LIVE Giro d’Italia 2018 in DIRETTA: Bennett vince una tappa piena di sorprese sotto la pioggia


CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA TREDICESIMA TAPPA FERRARA-NERVESA DELLA BATTAGLIA

Buongiorno e benvenuti alla Diretta Live della dodicesima tappa del Giro d’Italia 2018, di 214 chilometri. Una lunga giornata in sella per i corridori, che però non dovrebbe nascondere particolari insidie prima degli ultimi 15 chilometri, che si preannunciano scoppiettanti con la salita di Tre Monti prima dell’arrivo nell’autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Occasione buona per i velocisti? Difficile interpretare l’arrivo: l’ascesa, che si conclude a poco più 7 chilometri dal traguardo, non è così impegnativa ma allo stesso modo potrebbe tagliare fuori dalla lotta gli sprinter meno avvezzi agli arrivi misti. Fari puntati, dunque, su corridori come Sacha Modolo e Sam Bennett, che negli ultimi giorni hanno dimostrare di digerire meglio le avversità altimetriche rispetto ad altri. Non possono essere esclusi, però, anche eventuali attacchi: la salita sembra studiata apposta come trampolino di lancio per i più volenterosi.

OASport vi propone la DIRETTA LIVE della dodicesima tappa del Giro d’Italia 2018: cronaca in tempo reale ed aggiornamenti costanti per non perdervi nulla di questa tappa. Appuntamento alle 11.30. Buon divertimento!

La tappa di oggiLa classifica generaleI comuni che verranno attraversati





CLICCA F5 (DESKTOP) O REFRESH (DISPOSITIVI MOBILE/TABLET) PER AGGIORNARE LA PAGINA

17.12 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di serata.

17.11 Ecco la classifica generale dopo la dodicesima tappa.

17.10 Non ci sono stati distacchi tra i big della classifica generale.

17.09 Terzo posto per Bonifazio, mentre Viviani si era staccato in precedenza.

17.08 L’irlandese Bennett è partito a 500 metri, tutto solo! E’ andato a riprendere Mohoric e Betancur e ha vinto quasi per distacco!

17.07 Pazzesco Bennett! E’ partito lunghissimo ed ha vinto davanti a Van Poppel!

17.06 Ultimo chilometro, sempre 4 secondi di distacco, non sarà facile riprendere Mohoric e Betancur!

17.06 1,8 km, sempre 4 secondi, finale incertissimo!

17.05 Ripreso Diego Ulissi, solo 4 secondi per Mohoric e Betancur. Sta tirando la Bora Hansgrohe per Bennett.

17.03 Ulissi si stacca, restano al comando Betancur e Mohoric a 3,5 km dall’arrivo, a 6 secondi il gruppo maglia rosa.

17.03 Mohoric, tutto solo, va a riprendere Ulissi e Betancur! Che numero in discesa dello sloveno!

17.02 Non guadagnano nulla Ulissi e Betancur, è Mohoric a pilotare il gruppo maglia rosa.

17.00 Ulissi e Betancour transitano al GPM di Tre Monti. Sono in due al comando, ma il gruppo è a 5 secondi.

16.59 In gruppo di guardano e Ulissi ha guadagnato qualcosa. Parte Betancur al contrattacco!

16.59 Scatta Diego Ulissi, ma non fa la differenza.

16.58 Addirittura Sam Bennett davanti, il grande favorito di oggi considerando che Viviani è staccato.

16.57 Grande facilità di pedalata per Yates, che ha chiuso subito il tentativo di attacco.

16.56 ATTENZIONE! Attacca Rohan Dennis, lo segue Carapaz! Ecco gli uomini di classifica! Risponde la maglia rosa Simon Yates in prima persona!

16.55 Fa buona guardia l’Education First di Modolo, 10 km all’arrivo!

16.54 Attacca il colombiano Sergio Henao, ma è difficile fare la differenza.

16.53 Siamo sulla salita di Tre Monti, 4 km al 4,4% di pendenza media. Wellens non ce la fa più e viene ripreso dal gruppo.

16.51 Ora si porta davanti l’Education First di Sacha Modolo. Subito il margine del belga scende a 18″.

16.50 Può essere l’attacco buono! 26 secondi di vantaggio per Wellens, in gruppo c’è troppo attendismo!

16.49 Senza Viviani, nessuna squadra prende l’iniziativa nel plotone e Wellens ne approfitta. 16″ di vantaggio.

16.48 Niente da fare per Viviani, il distacco dal gruppo maglia rosa resta importante, intorno ai 40 secondi. Difficilmente riuscirà a rientrare.

16.46 I corridori entrano nel circuito di Imola, dove poi è anche piazzato l’arrivo. Ora un circuito di 15 km. 13″ di vantaggio per Wellens.

16.45 Wellens non guadagna e da solo sta facendo tanta fatica.

16.45 18 km all’arrivo, 12 secondi di vantaggio per Wellens sul plotone.

16.44 Wellens solo al comando.

16.43 Pozzovivo ha davvero passato un brutto momento, fortunatamente si è salvato.

16.42 Attacca il belga Tim Wellens (Lotto Soudal). Continua a piovere a dirotto, è una tappa imprevedibile!

16.41 Carapaz e Pozzovivo RIENTRANO sul gruppo maglia rosa! Pericolo scampato per il lucano. Non è ancora rientrato invece Pozzovivo.

16.40 Ripresi Mosca e Maestri.

16.39 Il gruppo maglia rosa sta andando a riprendere Mosca e Maestri, lontani solo 5″. Recupera anche il gruppo Pozzovivo a 20″ dalla vetta.

16.38 Pozzovivo paga il suo modo di correre sempre nelle ultime posizioni del gruppo. Questi imprevisti non sono casuali.

16.36 Gruppo maglia rosa a 11” dagli ultimi due fuggitivi di giornata rimasti all’attacco. Carapaz, Pozzovivo, Lopez ma anche Viviani e Bonifazio sono a 20” da Yates e gli altri big.

16.35 Tappa tragica: UAE Emirates (Aru), Sunweb (Dumoulin) e Mitchelton Scott (Yates) in testa al gruppo principale! Spingono fortissimo. Pozzovivo, Carapaz e anche Lopez sono rimasti indietro: ritardo stimato in circa 20”, le tre squadre cercano una difficile rincorsa.

16.35 Mancano 25 chilometri. Ora anche la Sunweb in testa, hanno saputo di Pozzovivo.

16.34 NOOOOOOOO! Anche Pozzovivo è nel gruppo di Carapaz, questa non ci voleva.

16.33 Cielo letteralmente nero, macchine e moto con fari accesi. Situazione complicatissima! Carapaz si è staccato, ormai è a oltre un minuto.

16.33 I cinque battistrada stanno per essere ripresi, il gruppo dei big è a 20”. Ci sono tutti a parte Carapaz: Froome, Aru, Yates, Dumoulin sono lì e si sono salvati in una situazione difficilissima.

16.32 Ben sei uomini della Bora in testa al gruppo! Fanno corsa dura, hanno saputo del ritardo di Viviani!

16.31 Si è staccato anche Viviani! Addio sogni di gloria per il velocista! Piove fortissimo, la corsa è scoppiata!

16.30 Simon Yates è invece nel gruppo principale, ha 40” sul gruppo Carapaz. Il gruppo dei big è a 35” dai fuggitivi.

16.30 Si è staccato Carapaz! L’ecuadoregno vincitore a Monte Vergine è nel terzo gruppo, la maglia bianca si è staccata!

16.29 Gli uomini della Bora e della lotto spingono in testa al gruppo principale che marcia a fila indiana. Si sono creati dei distacchi!

16.28 Ci saranno tutti i big nel gruppo principale? Aspettiamo..

16.28 Improvviso vento sulla corsa, si sono fermati dei ventagli in maniera improvvisa. Il gruppo principale è a 55” dai battistrada. Cielo nero, non si vede nulla e piove tantissimo!

16.27 Il gruppo è esplosoooooooooooooooooo! Ci sono dei frazionamenti a causa del vento. ATTENZIONE!

16.23 Ora il gruppo è in fila indiana e riduce il ritardo a 1’45” quando mancano 33 chilometri.

16.21 Ricordiamo che oggi si arriva all’Autodromo di Imola. Questa l’altimetria degli ultimi quindici chilometri, la salita di Tre Monti non andrà sottovalutata.

16.20 Piove sulla corsa e anche al traguardo la musica non dovrebbe cambiare. Mancano 36 chilometri all’arrivo, sempre 2 minuti di vantaggio per gli attaccanti di giornata.

16.17 Entriamo nella città di Faenza.

16.15 Accelerazione intensa del gruppo che ora si è portato a 2 minuti dai 5 fuggitivi, mancano 38 chilometri.

16.12 La situazione meteo al traguardo, sarà una volata bagnata?

16.10 Situazione cristallizzata in questo frangente della corsa, il gruppo non si danna l’anima e controlla la fuga.

16.06 Vantaggio stabile dei fuggitivi, il gruppo li controlla agevolmente quando mancano 46 chilometri. Si viaggia  una media altissima nonostante la pioggia.

16.02 I battistrada hanno 2’22” di vantaggio sul gruppo quando mancano 50 chilometri all’arrivo.

16.00 Frapporti conquista il secondo traguardo volante posto a Forlì.

15.55 Brutti nuvoloni nella zona del traguardo.

15.52

15.49 Corridori passati da Forlimpopoli, 60 chilometri al traguardo.

15.45 Bellissime immagini dal Circuito di Imola.

15.41

15.38 Siamo a Cesena, dov’è posto il secondo traguardo volante.

15.37 Nel frattempo la pioggia sta per arrivare anche ad Imola.

15.34 70 chilometri all’arrivo, 2’30” di vantaggio per gli attaccanti.

15.31 Uno dei più attesi di oggi: la Maglia Ciclamino Elia Viviani.

15.29 Altre immagini dal gruppo.

15.26 Tanta tanta pioggia sulla corsa.

15.24 Ancora niente pioggia sul traguardo, invece.

15.20 Gruppo molto vicino ai fuggitivi: 2’30” il ritardo.

15.16 Forte temporale sulla corsa, bisogna fare attenzione ad eventuali cadute.

15.13 Inizia infatti a piovere.

15.12 Si aprono le mantelline tra i corridori: attenzione al maltempo che potrebbe influire sulla corsa.

15.08 Ricordiamo gli uomini al comando: Marco Frapporti (Androni-Sidermec), Mirco Maestri e Manuel Senni (Bardiani-CSF), Jacopo Mosca ed Eugert Zhupa (Wilier Triestina-Selle Italia). Sempre nell’ordine dei 3′ il loro vantaggio.

15.05 Meteo che sta leggermente peggiorando: da seguire anche questa situazione.

15.00 100 chilometri all’arrivo per i corridori.

14.55

14.50

14.48 Fuggitivi che arrivano ora nella zona di rifornimento fisso: 3′ il vantaggio sul gruppo.

14.40 I corridori hanno appena superato l’abitato di Riccione.

14.30 Appena superata Cattolica da parte dei corridori: fase di gara molto stabile.

14.25 42,550 km/h la media della seconda ora di corsa.

14.22

14.17 Vantaggio dei fuggitivi che resta costante sui 3′. Siamo a 130 chilometri dall’arrivo.

14.11

14.09 Ancora 134 chilometri all’arrivo.

14.07 In gruppo Elia Viviani va a prendere qualche punto in chiave Maglia Ciclamino.

14.04 Grandissima volata tra Frapporti e Zhupa: dovrebbe averla spuntata l’azzurro.

14.00 Tutto pronto allo sprint parziale.

13.55 Fuggitivi nei pressi del Traguardo Volante di Pesaro.

13.50 Molto intenzionata a fare l’andatura oggi è la EF-Drapac, di Sacha Modolo.

13.43

13.40 Guadagna ancora il plotone, con il ritardo che scende sotto i 3′.

13.35 Gruppo che comunque non lascia più di 4′ ai fuggitivi.

13.31 A dettare l’andatura ci sono BORA-hansgrohe, EF-Drapac e Quick Step.

13.29 Corridori nei pressi di Marotta, siamo a 50 chilometri di gara. Gruppo a 3’30”.

13.25 Ricordiamo i corridori al comando: Marco Frapporti (Androni-Sidermec), Mirco Maestri e Manuel Senni (Bardiani-CSF), Jacopo Mosca ed Eugert Zhupa (Wilier Triestina-Selle Italia).

13.19 Prima ora di corsa a 43,4 km/h di media.

13.15 I corridori sono in quel di Senigallia.

13.10 Dopo 30 chilometri il vantaggio dei fuggitivi si aggira nell’ordine dei 3′.

13.07 Corridori che stanno attraversando l’abitato di Marzocca.

13.02

13.00: il divario si mantiene nell’ordine dei 4′ per ora.

12.58: Senni, con poco meno di un’ora e mezzo di ritardo, è il meglio piazzato in classifica in 92esima posizione.

12.55: il gruppo per ora si limita a controllare, le squadre dei favoriti probabilmente si vedranno solo nella seconda parte di gara.

12.52: la corsa è arriva a Falconara Marittima.

12.49: il gruppo paga oltre 4′ dai fuggitivi.

12.46: i fuggitivi hanno superato ancora e sono già sul litorale adriatico.

12.44: l’Androni-Sidermec è all’undicesima fuga consecutiva in questo Giro d’Italia.

12.40: ben quattro dei cinque corridori in fuga sono italiani, ma lo stesso Zhupa è cresciuto dal punto di vista sportivo in Italia.

12.36: il gruppo è scivolato a 3′, saranno questi cinque uomini a caratterizzare la tappa odierna.

12.33: in fuga sono rappresentate le tre squadre Professional italiane. Tra le formazioni che hanno ottenuto una Wild Card assente solo la Israel Cycling Academy.

12.30: vantaggio oltre il minuto per i fuggitivi.

12.27: il gruppo sembra intenzionato a concedere spazio.

12.24: al comando troviamo Marco Frapporti (Androni-Sidermec), Mirco Maestri (Bardiani-Csf), Manuel Senni (Bardiani-Csf), Jacopo Mosca (Wilier-Selle Italia) ed Eughert Zhupa (Wilier-Selle Italia).

12.21: intanto è partita la corsa e ci sono già i primi attacchi. Sembra trovare spazio un tentativo di cinque corridori.

12.20: che spettacolo la partenza da Osimo!

12.17: oggi, sulla carta, la fuga non trova terreno adattissimo, ma vedremo se ci sarà battaglia per andare all’attacco.

12.14: tra pochissimo il via della tappa!

12.12: Esteban Chaves, tra i più amati dal pubblico.

12.09: Simon Yates sempre più in rosa e sempre più leader del Giro in attesa dello Zoncolan e della terza settimana

12.05: mentre il gruppo si avvia verso il chilometro zero, ecco alcune foto dei protagonisti del Giro sul palco di partenza.

12.03: Elia Viviani al foglio firma con la maglia ciclamino!

12.00: clicca qui per scoprire la tappa di oggi.

11.57: la frazione di oggi, lunga oltre 200 chilometri, potrebbe escludere i velocisti, o quantomeno alcuni, dalla lotta per il successo a causa della presenza della salita di Tre Monti nel finale.

11.54: un ospite speciale sul bus Astana. Tommaso, figlio di Michele Scarponi e gemello di Giacomo, durante la riunione prima della 12esima tappa.

11.51: i corridori lasceranno la zona di partenza alle 12.05, mentre il via ufficiale sarà dato alle 12.15 al chilometro zero.

11.47: pronta anche la Movistar, compresa la maglia bianca Carapaz

11.43: il rosa domina nelle strade di Osimo

11.40: Elia Viviani, nonostante il finale insidioso, è carico per provare a incrementare il numero di vittorie in questo Giro.

11.37: situazione classica prima di una corsa, i meccanici controllano le bici.

11.33: ecco qui la tappa

11.30: poco più di mezz’ora alla partenza della tappa da Osimo, dove ieri Simon Yates ha vinto e incrementato il proprio margine in classifica.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: comunicato Rcs

Lascia un commento

scroll to top