Judo, 52 kg: Chițu leader in assenza di Kelmendi. Giuffrida non tradisce

Judo-Odette-Giuffrida-Andreea-Chitu.jpg

La terza puntata dedicata ai bilanci di fine anno delle quattordici categorie del judo internazionale è dedicata alla categoria 52 kg femminile. Per le puntate precedenti: * 48 kg femminile – * 60 kg maschile

LE PROTAGONISTE
La ventisettenne rumena Andreea Chițu chiude l’anno 2015 con una solida leadership nel ranking mondiale della categoria. La sua stagione è stata caratterizzata soprattutto dal secondo titolo europeo della sua carriera, dopo quello del 2012, mentre ai Mondiali ha ottenuto la medaglia d’argento come nella passata edizione. La rumena ha anche conquistato il gradino più alto del podio ai Grand Prix di Zagabria e Jeju, mentre al Grand Slam di Baku si è classificata seconda.
Stacanovista del tatami, Chițu ha anche approfittato degli infortuni che hanno tenuto a lungo lontana dalle competizioni la kosovara Majlinda Kelmendi, padrona delle due stagioni precedenti. La ventiquattrenne ha dovuto rinunciare alla difesa del titolo europeo e di quello mondiale, ma è poi tornata progressivamente fino a vincere il Grand Slam di Parigi. La sorpresa è arrivata però al Grand Slam di Abu Dhabi, dove Kelmendi ha perso un’imbattibilità che durava dall’aprile del 2013, ottenendo comunque il bronzo.
A sconfiggere la kosovara ad Abu Dhabi è stata l’attuale numero due del mondo, la brasiliana Erika Miranda, medagliata di bronzo mondiale e vincitrice sia dei Campionati Panamericani che dei Giochi Panamericani. Argento proprio negli Emirati Arabi Uniti, Miranda ha vinto a Baku il secondo Grand Slam della sua carriera, dopo quello di Mosca nel 2012.
Per trovare la campionessa mondiale, invece, dobbiamo scendere in quarta posizione: Misato Nakamura è in effetti tornata sul gradino più alto di un podio iridato dopo i trionfi del 2009 e del 2011, quando molti la davano in netta fase calante. La giapponese si è però pienamente ritrovata, come dimostra anche la sua vittoria al Grand Slam di Tokyo, e sarà certamente una delle pretendenti al podio olimpico l’anno prossimo.
Menzione d’onore anche per la francese Annabelle Euranie, numero cinque del mondo, che a trentatré anni ed una maternità alle spalle sembra essere ritornata quella dei tempi d’oro, vincendo il Grand Slam di Abu Dhabi oltre all’argento europeo ed il bronzo del Grand Slam di Tokyo.

LE AZZURRE
Anche quest’anno, Odette Giuffrida ha confermato di essere una delle massime esponenti del judo italiano, nonostante l’infortunio che ne ha condizionato la parte finale della stagione. La ventunenne romana ha stupito tutti conquistando la medaglia di bronzo al World Masters di Rabat grazie ad una vittoria su Andreea Chițu, e si è inoltre classificata al quinto posto sia agli Europei che ai Mondiali, sfiorando dunque il podio. Al suo attivo, anche la medaglia di bronzo del Grand Prix di Tbilisi. Numero undici del ranking mondiale, Giuffrida è anche quattordicesima nella corsa ai Giochi Olimpici, con un confortevole margine sulla prima delle escluse, la spagnola Laura Gómez. Insomma, possiamo dire con una certa sicurezza che Odette sarà una delle carte più importanti per l’Italia del judo a Rio 2016.
Nonostante lo stop dovuto alla maternità, il ranking mondiale vede ancora in 78ma posizione Rosalba Forciniti, la medagliata olimpica di Londra 2012, che manca dai tatami internazionali dal marzo del 2014. Elena Moretti è invece 82ma: quest’anno il suo miglior risultato è stato il quinto posto al Grand Prix di Budapest.

TOP 30 RANKING MONDIALE
1 CHITU Andreea ROU 2880 –
2 MIRANDA Erika BRA 2276 –
3 KELMENDI Majlinda KOS 2250 –
4 NAKAMURA Misato JPN 2200 –
5 EURANIE Annabelle FRA 1968 –
6 KUZIUTINA Natalia RUS 1964 –
7 MA Yingnan CHN 1724 –
8 KRAEH Mareen GER 1402 –
9 GNETO Priscilla FRA 1216 –
10 BABAMURATOVA Gulbadam TKM 1171 ▲ 1
11 GIUFFRIDA Odette ITA 1125 ▲ 1
12 RAMOS Joana POR 1113 ▲ 1
13 COHEN Gili ISR 1070 ▲ 1
14 HASHIMOTO Yuki JPN 992 ▼ 4
15 SHISHIME Ai JPN 930 –
16 KRASNIQI Distria KOS 877 –
17 ADIYASAMBUU Tsolmon MGL 829 ▲ 1
18 SUNDBERG Jaana FIN 827 ▲ 1
19 RYZHOVA Yulia RUS 820 ▲ 1
20 MUNKHBAATAR Bundmaa MGL 815 ▲ 1
21 AYARI Hela TUN 792 ▲ 1
22 HEYLEN Ilse BEL 784 ▲ 1
23 SKRYPNIK Darya BLR 757 ▲ 1
24 NISHIDA Yuka JPN 736 ▼ 7
25 GOMEZ Laura ESP 724 –
26 DELGADO Angelica USA 722 –
27 TROTTER Hannah AUS 691 –
28 SCHWARTZ Roni ISR 660 –
29 GUICA Ecaterina CAN 601 –
30 TSCHOPP Evelyne SUI 600 –

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: IJF

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top