Ciclocross, Coppa del Mondo 2019-2020: Mathieu van der Poel domina anche il Duinencross di Koksijde. Iserbyt crolla e Aerts riapre la lotta per la generale



Stratosferico Mathieu van der Poel (Corendon-Circus) nel Duinencross di Koksijde, quinta tappa della Coppa del Mondo di Ciclocross 2019-2020. L’iridato parte dalla terza fila, ma rimonta tutti già nel primo giro e, poi, vola via, annichilendo la concorrenza. Secondo posto per Laurens Sweeck (Pauwels Sauzen-Bingoal), ormai con costanza il primo degli umani, mentre sul gradino più basso del podio si piazza il campione del Belgio Toon Aerts (Telenet-Fidea), il quale, data la crisi di Eli Iserbyt (Pauwels Sauzen-Bingoal), si avvicina moltissimo alla testa della classifica della Challenge targata UCI.

Parte male Mathieu van der Poel, rallentato anche da una caduta di Tim Merlier (Creafin). Davanti prova ad andare via subito Laurens Sweeck, ma il Campione del Mondo supera tantissimi crossisti sfruttando le sue doti podistiche nei tratti da fare a piedi e piomba rapidamente in seconda posizione.

Loading...
Loading...

Van der Poel riprende Sweeck sotto lo striscione del traguardo e nel corso della seconda tornata porta il suo attacco a cui nessuno riesce a rispondere. Dietro, nel frattempo, va in scena il duello per la generale tra Toon Aerts ed Eli Iserbyt. Il campione del Belgio, scortato da tre suoi compagni della Telenet-Fidea, riesce a staccare il leader della graduatoria, il quale dà l’idea di trovarsi veramente poco a suo agio sulla sabbia e nel corso del quarto giro è anche vittima di una caduta.

Iserbyt è in crisi totale e resta intrappolato nelle posizioni oltre la decima. Van der Poel, intanto, continua a volare e incrementa sempre più il distacco sui suoi rivali. La lotta per la seconda posizione, invece, è un discorso tra Sweeck e il quartetto della Telenet composto da Aerts, Corné van Kessel, Lars van der Haar e Quinten Hermans. Nonostante l’inferiorità numerica, l’alfiere della Pauwels si esibisce in un ultimo giro strepitoso, plana sulle dune, lui che è uno specialista della sabbia, e conquista la piazza d’onore.

Da segnalare anche la grandissima rimonta di Merlier, il quale giunge 9°. Iserbyt è solo 13esimo, superato, sul traguardo, anche dal duo Corendon composto da David van der Poel e Tom Meeusen. Il Folletto Fiammingo resta in testa alla classifica della challenge, con 348 punti, ma Aerts passa da -45 a -18 e, ora, è atteso da un circuito a lui storicamente favorevole come quello di Namur, sul quale, tra un mese, si svolgerà la sesta prova di Coppa del Mondo.

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

luca.saugo@oasport.it

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: OA Sport

Loading...

Lascia un commento

scroll to top