Basket femminile, Europei 2017: l’avventura dell’Italia comincia contro la Bielorussia. Esordio complicato ma le Azzurre vogliono stupire

Italia-Basket-femminile-Twitter-FIP-1.jpg

La Nazionale Italiana è pronta. Domani cominceranno gli Europei di basket femminile, in programma in Repubblica Ceca. L’Italia farà il suo debutto proprio nel primo incontro della Hradec Kralove Arena, dell’omonima città, una delle due sedi della competizione insieme alla capitale Praga. Come due anni fa, le Azzurre affronteranno la Bielorussia nel match d’apertura. Nel 2015 le nostre avversarie prevalsero per 76-85 all’overtime, dopo il tiro allo scadere dei regolamentari segnato da Likhtarovic.

La situazione è certamente cambiata da quel giorno. Innanzitutto, l’Italia si presenta con un nuovo allenatore, Andrea Capobianco, capace di creare un gruppo che combina il giusto mix tra esperienza, talento e gioventù. La Nazionale ha infatti brillato nel girone di qualificazione, chiuso al primo posto. Allo zoccolo duro formato da Giorgia Sottana, Martina Crippa, Raffaella Masciadri e Kathrin Ress infatti, il CT ha convinto Laura Macchi a tornare a vestire la maglia azzurra, aggiungendo giovani talenti come Cecilia Zandalasini ed Elisa Penna. Altre giocatrici poi, sono cresciute come Alessandra Formica, Gaia Gorini, Valeria De Pretto, Sabrina Cinili e Francesca Dotto, per una squadra che vuole migliorare il 13° posto di due anni fa ed è pronta a stupire.

Anche la Bielorussia è cambiata rispetto a due anni fa. Le assenze più importanti riguardano Yelena Leuchanka e Anastasiya Verameyenka, le principali artefici dei grandi risultati che la nazionale rossoverde ha raggiunto nell’ultimo decennio. La squadra ora allenata da Nataliya Trafimova infatti, è stata una costante ad alto livello negli ultimi anni non solo in Europa (4° posto nel 2015), avendo chiuso al 4° posto il Mondiale 2014 ed avendo partecipato alle Olimpiadi di Rio (9°). La stella quest’anno sarà Katsiaryna Snytsina, coadiuvata dalla naturalizzata americana Alex Bentley. L’area è presidiata da Viktoriya Hasper e Marina Kress, ma i pericoli maggiori arriveranno dal perimetro, con Tatsiana Likhtarovic, già decisiva contro l’Italia due anni fa, e soprattutto con il talento della giovane Mariya Papova, classe ’94, reduce da una grande stagione al Galatasaray.

Sarà dunque un esordio tutt’altro che agevole per l’Italia, sorteggiata nel girone anche con Turchia e Slovacchia. La Bielorussia è una delle outsider del torneo: solo le prime classificate accedono direttamente ai quarti di finale per cui le nostre avversarie saranno agguerritissime, vista l’impossibilità di sbagliare. L’Italia però non sarà certo una vittima sacrificale: le recenti ottime prestazioni in amichevole contro Francia e Spagna infatti, hanno aumentato la fiducia e la consapevolezza delle Azzurre di potersela giocare contro chiunque. Palla a due domani alle ore 12:30.

alessandro.tarallo@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina Twitter FIP

WEB TV

Lascia un commento

scroll to top