Show Player

Sci alpino, Pagelle 15 dicembre: Pinturault stellare, Vlhova impeccabile, bene Gross e Brignone, Kristoffersen risorge



Domenica davvero intensa per quanto riguarda la Coppa del Mondo di sci alpino 2019-2020. Il Circo Bianco al maschile ha visto lo splendido trionfo di Alexis Pinturault nello slalom della Val d’Isere, mentre le donne hanno assistito al successo di Petra Vlhova nel Parallelo di Sankt Moritz. Due gare vibranti e ricche di spunti. I colori italiani hanno ben figurato, mentre alcuni atleti non hanno brillato. Andiamo, quindi, a consegnare le pagelle di questo 15 dicembre.

LE PAGELLE DELLA COPPA DEL MONDO DI SCI ALPINO

Alexis Pinturault 10: due manche stellari. Il francese ha dominato sulla pista di casa e ha fatto capire a tutti che quest’anno per la Coppa del Mondo c’è anche lui, eccome. In Val d’Isere non ha sbagliato nulla, ha spinto dal primo all’ultimo metro e ha concluso con un vantaggio clamoroso su tutti.

Petra Vlhova 10: aveva il peso del pronostico sulle spalle dopo il forfait di Mikaela Shiffrin, per cui la pressione a Sankt Moritz era massima per la slovacca. Nonostante questo non sbaglia una manche e supera in extremis una coriacea Anna Swenn-Larsson.

Anna Swenn-Larsson 9: arriva davvero ad un millimetro dalla vittoria. Vlhova la beffa sulla linea dell’arrivo quando la svedese era già pronta a esultare. Peccato, sarà per la prossima occasione, dopo una domenica di altissimo livello.

Loading...
Loading...

Andre Myhrer 8: a 36 anni suonati lo svedese è sempre li. Secondo in slalom in Val d’Isere con l’ennesima prova di spessore di una carriera che sembra non avere fine.

Stefano Gross 9: bentornato! Dopo il lungo stop per infortunio, l’atleta di Pozza di Fassa si supera e conquista un terzo posto davvero di platino. Una ventata di ottimismo dopo mesi difficili per un’atleta che, a 33 anni, vuole rilanciarsi con continuità.

Federica Brignone 7.5: chiude al sesto posto in Parallelo ma lo fa con l’amaro in bocca. Poteva anche salire sul podio dopo una prestazione importante. Conferma, comunque, l’ottimo trend del suo periodo.

Henrik Kristoffersen 6.5: media tra il 3 della prima metà gara, ed il 10 della seconda. Dopo una manche iniziale letteralmente da dimenticare, conclusa in 27esima posizione, il norvegese ha deciso di cambiare marcia nella seconda. Sfrutta una pista perfetta e risale ben 23 gradini. Poteva essere una domenica nera in ottica Sfera di Cristallo, ma ha saputo limitare i danni in maniera egregia.

Clement Noel 4: sulla neve di casa era lui il grande favorito di oggi, ma la sua domenica si conclude dopo pochissimi secondi. Come se non bastasse è Pinturault ad andare a vincere. Non certo quello che il giovane francese sognava per la sua gara della Val d’Isere.

Marta Bassino 5.5: nel Parallelo aveva una buona chance per puntare in alto, ma non gestisce bene la sua prova e rovina tutto già negli ottavi di finale. Peccato, la nostra campionessa poteva, e doveva, fare di più.

Alex Vinatzer 5: sperava di concretizzare quanto di buono fatto vedere nelle ultime uscite, ma oggi chiude la sua fatica dopo poche porte e getta alle ortiche una buona chance.

Manfred Moelgg 6: conclude al 14esimo posto a 2.56 dalla vetta. Non certo la sua migliore gara della carriera, ma qualche punto in classifica viene portato a casa.

alessandro.passanti@oasport.it

Twitter: @AlePasso

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top