LIVE Ciclismo, Mondiali 2019 in DIRETTA: cronometro Under23, Mikkel Bjerg è campione del mondo per il terzo anno consecutivo, 2° Garrison e 3° McNulty

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

CLICCA QUI PER SEGUIRE LA DIRETTA LIVE DELLA CRONOMETRO ELITE MASCHILE DEI MONDIALI 2019 DI CICLISMO (INIZIO ORE 14.00)

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA CRONOMETRO FEMMINILE ELITE

LA CRONACA DELLA GARA

Da parte nostra è tutto, grazie per averci seguito e continuato a farlo anche per la cronometro femminile che partirà a breve.

13.36 Da notare che quello odierno, anche se le posizioni sono diverse, è lo stesso podio del Mondiale a cronometro juniores di Doha 2016. Bjerg, dunque, conquista il terzo titolo consecutivo a cronometro tra gli U23 dopo essere partito fortissimo e aver gestito in modo certosino le energie nella seconda parte. Garrison, in testa per quasi tutta la cronometro, si deve accontentare del 2° posto, mentre un ottimo McNulty è 3° ad appena 1″ dal connazionale. Prestazioni opache per gli italiani: Puppio è giunto 22° e Sobrero, vittima di una foratura, 27°.

13.35  Questa la top-10 finale:
1 BJERG Mikkel 40:20.42
2 GARRISON Ian +26.45
3 McNULTY Brandon +27.69
4 JORGENSEN Mathias Norsgaard +36.78
5 van MOER Brent +43.26
6 HULGAARD Morten +56.07
7 EEKHOFF Nils +1:01.02
8 MUNTON Byron +1:26.59
9 WILDAUER Markus +1:38.18
10 HOOLE Daan +1:45.79

13.30 E VINCE MIKKEL BJERG! Il danese serve il tris dopo Bergen e Innsbruck. Nel finale, per la verità, ha perso dai due statunitensi, ma nel primo tratto aveva guadagnato abbastanza per conquistare l’iride con 26″ su Garrison e 27″ su McNulty.

13.29 Hirschi arriva a 1’25” da Garrison. Ora passa Van Moer a 16″ dallo statunitense, calato molto nella seconda parte. McNulty e Garrison sicuri del podio.

13.28 Arriva Foss al traguardo a 1’25” da Garrison.

13.27 Bjerg e Van Moer che ricordiamo essere arrivati 1° e 2° già l’anno scorso.

13.25 Solo Van Moer e Bjerg hanno chance di medaglia tra quelli rimasti in gara.

13.22 Arriva McNulty al traguardo con un buon tempo, ma resta dietro a Garrison per 1″.

13.21 Van Moer rischia di cadere in curva, intanto. Il belga sta andando molto forte.

13.19 Arriva Dan Hoole con un tempo non entusiasmante al traguardo, perde 1’19” da Garrison.

13.16 Van Moer, McNulty e, ovviamente, Bjerg sono gli unici che possono impensierire Garrison.

13.14 Knotten calato moltissimo nel secondo tratto, arriva al traguardo a 1’38” da Garrison. Ha la catena sulla moltiplica piccola, probabilmente gli conveniva cambiare bici quando ha avuto il problema meccanico.

13.12 Bjerg sembra lanciato verso il terzo trionfo consecutivo ai Mondiali a cronometro U23.

13.10 Guernalec arriva al traguardo a 1’20” da Garrison.

13.08 Bjerg arriva fortissimo e abbassa di 24″ il tempo di Knotten all’intermedio.

13.07 E anche Hirschi in grosso ritardo all’intertempo. 54″ da Knotten. Invece Van Moer va molto bene e passa a 10″ da Knotten.

13.05 Male anche Foss che perde 47″ dal connazionale all’intermedio.

13.04 Molto male Bissegger che perde 1’30” da Knotten all’intertempo. Potrebbe aver avuto qualche problema.

13.02 Intanto Norsgaard arriva al traguardo con un tempo 10 secondi peggiore rispetto a quello del leader Garrison. Per il momento è 2°.

13.01 Discreto tempo per McNulty all’intermedio, perde 16″ da Knotten, ma nella seconda parte dovrebbe crescere.

12.59 Calato molto Almeida nella seconda parte, al traguardo perde 2’20” da Garrison. Nel frattempo McNulty va a riprendere Sobrero.

12.58 Male Dan Hoole che passa a 36″ all’intertempo da Knotten. Intanto l’azzurro Sobrero è costretto a cambiare bici dopo una foratura.

12.56 Stoico Attila Valter che arriva comunque al traguardo nonostante la brutta caduta. Intanto caduta di catena per Knotten.

12.55 Male Geniets che passa all’intermedio a 48″ da Knotten.

12.54 McNulty si prende grandi rischi sulle pozzanghere, ma resta in piedi.

12.51 Chi è partito all’inizio, come Garrison, ha avuto la fortuna di trovare una sede stradale più praticabile. Intanto il norvegese Iver Knotten fa il miglior tempo all’intermedio, 6″ meglio di Healy.

12.49 Partito anche Van Moer. Ora toccherà a Bjerg e, poi, saranno tutti in strada.

12.47 La strada è in condizioni veramente pietose, ci sono pozzanghere che occupano tutta la carreggiata.

12.46 Partito Foss. Mancano solo Hirschi, Van Moer e Bjerg.

12.44 Ha iniziato la prova anche Bissegger, 3° agli ultimi Europei di specialità e uno dei favoriti con questo tempo.

12.42 Partito Brandon McNulty, l’ultimo a battere il favorito odierno Mikkel Bjerg in un Mondiale a crono (A Doha, quando erano juniores). Al Giro di Sicilia sotto la pioggia si esaltò, chissà che non lo faccia anche oggi. Intanto è caduto il campione europeo Price-Pejtersen.

12.41 Norsgaard passa a 11″ da Healy al primo intertempo.

12.39 Ora tocca al ceco Jakub Otruba. Poi sarà la volta dell’azzurro Matteo Sobrero.

12.37 Molto bene Joao Almeida che è passato al primo intertempo a 3″ da Healy. Parte intanto il campione olandese di specialità Dan Hoole.

12.36 E ora tocca al campione europeo Johan Price-Pejtersen.

12.35 Parte il lussemburghese Kevin Genites, in top-10, quest’anno, agli Europei di specialità

12.34 Van Wilder ha perso un minutino da Garrison nel secondo tratto, deve aver avuto un problema all’inizio. Intanto caduto Attila Valter che zoppica.

12.32 Giornata veramente da tregenda. Ci vuole molto coraggio per fare le discese oggi.

12.30 Male Attila Valter che passa all’intermedio a 1′ da Healy.

12.29 Partito il campione francese a cronometro Thibault Guernalec. Pericoloso outsider oggi.

12.28 Grandissima seconda parte, invece, di Ian Garrison, il quale migliore il tempo di Hulgaard di ben 29″. Puppio ha chiuso a 2′ dallo statunitense.

12.25 Gestire lo sforzo nella prima parte per tenersi qualcosa per il segmento più duro è fondamentale. I crolli di Brunel e Healy sono indicativi in questo senso.

12.23 Eekhoff ha fatto un’ottima seconda parte ed è secondo momentaneo a 5″ da Hulgaard.

12.21 Partito Mathias Norsgaard. 3° l’anno scorso.

12.20 Arriva Healy al traguardo, calato molto anche lui nel finale. Perde 1’01” dal danese che è andato fortissimo nel secondo tratto. La pioggia, oltretutto, si fa ancora più intensa.

12.18 Arriva al traguardo Brunel che ha perso tantissimo nella seconda parte. Giunge addirittura a 1’10” da Hulgaard, mentre all’intertempo perdeva appena 2″.

12.15 Sul traguardo la pioggia è veramente intensissima. Per ora nessuno si avvicina ad Hulgaard, ma tra poco arriverà Healy.

12.12 Il prossimo corridore interessante a partire sarà il portoghese Joao Almeida. Nel 2019 ha vissuto una stagione complicata, mentre nel 2018 fu 2° al Giro U23.

12.10 Van Wilder molto male, perde 1’49” al primo intermedio da Healy. Deve aver avuto qualche problema.

12.08 Sulla pedana un corridore che potrebbe sorprendere, vale a dire l’ungherese Attila Valter. Al Campionato Nazionale di specialità ha dominato rifilando distacchi abissali a tutti.

12.06 Partito il polacco Flip Maciejuk, 3° ai Mondiali junior a crono di Bergen. Quest’anno non ha mai trovato il colpo di pedale giusto.

12.05 Nel frattempo Eekhoff è passato a 5″ da Healy all’intermedio e Wildauer a 11″. Passa ora anche Garrison a 13″ dall’irlandese.

12.04 Si sta rivelando una cronometro abbastanza dura, inasprita ulteriormente dalla pioggia. Puppio malino all’intertempo, passa a 34″ da Healy.

12.02 Hulgaard arriva al traguardo con un tempo di 41’16″49. 44Km/h di media.

12.00 Il tempo continua a essere veramente brutto e non dà l’idea di migliorare a breve.

11.57 Attenzione a Healy che sta andando fortissimo. Ha già ripreso l’eritreo che lo precedeva Daniel Habtemichael e all’intermedio migliora il tempo di Hulgaard di ben 14″.

11.55 Grande prima parte di cronometro di Brunel che all’intertempo perde solo 2″ dal danese. La parte più dura per lui, però, arriverà ora.

11.54 Per ora nessuno riesce ad avvicinarsi al tempo di Hulgaard. D’altronde il danese è tra i favoriti per una medaglia, molti dei suoi competitors partiranno a fine crono.

11.51 Buon tempo di Elosegui che passa 2° al primo intertempo a 14″ da Hulgaard.

11.49 Pronto a partire Ilan Van Wilder, classe 2000 terzo all’ultimo Tour de l’Avenir. Ai Campionati Euroei di specialità fu 9° e a inizio stagione ha vinto il Campionato Regionale del Brabante Fiammingo a cronometro.

11.46 Sulla pedana uno degli outsider più temuti: lo statunitense Michael Garrison. Quest’anno ha vinto il campionato nazionale a cronometro sia tra gli junior che tra gli elite.

11.44 Ora è partito l’austriaco Markus Wildauer, 3° agli Europei a cronometro 2019, e, poi, toccherà al primo italiano, vale a dire Antonio Puppio, quest’anno 10° alla rassegna europea.

11.42 Munton passa all’intertempo a 16″ dal danese. Intanto parte Nill Eekhoff, olandese specialista delle crono brevi. Oggi è troppo lunga e dura per lui, probabilmente.

11.40 Hulgard passa al primo intertempo in 19’00″68.

11.38 Sulla pedana l’irlandese Ben Healy, classe 2000 vincitore di una frazione al Tour de l’Avenir di questa stagione. Piccola curiosità: due anni fa, da junior, alla Bizkaiko Itzulia, vinse una crono battendo un Remco Evenepoel agli esordi nel ciclismo.

11.35 Parte ora un nome interessante: il francese Alexys Brunel. Da junior, nel 2016, è stato Campione Europeo di specialità. Da U23, invece, per ora ha un po’ deluso le aspettative.

11.32 In questa prima parte il circuito sembra più adatto agli specialisti rispetto a quello in cui ieri hanno gareggiato gli junior.

11.29 Non ha molto da chiedere a questa cronometro la Spagna. Ora sta per partire il loro primo corridore: Inigo Elosegui Momene, un prospetto interessante, ma non specialista delle prove contro il tempo.

11.27 Sulla pedana Shoi Matsuda, giapponese che di recente ha sorpreso tutti vincendo la Chrono Châtelleraudais, una prova a cronometro francese di 20 km.

11.23 Terzo a partire, sulla pedana ora, il canadese classe 2000 Ben Katerberg. L’anno scorso fu campione nazionale a crono junior e quest’anno ha fatto 10° nella stessa prova dedicata agli elite. Durante l’anno corre in Europa nel vivaio del Team Sunweb.

11.20 Partito Hulgaard. Aspettiamoci già un buonissimo tempo, dato che è il miglior cronoman del primo blocco (anche se ci sono altri nomi interessanti).

11.17 Il secondo a partire, il sudafricano Byron Munton, quest’anno ha vinto il campionato nazionale di specialità e anche quello valenciano (lui corre in Spagna).

11.14 Come da previsioni, piove sul percorso. Sarà, dunque, una cronometro bagnata.

11.12 Il primo a partire è uno dei quattro danesi in gara, parliamo di Morten Hulgaard. Ragazzo forte a cronometro, ma capace di difendersi in salita. Quest’anno è arrivato 6° al Campionato Danese di specialità elite e alla recente Hafjell TT.

11.05 Buongiorno e benvenuti al live di OA Sport della cronometro U23 dei Mondiali di Ciclismo 2019.

Il programma odierno dei Mondiali di ciclismoTutti gli italiani in gara oggiLa presentazione delle cronometro U23Il medagliere dei Mondiali di ciclismo

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della cronometro U23 maschile dei Mondiali 2019 di ciclismo su strada nello Yorkshire. Gli ex dilettanti sono pronti ad affrontarsi un su percorso di 30,3 km ricco di strappi, discese e curve. I pronostici vedono favoritissimi i danesi, i quali, avendo sia il campione del mondo in carica, ovvero Mikkel Bjerg, che il campione europeo, vale a dire Johan Price-Pejtersen, possono schierare ben 4 atleti contro i due delle altre nazionali.

L’Italia farà affidamente sulla stessa coppia schierata un mese e mezzo fa ai Campionati Europei. Parliamo, chiaramente, del duo composto da Matteo Sobrero e Antonio Puppio. Il primo è campione italiano di specialità in carica, ma alla rassegna europea ha deluso le aspettative, chiudendo solo 19°. Il secondo, invece, di due anni più giovane e nel 2017 argento alla crono Mondiale juniores di Bergen, in quell’occasione fu 10°. Anche oggi la top-10 sembra l’obiettivo massimo per gli azzurri.

Oltre ai favoriti danesi, ci sono tanti altri nomi interessanti da seguire. Dai professionisti Brandon McNulty (USA), Brent Van Moer (Belgio) e Marc Hirschi (Svizzera), alle tante stelle della categoria presenti, come il vincitore del Tour de l’Avenir Tobias Foss (Norvegia), Stefan Bissegger (Svizzera) e Ilan Van Wilder (Belgio),

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della cronometro U23 dei Mondiali 2019 di ciclismo: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti per non perdervi nulla di questa corsa. Appuntamento alle 11.10. Buon divertimento!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, Mondiali 2019: tris di Mikkel Bjerg nella cronometro Under23, lontani gli azzurri

Ciclismo, Mondiali 2019: la cronometro donne élite potrebbe essere rinviata a domani. Pioggia torrenziale in Yorkshire