Vela, Coppa del Mondo Miami 2019: Flavia Tartaglini resta in quota, risalgono posizioni Daniele Benedetti e Mattia Camboni. Tutto fermo nel 470


Prosegue la seconda tappa delle World Series 2019 di vela, in scena a Miami, in Florida (Stati Uniti d’America) in questa settimana. Nella seconda giornata sono state diverse le regate annullate a causa delle condizioni non ottimali. Non si è gareggiato nel 470 ad esempio, dove le coppie azzurre Giacomo Ferrari-Giulio Calabrò al maschile e Benedetta Di Salle-Alessandra Dubbini al femminile sono rimaste quindi in seconda e terza posizione nelle rispettive classifiche generali.

Cominciando dal RS:X femminile, giornata non eccezionale per le italiane. Nell’unica regata disputata (la seconda del programma, vinta dalla polacca Zofia Noceti-Klepacka), Flavia Tartaglini non è riuscita ad andare oltre l’undicesima posizione. L’azzurra si trova ora al terzo posto nella classifica generale con un parziale di 2-11, alle spalle della polacca (8-1) e della cinese Yunxiu Lu (1-3). Decisamente negativa la prova di Marta Maggetti, che ha chiuso 35a e si trova ora al 15° posto (5-35). Buona regata invece per Veronica Fanciulli che ha terminato 13a risalendo posizioni dopo la squalifica della prima regata ed è ora al 28° posto nella classifica generale.

Meglio si sono comportati gli azzurri nel RS:X maschile, dove si è disputata oggi la terza regata conquistata dal cinese Mengfan Gao. Daniele Benedetti e Mattia Camboni hanno chiuso rispettivamente nono e decimo recuperando diverse posizioni dopo la deludente giornata di ieri. Il primo è ora 12° nella classifica generale, mentre il secondo è 14°. La decima posizione è occupata dal polacco Maciej Kluszczynski e dista appena sette punti, mentre al comando si trova lo spagnolo Angel Granda-Roque con 16 punti (8-1-7).

Nel 49er si è verificato il sorpasso tra le due coppie azzurre in gara. Uberto Crivelli Visconti e Gianmarco Togni hanno chiuso decimi l’unica regata di giornata (la quarta del calendario, vinta dagli austriaci Bildstein-Hussl) e si trovano ora al 12° posto nella classifica generale, comandata dai croati Fantela-Fantela (29 punti). Simone Ferrarese e Valerio Galati sono invece scivolati più indietro con una 24a posizione e si assestano al 22° posto. Nel 49erFX sono andate in scena ben tre regate: le prime due sono state vinte dalla coppia neozelandese Maloney-Meech che guida la classifica generale, mentre la terza è andata alle argentine Travascio-Branz. L’unica coppia italiana iscritta alla gara, composta da Maria Ottavia Raggio e Jana Germani, ha provato a rilanciarsi dopo la squalifica di ieri con un parziale di 33-13-14 e occupa attualmente il 29° posto.

Ancora una giornata non particolarmente brillante infine per gli italiani nel Laser. Tra gli uomini, che hanno disputato la terza e la quarta regata del programma, il migliore nella classifica generale (guidata dal norvegese Hermann Tomasgaard) è Gianmarco Planchestainer salito al 24° posto grazie ad un parziale odierno di 13-17. Qualche posizione recuperata anche per Marco Gallo, 30° con un solido 21-18, mentre è scivolato indietro Nicolò Villa, 44° dopo il 33-20 di oggi. In difficoltà anche Giovanni Coccoluto dopo la pesante squalifica di ieri, 55° in virtù dell’odierno 17-35. Nel Laser Radial resta nella parte superiore della classifica Valentina Balbi, al 17° posto nonostante la 29a posizione nell’unica regata disputata oggi, la seconda del programma (vinta dalla finlandese Monika Mikkola salita al primo posto della generale). Silvia Zennaro, che è stata la migliore delle azzurre ed ha chiuso 25a, si è portata proprio al 25°posto in classifica, mentre più indietro si trovano Francesca Frazza, 43a oggi al 40° posto nella generale, e Carolina Albano, al 42° posto dopo la 31a posizione nella regata odierna.

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: CP DC Press / Shutterstock.com

Lascia un commento

scroll to top