Ciclocross, Coppa del Mondo Pont-Chateau 2019: Eva Lechner e Alice Arzuffi da podio, Jakub Dorigoni ci prova tra gli Under 23


Riprende dalla Francia la Coppa del Mondo 2018-2019 di ciclocross. Dopo tre tappe consecutive in Belgio, il massimo circuito internazionale si sposta a Pont-Chateau, piccolo centro abitato vicino Nantes nella regione della Loira, per l’ottavo e penultimo appuntamento del calendario. Il circuito di Coet-Roz è uno dei percorsi più noti del panorama mondiale e ha ospitato gli Europei nel 2016 e i Mondiali nel lontano 2004. L’Italia sarà presente in gara con undici atleti, reduci dai Campionati Nazionali che si sono tenuti lo scorso fine settimana all’Idroscalo di Milano.

Tra gli Elite in campo maschile non ci sarà l’olandese Mathieu Van der Poel, dominatore delle ultime cinque tappe ma tagliato fuori dalla lotta per la generale viste le assenze nei primi due appuntamenti stagionali. La scena sarà quindi tutta per l’appassionante duello belga tra Toon Aerts e Wout van Aert, rispettivamente primo e secondo della classifica di Coppa del Mondo con appena sette punti di differenza. Il primo si è imposto nelle prime due tappe collezionando poi una serie di ottimi piazzamenti; il secondo ha chiuso al secondo posto in ben sei occasioni e vuole centrare il primo successo in stagione. Per l’Italia ci saranno Gioele Bertolini, neocampione italiano e 15° nella tappa di Namur, e Cristian Cominelli.

Maggior equilibrio in campo femminile, dove la campionessa olandese Marianne Vos vuole approfittare dell’assenza della belga Sanne Cant per ipotecare il successo nella classifica generale e conquistare la sua prima Coppa del Mondo (uno dei pochi titoli che ancora mancano nel ricchissimo palmares della fuoriclasse brabantina). Per la tappa francese sono diverse le atlete che possono ambire ad un successo: tra queste le olandesi Annemarie Worst (due secondi e due terzi posti in stagione) e Denise Betsema e le statunitensi Kaitlin Keough e Katherine Compton. Possibili protagoniste anche le azzurre Eva Lechner e Alice Maria Arzuffi. La prima ha appena conquistato il decimo titolo nazionale ed è sesta nella classifica generale di Coppa del Mondo; la seconda è già salita sul podio in stagione (terza a Tabor in novembre).

Grande attenzione in casa Italia alla gara degli Under 23, dove Jakob Dorigoni ha già raccolto due secondi posti in stagione ed è quarto nella classifica generale. L’azzurro, che lo scorso fine settimana ha difeso con successo il proprio titolo di campione nazionale, dovrà vedersela soprattutto con il britannico Thomas Pidcock, con il belga Eli Iserbyt e con il francese Antoine Benoist. Sei gli italiani al via tra gli Junior: Samuele Leone, Davide Toneatti, Emanuele Huez, Tommaso Bergagna, Luca Pescarmona e Davide De Pretto. Favori del pronostico per i belgi Witse Meeussen e Ryan Cortjens e per gli olandesi Pim Ronhaar e Luke Verburg.

roberto.pozzi@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Luigi Mariani / LivePhotoSport

Lascia un commento

scroll to top