LIVE Ciclismo femminile, Mondiali 2019 in DIRETTA: impresa clamorosa di Annemiek Van Vleuten, quinta Longo Borghini

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE INTEGRALE DEI MONDIALI 2019 DI CICLISMO DALLE 9.00

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

[embedit snippet=”adsense-articolo”]

Si conclude qui la nostra diretta, grazie per averci seguito. Appuntamento a domani con la prova in linea maschile.

17.08 Arriva il gruppo: sesta Vos, settima la nostra Marta Bastianelli.

17.07 Ecco Elisa Longo Borghini: prova di spessore per l’azzurra, una quinta piazza che può essere sicuramente positiva.

17.06 Quarta piazza per l’americana Dygert, fino all’ultimo giro in corsa per l’argento.

17.05 Il bronzo è per l’australiana Amanda Spratt.

17.04 Alle sue spalle la compagna di squadra Anna van der Breggen che passa dall’oro di Innsbruck all’argento nello Yorkshire.

17.03 VAN VLEUTEN! IMPRESA CLAMOROSA! Medaglia d’oro, 2′ su tutte le rivali.

17.02 Ultimo chilometro. L’olandese a breve potrà alzare le braccia al cielo.

17.01 Inizia ovviamente ad esultare Van Vleuten. Un vero e proprio trionfo.

16.58 3 chilometri al traguardo.

16.56 Sarà doppietta olandese! Van der Breggen stacca Spratt.

16.55 Si stacca la statunitense. In crisi l’oro a cronometro, non ne ha più.

16.53 Attenzione, in crisi Dygert che è stata raggiunta da Van der Breggen e Spratt.

16.50 Da sottolineare c’è ovviamente il capolavoro di Annemiek Van Vleuten: davvero mostruosa, oltre 100 chilometri di fuga solitaria.

16.48 10 chilometri all’arrivo.

16.45 Gruppo principale guidato dall’Italia, ripresa Deignan. Si giocheranno il sesto posto.

16.43 Elisa Longo Borghini è quinta a 2’53. Dovrebbe chiudere in questa posizione.

16.41 Van Vleuten in solitaria, Dygert a 2’15”, si avvicinano Spratt e Van der Breggen, ora a soli 5”. Possono riprendere la statunitense.

16.40 ULTIMO GIRO!

16.38 Posizioni ormai cristallizzate: Van Vleuten, Dygert, Spratt-van der Breggen. Longo Borghini che dovrebbe chiudere quinta.

16.35 A giocarsi il bronzo saranno Spratt e van der Breggen.

16.33 SI STACCA LONGO BORGHINI! Terminano qui le chance di podio per l’Italia.

16.30 2’30” il ritardo del terzetto van der Breggen, Longo Borghini e Spratt. Loro lotteranno per il bronzo.

16.27 21 chilometri all’arrivo per la Van Vleuten, titolo sempre più vicino.

16.25 Reagisce Van Vleuten: vantaggio che torna nuovamente superiore ai 2′.

16.23 Elisa Longo Borghini dunque in lotta per il bronzo.

16.19 La situazione a due giri dal termine. Annemiek Van Vleuten prosegue la sua cavalcata solitaria: 1’49” su una scatenata Dygert, poi il terzetto con van der Breggen, Spratt e Longo Borghini a 2’17”. Qui in gioco le medaglie.

16.16 Leggermente affaticata Van Vleuten che sta per passare sulla linea del traguardo. Vantaggio comunque gestibile.

16.13 30 chilometri all’arrivo.

16.12 Dygert che è a meno di 2′ da Van Vleuten. Difficile, quasi impossibile la rimonta. Le inseguitrici invece sono ad oltre 20”.

16.10 L’americana è andata via, l’argento sembra essere in tasca.

16.08 Va via nuovamente in solitaria Dygert, van der Breggen non riesce a chiudere.

16.05 In quattro rimaste all’inseguimento di Van Vleuten: Dygert, Spratt, van der Breggen e Longo Borghini. Questo quartetto difficilmente potrà puntare all’oro, l’obiettivo sono le altre medaglie.

16.01 Si muove Dygert, la campionessa del mondo a cronometro sta distruggendo il gruppo inseguitore.

15.59 Passa anche il gruppo: addirittura 4′ di ritardo.

15.56 Passaggio sul traguardo: 2’37” il vantaggio di Van Vleuten sulle inseguitrici, tra le quali, come detto, le due italiane Longo Borghini e Paladin.

15.53 Annemiek Van Vleuten è sul circuito! L’olandese si avvicina sempre più all’impresa storica.

15.52 Plotone sembra definitivamente essere fuori gioco: ritardo vicino ai 4′.

15.51 Il gruppetto delle otto sembra aver trovato nuovamente un accordo, con Paladin che continua a forzare il ritmo.

15.50 Stiamo per entrare sul circuito.

15.48 Mostruoso comunque l’attacco di Annemiek Van Vleuten che continua a guadagnare su tutti.

15.47 2’07”, si sono fermate all’inseguimento.

15.44 Dygert prova in solitaria, ma ora è terminato l’accordo.

15.43 Andiamo a riepilogare la situazione a 50 chilometri dall’arrivo. Annemiek Van Vleuten sta tentando l’impresa solitaria, alle sue spalle Elisa Longo Borghini e Soraya Paladin (Italia), Lizzie Deignan (Gran Bretagna), Anna Van der Breggen (Olanda), Clara Koppenburg (Germania), Amanda Spratt (Australia), Chloe Dygert (USA) e Cecilie Uttrup Ludwig (Danimarca) a 1’30”, poi il gruppo a 3′.

15.39 Distacco che non è cambiato: sempre 1’30” di vantaggio sulle prime inseguitrici, 3′ sul plotone.

15.36 Iniziano gli scatti nel gruppo alle spalle, ci prova ad aumentare il ritmo Paladin.

15.33 All’ingresso nel circuito le azzurre saranno costrette a cambiare passo, altrimenti il titolo sarà già scappato.

15.31 Al momento i fenomeni olandesi stanno dominando a livello tattico questa prova.

15.29 Nel gruppo principale ora al comando c’è solo la Germania: 3′ di ritardo per il plotone.

15.27 La leader continua ad avere 1’30” di vantaggio sulle più prossime inseguitrici.

15.25 Ricordiamo che all’inseguimento di Annemiek Van Vleuten ci sono Koppenburg, Spratt, Van der Breggen, Deigna, Ludwig e Dygert con Paladin e Longo Borghini.

15.24 60 chilometri all’arrivo.

15.22 20 chilometri all’ingresso nel circuito di Harrogate.

15.20 Non c’è un grande accordo, vista anche la presenza della van der Breggen.

15.18 Sta continuando a guadagnare Annemiek Van Vleuten: ora 1’10” sulle inseguitrici.

15.16 Ora è la Germania che si dà da fare per condurre l’inseguimento del gruppo principale.

15.14 A 65 chilometri dall’arrivo vantaggio di Van Vleuten che è un minuto netto.

15.12 Passo regolare per Van Vleuten che ora guadagna sulle inseguitrici. Margine che rischia di salire oltre il minuto.

15.10 In gruppo l’aiuto anche della Germania per la Polonia.

15.09 70 chilometri all’arrivo.

15.07 43” il ritardo del drappello all’inseguimento rispetto a Van Vleuten.

15.05 In gruppo Polonia e Francia stanno provando a rimediare a questa situazione. Ritardo dalla vetta sempre superiore ai 2′.

15.03 Paladin e Longo Borghini si stanno dando da fare, importante quest’azione delle azzurre.

15.02 Fondamentale per il gruppetto inseguitore riportarsi nel giro di una ventina di chilometri sulla leader.

14.59 L’azione della Polonia ha riportato il gruppo principale a 2’50” da Van Vleuten.

14.56 Van Vleuten ora torna ad avere 50″ di vantaggio sulle prime. Notevolissima l’azione della neerlandese.

14.53 La Polonia di Kasia Niewiadoma ha dato una forte accelerate al secondo gruppo, ma, ormai, sembra troppo tardi per loro.

14.50 Vantaggio di Van Vleuten, sulle prime inseguitrici, ora scende a 45″. Il plotone, invece, si trova a 3’30”.

14.47 C’è accordo nel gruppo all’inseguimento di Van Vleuten, ma, al momento, non riescono a recuperare.

14.44 Il distacco tra la Van Vleuten e il gruppo di Longo Borghini e Paladin resta stabile sui 50″. Plotone principale a 3′.

14.41 Situazione ideale per i Paesi Bassi che hanno Van Vleuten davanti da sola e la campionessa del mondo in carica Anna Van der Breggen nel gruppo alle spalle, la quale può sfruttare il lavoro altrui ora.

14.38 Il secondo gruppo si trova, ora, a 2’30”. Sembrano tagliate fuori, ormai.

14.35 93 km alla fine. Van Vleuten deve scegliere se insistere nella sua azione o aspettare le prime inseguitrici.

14.32 2’06” per Van Vleuten sul secondo gruppo inseguitore. Le prime, però, si stanno riavvicinando, 52″ per loro.

14.29 Koppenburg, Spratt, Van der Breggen, Deigna, Ludwig e Dygert con Paladin e Longo Borghini.

14.26 Bastianelli e Guderzo sono nel secondo gruppo inseguitore.

14.24 Inizia la discesa per Van Vleuten che ha 1’04” sul plotoncino all’inseguimento in cui sono presenti le due italiane.

14.22 Rintuzzato l’attacco di Elisa. Van Vleuten ha un minuto di vantaggio. Moolman-Pasio fatica a tenere le ruote del gruppetto di Longo Borghini in cui è presente anche Soraya Paladin.

14.21 E, ora, Lizzie Deignan scatta, ma Anna Van der Breggen va a chiudere. E parte Elisa Longo Borghini!

14.20 Sta andando fortissimo la neerlandese. 40″ ora per lei, Deignan fa l’andatura nel gruppo inseguitore, ma il suo gruppo va piano, tanto che rientra gente da dietro.

14.18 Van Vleuten ha già preso 30″ sulle prime inseguitrici.

14.17 Ha fatto il vuoto Annemiek Van Vleuten. Gruppo in mille pezzi.

14.16 Grande forcing di Van Vleuten ora. Longo Borghini prova a chiudere, ma non sembra farcela.

14.14 Ora si vedono anche le azzurre nelle posizioni di testa del gruppo.

14.13 Sono 3 km al 9% con punte del 13%.

14.12 Ci siamo, inizia la salita!

14.09 Anche gli USA per Dygert davanti. Non si vedono, invece, le azzurre.

14.06 3 km alla salita. Per la prima volta assistiamo a una gara in cui non piove.

14.03 Si vede anche la Francia in testa al gruppo. Iniziano i preparativi per prendere la salita nelle prime posizioni.

14.00 Problema alla sella per la cilena Denisse Ahumada.

13.57 L’azzura ha avuto un problema meccanico in un momento in cui il gruppo è ancora molto tranquillo, per fortuna.

13.54 Problema per Marta Bastianelli che sta aspettando l’ammiraglia.

13.51 12 km alla prossima salita. Gruppo tranquillo, al momento.

13.48 Altra caduta in gruppo, per fortuna si sono rialzate tutte senza problemi.

13.46 Il gruppo va a fiammate. Ora non ci sono difficoltà altimetriche, ma il vento è forte.

13.43 La Germania si è portata nelle prime posizioni per rallentare il ritmo. Sembra che non gradiscano la gara dura. Intanto Elizabeth Banks ha dovuto cambiare bici.

13.40 Dopo un momento di stanca, la nazionale britannica ha dato un accelerata ed alcune fanno fatica a tenere le ruote del plotone.

13.37 Problema meccanico per la neozelandese Ella Harris, quest’anno quarta alla Colorado Classic. Ha perso molto tempo prima di ripartire.

13.35 La ragazze cadute sono tutte rientrate senza problemi, per loro fortuna, ora, il gruppo di testa si è fermato.

13.34 C’è stata una caduta in fondo al gruppo, circa 10 atlete coinvolte. Davanti iniziano gli scatti, ma nessuno va via, per ora.

13.31 Alcune sono rientrate nel gruppo di testa, circa 50 davanti. Intanto attacca la neerlandese Floortje Mackaij.

13.27 Terminata la salita, al comando è rimasto un gruppetto di una quarantina di unità. Le azzurre ci sono.

13.24 SI SPEZZA IL GRUPPO!! Olanda in testa e grandissima selezione in salita, molte atlete si staccano.

13.20 Inizia la prima ascesa del percorso.

13.16 Il gruppo si avvia compatto verso la salita di Norwood Edge (1,9 km al 7,2%).

13.12 Problema meccanico per la francese Muzic, che ora è nella scia delle ammiraglie.

13.08 Primi scatti in testa al plotone.

13.02 Si mantiene compatto il gruppo.

12.57 Partite! Inizia ufficialmente la corsa!

12.51 C’è stata una caduta di un’atleta norvegese nel tratto di trasferimento, senza conseguenze.

12.47 Le immagini dalla corsa.

12.43 Per ora ottime condizioni meteo, visto che splende il sole sulla corsa.

12.40 Viene data in questo momento la partenza neutralizzata da Bradford.

12.36 Ci saranno però diverse altre Nazionali che potranno dire la loro, tra cui le padrone di casa della Gran Bretagna che punteranno su Elizabeth Deignan, già iridata nel 2015.

12.32 L’Italia dal canto suo potrà però contare su un’atleta del calibro di Marta Bastianelli, che potrà avere al suo fianco in volata Soraya Paladin, Letizia Paternoster, Elisa Balsamo ed Elena Cecchini. Presenti poi anche Tatiana Guderzo e ad Elisa Longo Borghini, le carte da giocarsi per rispondere agli attacchi delle olandesi.

12.28 La squadra di riferimento sarà l’Olanda, che proverà a conquistare il terzo titolo consecutivo. Una formazione fortissima, con Marianne Vos che sarà la grande favorita in caso di arrivo allo sprint, mentre Anna van der Breggen e Annemiek van Vleuten potranno fare la differenza in caso di corsa dura.

12.24 Nel tratto in linea si affronteranno le salite di Norwood Edge (1,9 km al 7,2%) e Lofthouse (3 km al 4,3%), poi ci saranno circa 50 km di saliscendi per entrare nel circuito finale di Harrogate, con tre giri da 13,8 km da percorrere. Un tracciato molto tecnico e impegnativo, con strappi e curve ad angolo retto, che faranno selezione.

12.21 Oggi le atlete si sfideranno su un percorso di 149,4 km da Bradford ad Harrogate per conquistare la maglia iridata.

12.20 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prova in linea Elite femminile dei Mondiali 2019 di ciclismo nello Yorkshire (Gran Bretagna).

Il programma odierno dei Mondiali di ciclismoTutti gli italiani in gara oggiLa presentazione della prova in linea Elite femminile Il medagliere dei Mondiali di ciclismo

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della prova in linea Elite femminile dei Mondiali 2019 di ciclismo nello Yorkshire (Gran Bretagna). Ci attende una spettacolare sfida tra le migliori atlete del mondo, che si daranno battaglia su un percorso di 149,4 km da Bradford ad Harrogate per conquistare l’ambita maglia iridata.

Una corsa che potrebbe essere subito selettiva, visto che nella prima parte si affronteranno le salite di Norwood Edge (1,9 km al 7,2%) e Lofthouse (3 km al 4,3%), su cui le squadre delle favorite potrebbero fare il forcing. Seguirà un tratto di saliscendi di circa 50 km per poi entrare nel circuito finale di Harrogate, con tre giri da 13,8 km da percorrere. Questo tracciato, come abbiamo visto nelle precedenti prove, è molto tecnico e impegnativo, con strappi e curve ad angolo retto. Qualche atleta potrebbe quindi tentare un’azione in solitaria, altrimenti assisteremo ad uno sprint ristretto nel gruppetto al comando.

Le azzurre sono pronte a sfidare la corazzata dell’Olanda, che sarà nuovamente la squadra da battere e proverà a conquistare il terzo titolo consecutivo. Una formazione fortissima, con Marianne Vos, Anna van der Breggen e Annemiek van Vleuten che rappresenteranno un terzetto in grado di sbaragliare la concorrenza. L’Italia dal canto suo potrà però contare su un’atleta del calibro di Marta Bastianelli, tra le velociste più forti al via, che potrà essere pilotata al meglio allo sprint da Soraya Paladin, anche valida alternativa, Letizia Paternoster, Elisa Balsamo ed Elena Cecchini. In caso di cosa dura toccherà invece alla veterana Tatiana Guderzo e ad Elisa Longo Borghini, chiamata a rispondere agli attacchi delle olandesi. Il livello sarà comunque molto alto, visto che tra le pretendenti al podio ci sono anche la britannica Elizabeth Deignan, la polacca Katarzyna Niewiadoma, l’australiana Amanda Spratt, la tedesca Lisa Brennauer e le statunitensi Chloe Dygert e Coryn Rivera, solo per citarne alcune.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della prova in linea Elite femminile dei Mondiali 2019 di ciclismo: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti per non perdervi nulla di questa corsa. Appuntamento alle 12.20. Buon divertimento!

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Sergey Pozhoga / Shutterstock.com

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo in tv, a che ora iniziano i Mondiali e dove vederli. Programma, orari e streaming

LIVE Juventus-SPAL 2-0, Serie A in DIRETTA: Madama batte gli estensi e conquista la vetta in attesa dell’Inter! Pagelle e highlights