:46 Iniziato il tratto di pavè del Paddestraat, la corsa si è infiammata!

14:44 Ci sono anche Wout van Aert e Greg Van Avermaet, non figura invece Stybar!

14:41 Una quindicina di corridori in testa, tra questi c’è il nostro Matteo Trentin!

14:38 Gruppo di nuovo spaccato per via del vento!

14:34 Kristoff continua ad avere delle difficoltà e pedala nelle ultime posizioni.

14:28 100 km al traguardo, momento di calma dopo l’Holleweg.

14:25 Il gruppo è completamente compatto ora! Aveva perso terreno Kristoff che grazie all’aiuto dei compagni è riuscito a rientrare.

14:23 Anche Van Avermaet, favoritissimo della gara, ha perso terreno per la caduta. Il corridore belga però non ha subito conseguenze fisiche e sta rientrando.

14:21 Grossa caduta nel plotone, con una decina di corridori coinvolti.

14:19 Battistrada ripresi dai primi inseguitori, si avvicina anche il gruppone.

14:17 Il plotone spinge per il ricongiungimento e paga poco meno di 20″ ai ciclisti davanti.

14:13 La rimonta degli inseguitori si è un po’ fermata e ora il distacco è intorno ai 40”.

14:10 30” tra i battistrada e gli inseguitori, ad un minuto il plotone che si sta spezzando ancora.

14:06 Il ricongiungimento sembra imminente, visto che gli inseguitori si sono portati a meno di un minuto.

14:04 Clamoroso! La fuga trova un passaggio a livello chiuso e perde circa 20″.

14:01 Sono in 16 nel gruppo con Stybar a 2’30” dalla vetta, a 3′ il plotone.

13:58 Tra i primissimi inseguitori figurano atleti importanti, come Stybar, Stuyven e Wellens.

13:54 Il plotone principale paga 30″ ai 14 davanti. Poi c’è ancora un ulteriore gruppetto ad altri 30” di distanza.

13:51 Sono in 14 nel primo gruppo all’inseguimento, con un ritardo di 3′.

13:47 Percorsi sinora 75 km, ne mancano 125 all’arrivo.

13:45 Il gruppo è spezzato in due e tra i due tronconi ci sono una ventina di secondi circa.

13:40 Per via di questa fiammata il vantaggio dei fuggitivi è sceso al di sotto dei 4′.

13:36 Momento importante della corsa! Il gruppo si spezza in più tronconi.

13:32 Il ritmo dietro è diventato improvvisamente davvero infernale.

13:27 Aumento del ritmo in gruppo, il vantaggio dei battistrada scende a 5′.

13:21 Situazione molto stabile in questo momento, sempre cinque uomini in fuga: Manuele Boaro (Astana), Lluis Mas e Matteo Jorgenson (Movistar), Senne Leysen (Alpecin) e Mathijs Paaschens (Bingoal-Wallonie).

13:13 A tirare il gruppo in questo momento c’è la Trek-Segafredo.

13:09 150 km all’arrivo, vantaggio dei fuggitivi che oscilla intorno ai 6′.

13:05 Il freddo sta rendendo la gara durissima per i ciclisti, i quali dovranno faticare anche solo per arrivare al traguardo.

13:02 Tra poco più di 20 km i corridori affronteranno il secondo tratto di pavè, vale a dire Huisepontweg.

12:59 All’imbocco della salita del Leberg 5’30” separano il gruppo dai battistrada.

12:51 Attraversato il primo tratto in pavè: l’Haaghoek.

12:48 Altro cambio di bicicletta per Mas, con il gruppo che si è portato a 6’30” trainato dalla CCC Team.

12:42 Il gruppo si è completamente rilassato e accusa un ritardo di 7’30”, mentre sulla corsa piove di nuovo.

12:38 53 minuti di gara, velocità media di poco superiore ai 40 km/h.

12:35 Mas si è staccato per un momento dai compagni di fuga per cambiare bici, lo spagnolo è rientrato poi senza problemi.

12:30 Riepilogo quando sono stati appena superati i 25km di corsa: in testa ci sono Manuele Boaro (Astana), Lluis Mas e Matteo Jorgenson (Movistar), Senne Leysen (Alpecin) e Mathijs Paaschens (Bingoal-Wallonie) con 5′ di margine sul gruppo.

12:25 Si ferma Vanbilsen che attende dunque il transito del plotone: restano in cinque al comando.

12:20 Il distacco del gruppo ha raggiunto ora i 4′.

12:15 Intanto non piove più sulla corsa.

12:12 Il plotone accusa un ritardo di oltre 2′, ormai la fuga è andata. Da capire solamente se saranno in 5 o in 6.

12:09 Tra i cinque al comando e il gruppo c’è il belga della Cofidis Vanbilsen, che insegue ad una trentina di secondi.

12:06 Il vantaggio dei cinque battistrada è salito a 40″, possibile che sarà questa la fuga di giornata!

12:04 I tre vengono raggiunti da Manuele Boaro (Astana) e Matteo Jorgenson (Movistar).

12:02 Primo tentativo di fuga: Leysen, Paaschens e Mas hanno 8 secondi sul gruppo.

12:00 Tra gli italiani, coloro che hanno le maggiori possibilità di poter dire la loro sono Matteo Trentin, Gianni Moscon e Sonny Colbrelli.

11:58 Al via, oltre al già citato Stybar e ad uno dei grandi vincitori del passato, il belga Greg Van Avermaet, i corridori più accreditati per la vittoria sembrano essere gli olandesi Mathieu van der Poel e Niki Terpstra, i padroni di casa Sep Vanmarcke e Philippe Gilbert e il norvegese Alexander Kristoff.

11:55 Il campione in carica è il ceco Zdenek Stybar, che sarà anch’egli della partita quest’oggi.

11:53 I chilometri da percorrere saranno esattamente 200, con nove tratti lastricati in programma.

11:50 Cominciata ufficialmente la corsa!

11:48 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE di OA Sport della Omloop Het Nieuwsblad 2020, la prima semiclassica delle pietre della stagione.

La presentazione della corsaIl programma e la startlist della Omloop Het Nieuwsblad 2020

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE di OA Sport della Omloop Het Nieuwsblad 2020, la prima semiclassica delle pietre della stagione. Una gara storica e da sempre molto ambita, vinta, in passato, da campioni del calibro di Jo de Roo, Herman Van Springel, Roger De Vlaeminck, Eddy Merckx, Joseph Bruyère, Freddy Maertens, Jan Raas, Franco Ballerini, Peter Van Petegem, Frank Vandenbroucke, Johan Museeuw, Michele Bartoli e Philippe Gilbert. Il via, tra gli altri, c’è anche Matteo Trentin, uno dei corridori azzurri più adatti alle corse in linea delle Fiandre, il quale punta a iniziare col piede giusto la sua campagna del nord.

La concorrenza, ad ogni modo, è davverto di alto livello. A partire da quella interna rappresentata da un Greg Van Avermaet in grandissima forma. Oltre al campione olimpico, fanno molta paura anche Zdenek Stybar, Wout Van Aert, Dylan Teuns, Oliver Naesen, Sep Vanmarcke, Tim Wellens, Alexander Kristoff e Jasper Stuyven. Per quanto concerne gli italiani, oltretutto, saranno della partita anche Sonny Colbrelli e Gianni Moscon, due atleti che possono fare buone cose se supportati da una condizione adeguata. L’appuntamento con la gara è alle 11.45, mi raccomando, non mancate!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pier Colombo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top