Show Player

Giro di Romandia 2018: i favoriti. Richie Porte vuole il bis, attenzione a Primoz Roglic



Neanche il tempo di rifiatare, dopo le Classiche delle Ardenne, e si riparte: martedì 24 aprile nuova piccola corsa a tappe per il circuito World Tour, il Giro di Romandia, collocato come di consueto in mezzo tra la fine delle corse di un giorno e l’inizio del Giro d’Italia. Sei frazioni in terra Svizzera, un primo test soprattutto in chiave Tour de France. Non troppi nomi di rilievo, vista la collocazione in calendario, ma c’è spazio comunque per tanti scalatori pronti a trionfare.

Sulla carta, viste anche le cronometro presenti (comunque davvero particolari, un prologo iniziale ed una prova contro il tempo in salita di soli 9 chilometri), il favorito dovrebbe essere il campione uscente Richie Porte. L’australiano della BMC però non sta attraversando un periodo positivo: la forma migliore latita e i risultati non arrivano. Occasione di riscatto proprio sulle strade elvetiche: serve un cambio di passo per presentarsi al meglio nell’avvicinamento all’appuntamento più importante dell’anno, il Tour de France.

Loading...
Loading...

In tanti in salita andranno all’attacco dell’australiano. Uno dei più attesi è lo sloveno Primoz Roglic: il capitano della LottoNL-Jumbo ha dato spettacolo al Giro dei Paesi Baschi e nelle cronometro al momento ha davvero pochi rivali al mondo. Con la strada che sale è davvero cresciuto tantissimo: si presenta al via sicuramente come uno dei corridori più quotati. Potrà sfruttare anche il lavoro di un compagno di squadra del calibro di Steven Kruijswijk.

Bahrain-Merida all’attacco con la coppia formata dai fratelli Ion e Gorka Izagirre: il più giovane dei due può giocarsi davvero delle carte importanti su salite ideali alle sue caratteristiche. Spagna che ci prova anche con i talentini della Movistar: un uomo su tutti, Marc Soler, 24enne trionfatore della Parigi-Nizza quest’anno. Altro uomo da seguire è Jakob Fulgsang (Astana): da capire come uscirà il danese dalla Liegi-Bastogne-Liegi.





CLICCA QUI PER TUTTI GLI ARTICOLI DI CICLISMO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Foto LaPresse/Gian Mattia D’Alberto – COmunicato Stampa Rcs Sport

Loading...

Lascia un commento

scroll to top