Seguici su

Sci Alpino

Sci alpino, Slalom Adelboden 2018: Marcel Hirscher al comando dopo la prima manche. Gross e Moelgg in top ten

Pubblicato

il

Marcel Hirscher ha chiuso davanti a tutti la prima manche dello slalom di Adelboden. L’austriaco prosegue il suo straordinario momento in questa Coppa del Mondo, volando tra i paletti stretti della pista Chuenisbärgli e candidandosi ad un’altra vittoria autorevole. Il cannibale ha fatto segnare il tempo di 55″78, domando alla perfezione le difficoltà del percorso, non solo tecniche, ma anche per un manto tutt’altro che perfetto, rovinatosi pesantemente già dopo la prima discesa, conseguenza del maltempo che ha investito la cittadina svizzera negli scorsi giorni.

I distacchi dei suoi rivali sono già alti ed in pochi sono riusciti a stare nella scia di Hirscher. In seconda posizione c’è il connazionale Michael Matt, che ha approfittato del pettorale 1 e di una parte centrale interpretata alla perfezione e nella seconda manche partirà con 25 centesimi di ritardo. Bene anche lo svedese Andre Myhrer, terzo a 44 centesimi, mentre ha deluso Henrik Kristoffersen, quarto. Il norvegese ha già compromesso le sue chance di vittoria, a meno di una rimonta clamorosa – e difficile da realizzare con questo Hirscher -,  fino a chiudere con 71 centesimi di ritardo.

Tutti gli altri sono oltre il secondo, a partire dal francese Alexis Pinturault (+1.17). In sesta e settima posizione ci sono invece i due svizzeri Luca Aerni (+1.28) e Daniel Yule (+1.46), davanti ai due azzurri. Stefano Gross è ottavo (+1.52), al termine di una manche in cui ha mostrato poca confidenza già dalle prime porte, con un ritardo cresciuto via via fino a superare il secondo al traguardo. Nella seconda manche potrà comunque giocarsi un bel piazzamento, al pari di Manfred Moelgg, nono (+1.64), anche lui poco a suo agio sul fondo troppo morbido. Il nativo di Brunico ha rischiato grosso sul dosso finale, riuscendo comunque a limitare i danni. A chiudere la top ten, poi, c’è il norvegese Sebastian Foss-Solevag (+1.82), pari tempo con il britannico Dave Ryding (+1.82).

Patrick Thaler, nonostante un pettorale alto (30) e le condizioni della pista andate peggiorando, ha chiuso la prova in 23esima posizione (+3.29). Ha sfiorato la qualificazione Tommaso Sala, 33° (+4.19), al pari di Fabian Bacher, 35° (+4.31). Giuliano Razzoli ha invece chiuso al 43° posto (+5.08), Federico Liberatore 54° (+6.67). Cristian Deville non è riuscito a concludere la prova.

 





 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NEWS SULLO SCI ALPINO

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTOCATTAGNI

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online