Seguici su

Atletica

LIVE Atletica, Mondiali marcia a squadre 2024 in DIRETTA: TRIONFA ITALIA 2! Folle rimonta di Valentina Trapletti, ritiro per Stano-Palmisano

Pubblicato

il

Antonella Palmisano
Palmisano/Ipa

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

15.07: Per oggi è tutto, grazie per averci seguito e buon pomeriggio!

15.04: Una grande gioia per l’Italia e anche un pizzico di amaro in bocca per non avere la seconda coppia qualificata per Parigi. Una giornata che comunque ha portato tre medaglie all’Italia. Oltre all’oro di Stano e Trapletti, il bronzo a squadre nella 20 km maschile e il bronzo a squadre nella 10 km under 20 femminile

15.02: Le squadre che porteranno due squadre ai giochi Spagna, Cina, Colombia, Australia e Giappone

14.59: A completare la top 10 di questa staffetta il Messico quarto, il Brasile quinto, Australia sesta, Spagna 2 settima, Ucraina 3 ottava, Francia nona, Spagna 3 decima

14.58: Fortunato è stato bravo nella prima frazione a non perdere troppo terreno, bravissimo invece a piazzare una grande rimonta nella seconda frazione. Eroica Valentina Trapletti che già aveva viaggiato in negative split nella prima parte di gara e poi ha piazzato una rimonta epocale nel finale che ha fruttato uno splendido oro

14.56: E’ stata una gara straordinaria quella della coppia italiana, peccato per l’infortunio alla caviglia di Stano che è stato danneggiato da una bottiglietta lanciata da un avversario dopo il rifornimento a metà della prima frazione di gara e non ha potuto riprendere il via. per la condizione palesata da Palmisano nella prima frazione era addirittura possibile pensare ad una doppietta per l’Italia

14.54: Argento per Giappone 1 con 2h57’04”, bronzo per Spagna 1 con 2h57’47”

14.54: OROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO ITALIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA! FANTASTICI TRAPLETTI E FORTUNATO CHE SONO CAMPIONI DEL MONDO! 2h56’44” si può dire anche record del mondo!

14.53: Ritmo sempre elevato da Trapletti che ora gestisce il vantaggio, non deve andare fuori giri

14.52: Italia 2 in dirittura d’arrivo! Trapletti e Fortunato a poche centinaia di metri dal trionfo inatteso e fantastico!

14.51: ALTRO RIITMO QUELLO DELLA AZZURRA CHE HA DISTANZIATO NETTAMENTE OKADA

14.50: E’ IN TESTAAAAAAAAAAA L’ITALIAAAAAAAAAAAAAAAA TRAPLETTI HA STACCATO OKADA!

14.49: RIPRESA OKKADA QUANDO MANCA UN KM AL TRAGUARDO

14.48: E’ VICINISSIMA L’AZZURRA! STA ANDANDO FORTISSIMO!!!

14.47: Mancano meno di 2 km, che rimonta dell’azzurra! Okada non può spingere perchè rischia il terzo rosso ma sta marciando piuttosto bene

14.47: TRAPLETTI SI AVVICINA ALLA GIAPPONESE!

14.46: Al km 40 Italia a 15″ dalla testa!!!

14.45. ATTENZIONE PERCHE’ TRAPLETTI E’ IN GRANDE RIMONTA ANCHE SU OKADA!

14.44: TERZO CARTELLINO PER LA BRASILIANA! Italia seconda al momento!

14.44: Okada è vicinissima a Lyra ma non riesce ad agganciarla

14.42: Trapletti ha chiuso fortissimo anche la prima frazion, vediamo se riesce a fare il numero. Davanti non possono accelerare perchè hanno due penalità, l’Italia non ha penalità

14.41: SORPASSO ITALIA! L’azzurra ha superato Garcia Caro e ora l’Italia è virtualmente sul podio

14.41: Sono praticamente assieme Italia e Spagna

14.40: Trapletti sembra vicinissima alla spagnola

14.40: Senbra aver ritrovato la brillantezza Lyra che riallunga su Okada

14.38: Trapletti si sta avvicinando a Garcia Caro. italia 2 senza penalità

14.37: Doppio cartellino per Lyra che è in difficoltà

14.36: Al km 38 Brasile in testa, a 3″ Giappone, a 21″ Spagna, a 32″ Italia 2. Trapletti sta rimontando sulla Spagna!

14.35: Okada sembra potersi riavvicinare a Lyra. Non è ancora decisa la battaglia per l’oro

14.35: Terzo cartellino per Spagna 3, Maria Perez si dovrà fermare

14.32: Macnao poco più di 5 km al traguardo! Brasile in testa, a 8″ Giappone, a 17″ Spagna, a 35″ Italia 2, a 1’14” Spagna 3, a 1’27” Australia

14.29: Secondo rosso per la spagnola Garcia Caro

14.28: Al km 36 Brasile in testa, a 7″ Giappone, a 14″ Spagna, a 31″ Italia 2, a 1’06” Spagna 3, a 1’09” Australia

14.23. Al km 35 Brasile in testa, a 6″ Giappone, a 13″ Spagna, a 29″ Italia 2, a 54″ Spagna 3 e Australia

14.21: L’azione di Lyra che stacca Okada. Brasile in testa da solo

14.19: Al km 34 Giappone e Brasile, a 7″ Spagna, a 19″ Italia 2, a 37″ Spagna 3 e Australia. Trapletti guadagna su Maria Perez e Montag

14.15: Al km 33 Giappone e Brasile, a 5″ Spagna, a 19″ Italia 2, a 30″ Spagna 3 e Australia con Maria Perez e Montag che possono organizzare un bel forcing

14.14: Brasile sta avvicinando il Giappone

14.10: Ultimo cambio: Giappone in testa, a 7″ Brasile, a 10″ Spagna, a 18″ Italia 2, a 23″ Australia, a 32″ Spagna 3, a 2’32” Francia e Spagna 2

14.05: Al km 31 Giappone in testa, a 13″ Brasile, a 23″ Spagna, a 33″ Italia 2, a 35″ Australia, a 47″ Spagna 3, a 1’42” Cina, a 2’21” Francia

14.01: Al km 30 Giappone in testa, a 17″ Brasile, a 35″ Spagna, a 40″ Italia 2, a 45″ Australia, a 56″ Spagna 3, 1’01” Cina che è stata fermata per tre cartellini rossi

13.58: Tre cartellini rossi per la Cina

13.53: Al km 28: Giappone in testa, a 23″ Brasile, a 31″ Cina, a 51″ Italia 2, a 58″ Australia, a 1’01” Spagna 3, 1’03” Spagna che ha recuperato tanto in questa fase. Fortunato e Martin veloci come Ikeda

13.52: Secondo cartellino per il Giappone

13.51: A metà della penultima frazione Giappone sempre più solitario in testa, a 17″ Brasile, a 22″ Cina, a 51″ Italia 2, a 54″ Spagna 3, a 56″ Australia. a 1’08” la Spagna in grande rimonta

13.50: Molto bene Fortunato che sta tenendo il ritmo di Ikeda!

13.45: Al km 26 Giappone sempre più solitario in testa, a 14″ Brasile, a 18″ Cina, a 52″ Spagna 3, Italia 2 e Australia. Cina 2 fermata per 2′, a 1’13” Spagna

13.41: Al km 25: Giappone davanti, Brasile a 12″, Cina a 14″, Cina 2 a 43″ ma dovrà fermarsi, Spagna 3 a 48″, Italia 2 e Australia a 51″, Spagna a 1’16”

13.38. Al km 24 Giappone davanti, Brasile a 4″, Cina a 5″, Cina 2 a 24″ ma dovrà fermarsi, Australia e Spagna 3 a 41″, Italia 2 a 44″, Spagna a 1’08”

13.38: Cina 2 in penalità, perderà tanto terreno la squadra che aveva recuperato di più nella seconda frazione

13.37: Ikeda sta tenendo un ritmo elevatissimo, ha ripreso chi gli stava davanti ed è solo al comando

13.34: Al km 23 Brasile, a 2″ Cina, a 8″ Giappone, a 13″ Cina 2, a 37″ Australia e Spagna 3, a 44″ Italia 2, a 1’06” Cina 3, Messico, Spagna

13.32: Ora l’unico obiettivo per l’Italia è cercare di entrare fra le prime 22. Il vantaggio è enorme, superiore ai 3 minuti

13.29: Al cambio Brasile, a 5″ Cina, a 9″ Cina 2, a 21″ Giappone, a 36″ Italia, a 40″ Spagna 3, a 46″ Italia 2, a 48″ Messico, a 55″ Cina 3, a 1’08” Spagna, a 1’14” Spagna 2

13.28: Distorsione per Stano che si è procurato su una bottiglietta lanciata da un avversario. Un vero peccato per l’azzurro che si ritirerà

13.27: Il Brasile prova ad andarsene

13.26: Stano è fasciato, ha dolore e potrebbe non ripartire. Notizia pessima perchè l’Italia non potrà qualificare due squadre

13.25: Al km 21 Brasile e Cina davanti, a 7″ Cina 2, a 13″ Giappone, a 29″ Australia 2, a 33″ Italia e Spagna 3, a 50″ Messico, Italia 2

13.24: Cina 2 è terza al momento

13.20: Al km 20 Brasile e Cina davanti, a 13″ Giappone, a 17″ Cina 2, a 25″ Australia 2, a 37″ Italia e Spagna 3, a 58″ Messico, Italia 2, Cina 3. L’Italia è seconda ora tra le seconde squadre. Dietro vicine ci sono Spagna e Australia, il Messico che è a 24″ e l’ucraina, sesta al momento, è a 38″

13.16: Al km 19 Brasile e Cina davanti, a 13″ Giappone, a 26″ Cina 2, a 28″ Australia 2, a 42″ Italia e Spagna 3, a 1′ Italia 2. Azzurre in grande rimonta

13.15: Italia al momento tra le prime cinque squadre che potrebbero qualificare due coppie, è quarta ma Messico è in rimonta e potrebbe superare la seconda squadra azzurra a breve

13.11: Al km 18 Cina e Brasile in testa, a 17″ Giappone, a 34″ Australia, a 42″ Cina 2, a 48″ Spagna 3, a 51″ Italia e Turchia, Italia 2 12ma a 1’14”, Messico in forte rimonta a 1’22”. A rischio la “quinta seconda” posizione per l’italia che qualificherebbe due squadre per Parigi, però Italia 2 è a 5″ dalla seconda squadra australiana e Giappone 2 è letteralmente crollato

13.10: Secondo rosso per la cinese in testa che deve rallentare

13.09: Cina in testa, a qualche secondo il Brasile, a 13″ il Giappone, a 34″ Australia, a 46″ Spagna 3, a 53″ Cina 2, Turchia, Italia. Itali 2 13ma a 1’13”, Messico a 1’31”

13.08: prova ad andare in fuga la Cina, il Brasile si stacca

13.03: penalità per la Turchia che era con l’Italia

13.02: Al km 16 Brasile e Cina davanti, a 7″ Giappone, a 32″ Australia, a 39″ Spagna 2, Messico 2, a 52″ Italia e Turchia, a 58″ Australia 2, Cina 2, Spagna, Italia 2 è 13ma a 1’10”, 23″ di vantaggio sul Messico

12.58: Al km 15: Brasile e Cina davanti, a 3″ Giappone, a 28″ Australia, a 32″ Messico e Spagna 3, a 39″ Spagna e Giappone 2, a 48″ Turchia, Italia e Australia 2, Italia 2 13ma a 1’03”, Messico a 26″ dall’Italia

12.57: Cina e Brasile staccano il Giappone

12.54: Al km 14 Cina, Brasile e Giappone davanti, a 24″ Australia e Giappone 2, a 29″ Spagna, Spagna 3 e Messico, a 44″ Australia 2, Turchia, Italia 1, a 59″ Italia 2 14ma. Per la qualificazione di due squadre Italia 2 si deve guardare dal Messico che è a 25″

12.51: L’azione del Brasile

12.49: In testa un trio: Giappone, Brasile e Cina, Giappone 2 a qualche metro, a 18″ Spagna, a 20″ Australia, Spagna 3, a 24″ Giappone 3, a 30″ Australia, a 37″ Francia, Messico, Turchia, Italia 1, a 47″ Italia 2

12.47: La terza giapponese perde subito tanto terreno. Vediamo se le azzurre riescono a rimontare

12.45: Al primo cambio: Giappone, Giappone 2, Giappone 3, a 5″ Cina, Giappone, Spagna, a 13″ Canada, Australia, Spagna 3, a 16″ Australia e Francia, a 29″ Polonia, a 34″ Italia 1, a 38″ Turchia, a 40″ Italia 2

12.44: Tre squadre giapponesi davanti! Hanno cambiato marcia e andranno a cambiare per primi

12.43: Problema alla caviglia per Stano che avrebbe preso una brutta storta. Questo il motivo delle difficoltà dell’azzurro che nella bagarre è stato probabilmente danneggiato

12.42: Al km 11 Cina, Brasile, Giappone 2, Spagna, Giappone 3, Australia 2, Canada, Spagna 3, Giappone, Turchia, a 3″ Australia, Francia, a 8″ Polonia, Italia 2 a 25″ 15ma, Italia 1 17ma a 27″

12.41: Si screma ulteriormente il gruppo, restano in nove davanti

12.38: Sono 13 davanti al km 10: Cina, Brasile, Giappone 2, Spagna, Giappone 3, Polonia, Australia 2, Canada, Spagna 3, Australia, Giappone, Turchia, Francia. Italia 2 è 15ma a 14″, Italia 1 è 18ma a 20″

12.37: Sono in dodici davanti, gli azzurri sono dietro e non recuperano

12.33. Zhang fa l’andatura, restano in dieci davanti, Fortunato è staccato di qualche decina di metri, è 15mo. Stano più indietro a 20″ al 21mo posto

12.32: Restano in 14 davanti sotto l’azione di Bonfim

12.31: Accelerazione davanti e Fortunato si stacca, Stano sta recuperando qualcosa su chi si stacca dal gruppo di testa

12.30: Al km 8 gruppo di 21 con Fortunato davanti, Stano ha un ritardo di 17″, sembra tranquillo ma c’è qualcosa che non funziona

12.29: Sta cercando di risalire Massimo Stano. Al momento non si capisce coasa sia accaduto ma sicuramente si è fermato l’azzurro per qualche secondo

12.26: Stano ha 16″ di ritardo, è 28mo. Non capiamo cosa sia capitato all’azzurro che era nelle prime posizioni e ora passa lontano dai primi. Fortunato è nel gruppo di testa

12.25: Non si vede più Stano nel gruppo di testa

12.23. Al km 6 Giappone 3, Turchia e Cina sono al comando, Stano è nono, Fortunato risale in 11ma posizione

12.22: E’ composto da circa 30 atleti il gruppo di testa, ricordiamo che si qualificano le prime 22 squadre per Parigi

12.19: Al km 5 Spagna 3 si mette a fare l’andatura, Stano è in 12ma posizione ma sempre nel gruppo di testa, anche Fortunato è 22mo e in fondo al gruppo

12.14: Canada in testa al km 4, Stano sempre nelle prime posizioni, Antonelli 24mo a 4″

12.10: Al km 3 Turchia, Cina 2, Spagna e Canada a fare l’andatura. Stano settimo, Fortunato molto indietro, è 25mo a 3″

12.09: Fortunato sembra perdere contatto con il gruppo di testa

12.06: Dopo 2 km Turchia davanti, Canada affiancato, Italia sesta con Stano e 16ma con Fortunato

12.02: Stano e Fortunato nelle prime posizioni del gruppo nel primo km

11.58: Partita la gara

11.54: Per l’Italia dunque Fortunato e Stano al via nella prima delle quattro frazioni in programma

11.52: Tutto pronto per il via della staffetta misrta. L’Italia va a caccia del doppio bersaglio. La prima coppia designata è quella composta da Massimo Stano e Antonella Palmisano, entrambi Campioni Olimpici nella 20 km a Tokyo 2020. Il secondo tandem sarà quello formato da Francesco Fortunato e Valentina Trapletti. Ricordiamo il regolamento: parte l’uomo che percorrerà nella prima frazione 12.195 km, poi la donna con 10 km, l’uomo con 10 km e la donna a chiudere con 10 km

11.31: Per il momento è tutto ma tra 25′ c’è la gara più importante , la staffetta a coppie che qualifica per Parigi! A tra poco!

11.30: Nella gara individuale oro alla Svezia con Karlstrom, argento e bronzo alla Spagna con McGrath e Garcia Carrera

11.28: Nella gara a squadre oro alla Spagna con 14 punti, argento per il Giappone con 28 punti e bronzo per l’Italia con 36 punti

11.27: Nono Lopez e decimo Maruo. Chiude al 13mo posto con 1h21’06” l’azzurro Picchiottino e Antonelli è 15mo con 1h21’18”, personale per entrambi, e dunque è BRONZOOOOOOOOOOOOOO ITALIAAAAAAAAAAAAAAA

11.26: Bronzo per lo spagnolo Garcia Carrera che ha rimontato e superato il giapponese Koga, quarto. Linke quinto, sesto Rodriguez, settimo Jimenez Arrobo e OTTAVO RICCARDO ORSONI COL PERSONALE DI 1h20’11”

11.25: Secondo posto per lo spagnolo McGrath a 25″ dallo svedese

11.25: Prende anche la bandiera Karlstrom e va a tagliare il traguardo per primo in 1h 18’49”

11.24: Karlstrom indosssa il cappello da Vichingo con i colori giallo e blù svedesi, è una passerella la sua!

11.21: Squalificato Pintado! All’ultimo km Karlstrom davanti, McGrath a 23″, a 1’06” Kga, a 1’10” Garcia Carrera e Linke, a 1’16” Rodriguez, a 1’20” Jimenez Arrobo, a 1’26” Orsoni. Picchiottino 13mo a 2’12”, Antonelli 15mo!

11.20: Koga al momento è terzo, ha staccato Linke, Garcia Carrera e Rodriguez

11.19: Si deve fermare Pintado!

11.17: Due km al traguardo: Karlstrom davanti, McGrath a 13″, a 1’02” Linke e Garcia Carrera, Pintado, Koga, Rodriguez, a 1’09” Jimenez Arrobo, Maruo, a 1’15” Orsoni,

11.14: Al km 17 Karlstrom davanti, McGrath a 3″, a 52″ Linke e Garcia Carrera, a 56″ Maruo, Koga, Jimenez Arrobo, Rodriguez, a 1’01” Pintado, a 1’03” Orsoni, Picchiottino a15mo ma ha la seconda proposta di squalifica. Deve gestire bene il finale

11.13: Orsoni ha nel mirino il gruppetto che sta lottando per il quinto posto ma i due in lotta per il bronzo non sono lontani. Karlstrom ha staccato McGrath

11.12: Karlstrom prova l’attacco! Italia terza nella gara a squadre!

11.09: Al km 16: McGrath e Karlstrom davanti, a 43″ Linke e Garcia Carrera, a 45″ Maruo, Koga, Jimenez Arrobo, Rodriguez, a 50″ Orsoni che ha staccato gli altri

11.06: Arriva la squalifica per Hurtado! Al km 15 McGrath e Karlstrom in testa, a 35″ Linke e Garcia Carrera, a 37″ Maruo, Koga, Jimenez Arrobo, Rodriguez, a 42″ Orsoni, Yoshikawa, Fekansa, Lopez, 18mo a 1’03” Picchiottino, 23mo a 1’32” Antonelli. L’Italia sale al quarto posto ma la squalifica di Hurtado potrebbe creare non poche difficoltà all’Ecuador

11.04: Karlstrom va a riprendere McGrath, Hurtado subisce la terza segnalazione e dovrà fermarsi per 2′. Si riapre la corsa al podio

11.03: Al km 14: McGrath davanti, a 3″ Karlstrom e Hurtado, a 19″ Koga, a 25″ Maruo, Garcia Carrera, Rodriguez, Dilmurodov, Fekansa, Jimenez Arrobo, Yoshikawa, Linke, a 29″ Orsoni

11.02: McGrath davanti, Karlstrom secondo, Hurtado si stacca leggermente dallo svedese

11.01: Se ne va McGrath. Spagnoli impressionanti!

10.59: Al km 13: Karlstrom, McGrath, Hurtado davanti, a 3″ Koga e Dilmurodov, a 13″ Maruo, Garcia Carrera, Rodriguez, Lu, Fekansa, Jimenez Arrobo, Yoshikawa, Linke, a 17″ Orsoni che prova ad agganciarsi a questo gruppetto

10.58: L’azione di McGrath fa ulteriore selezione: restano davanti lo spagnolo, Karlstrom e Hurtado, si staccano Koga e Dilmurodov

10.55: Al km 12 Karlstrom, McGrath, Koga, Hurtado e Dilmurodov davanti, a 5″ Maruo e Garcia Carrera, a 7″ Rodriguez, Lu, Fekansa, a 11″ Orsoni 14mo, a 19″ Picchiottino 20mo, a 38″ Antonelli 30mo. Italia quinta nella gara squadre. Per ora Giappone, Spagna, Cina, Ecuador, Italia

10.54: McGrath ripreso, restano in cinque davanti

10.53: McGrath prova l’azione. Lo spagnolo stacca di qualche metro gli altri quattro del gruppo di testa

10.50: Karlstrom sta facendo la selezione tra il decimo e l’undicesimo km. Restano addirittura in cinque davanti: lo svedese McGrath, Koga, Hurtado e Dilmurodov. Orsoni è attorno all’undicesima posizione a 6/7″

10.49: Sono in nove nel gruppo di testa, gli azzurri si sono staccati

10.48: Karlstrom alza il ritmo e Orsoni appare in difficoltà a tenere le code dei primi

10.47: A metà gara Orsoni è sesto, Picchiottino 23mo in coda al gruppo, Antonelli 33mo a 19″, Agrusti 45mo a 47″, Brigante 57mo a 1″17

10-46: Picchiottino appare in difficoltà , mentre Orsoni sembra piuttosto brillante nelle prime posizioni del gruppo

10.42: Al km 9 perdono un po’ di terreno gli italiani Picchiottino e Orsoni che sono ora nelle posizioni di rincalzo del gruppo. Davanti c’è Jimenez Arrobo dell’Ecuador, Antonelli è a 13″

10.40: Al km 8 Hamanishi va decisamente al colmando seguito da Picchiottino. Gruppo ancora compatto, Orsoni è 16mo, Antonelli è 33mo a 9″

10.34: Al km 7 Picchiottino al comando con Hamanishi, decimo Orsoni, Antonelli è 34mo a 7″ nel terzetto all’inseguimento del gruppo di testa

10.30: Al km 6 c’è in testa Pintado, Picchiottino e Orsoni sono nono e decimo, Antonelli è a 10″, Agrusti a 21″, Brigante a 40″

10.28: Una segnalazione per Picchiottino che ha una marcia al limite. Il rischio c’è

10.27: Al km 5 è Karlstrom a fare l’andatura, Picchiottino e Orsoni sono nelle prime posizioni, purtroppo Antonelli perde qualche metro dal gruppo di testa e tutto lascia pensare che non sarà protagonista oggi

10.25: Ora è Karlstrom, uno dei favoriti, a prendere l’iniziativa

10.22: Continua a fare l’andatura l’azzurro Orsoni al km 4, passaggio di 16″16. Picchiottino è sesto, Antonelli è in fondo al gruppo, 28mo a 5″ dalla testa, Agrusti è 47mo a 10″, Brigante è 60mo a 20″

10.19: Al km 3 sempre Orsoni davanti, Antonelli e Agrusti risalgono la china e sono al centro del gruppo

10.17: orsoni sempre primo anche al secondo km, gruppo ancora folto con Poicchiottino nelle prime posizioni. C’è Karlstrom vicino all’azzurro. Agrusti, Antonelli e Briganti sono nelle posizioni di rincalzo del gruppo

10.14: C’è anche Picchiottino nelle posizioni di testa del gruppo

10.10: al primo km è l’azzurro Orsoni a fare l’andatura, si sgretola dietro il gruppo

10.06: Partita la 20 km maschile

10.03: Al via la gara maschile con cinque azzurri al via: Andrea Agrusti, Michele Antonelli, Emiliano Brigante, Riccardo Orsoni, Gianluca Picchiottino

9.49: Appuntamento tra un quarto d’ora per la gara maschile

9.47: Oro al Perù nella gara individuale, dunque, con Kimberly Garcia Leon, oro iridato al Mondiale di Eugene, argento per la cinese Ma, bronzo per la brasiliana Sena. Nella gara a squadre oro alla Cina, argento al Perù e bronzo alla Spagna, Italia quarta

9.45: 25mo posto per Aurora Dominici con 1h34’48”. L’Italia chiude al quarto posto la gara a squadre. La squalifica di Giorgi ha cambiato poco in questo senso. 28ma Colombi in 1h35’24”

9.44: 22mo posto per Alexandrina Mihai con 1h33’19

9.43: Il 14mo posto di Juarez frutta alla Spagna la medaglia di bronzo a squadre. Arriva anche la prima azzurra, Federica Curiazzi, 16ma in 1h32’32”, record personale

9.42: Il decimo posto della peruviana Andia non basta al Perù per vincere la gara a squadre che va alla Cina, argento per le peruviane

9.41: Quinto posto per la ecuadoregna Torres, sesta la cinese Ji, settima la spagnola Sanchez-Puebla, nona la spagnola Chamosa

9.40: Terzo posto per la brasiliana Sena a 2’10”, quarta la peruviana Inga a 2’14”

9.40: Sena ha superato di pochissimo Inga e approccia la volata in testa

9.38: Inga è stata fermata, secondo posto per la cinese Ma a 43″

9.37: Garcia Leon si aggiudica la 20 km mondiale di Antalya con il tempo di 1h 27’12”

9.34: Garcia Leon passa all’ultimo km, Inga non è ancora stata fermata (potrebbero infliggerle la penalizzazione al traguardo, a 14″, a 40″ Ma

9.33: La prima delle azzurre è Curiazzi 19ma a 4’58”, poi Mihai 22ma e Dominici 24ma

9.31: Al km 18 Garcia Leon davanti, a 9″ Inga, che però dovrà fermarsi per 2′, a 36″ Ma, a 2’06” Sena, a 2’18” Torres, a 2’38” Shi e Ji

9.30: Stop and go per Inga, che dunque rischia di perdere la zona podio!

9.27: Purtroppo arriva la notizia della squalifica di Giorgi che aveva tentato il tutto per tutto.

9.26: Al km 17: Garcia Leon davanti, a 10″ Inga, a 35″ Ma, a 2’03” Sena, a 2’08” Torres, a 2’21” Shi a 2’30” Ji

9.24: E’ 14ma Giorgi, ha recuperato tante posizioni dopo lo sto, a 3’41” dalla testa, Dominici 22ma, Curiazzi 24ma, Mibhai 26ma, Colombi 27ma

9.21: Al km 16 Garcia Leon davanti, a 4″ Inga, a 29″ Ma, a 1’55” Torres, a 1’59” Sena, a 2’05” Shi a 2’16” Ji

9.19: Se ne va Garcia Leon, Inga si stacca decisamente. Giorgi è 17ma a 3’38”

9.16: Al km 15 Garcia Leon, Inga davanti, a 22″ Ma, a 1’41” Torres, a 1’47” Shi, a 1’49” Sena, a 2’01” Ji

9.13: Sono di nuovo assieme Inga e Garcia Leon, Giorgi si è fermata ed è ripartita. Squalificata invece definitivamente Morejon che ha subito quattro rossi

9.10: L’attacco di Inga su Garcia Leon

9.09: Purtroppo arriva lo stop per Eleonora Giorgi, segnalazione per sospensione la terza. Non è la prima volta che l’azzurra incorre in sanzioni disciplinari

9.08: Al km 13 Garcia Leon, Inga davanti, a 15″ Ma, a 1’01” Morejon, a 1’16” Shi e Torres, a 1’28” Sena, Ji e Giorgi

9.05: Al km 12 Garcia Leon, Inga davanti, a 9″ Ma, a 49″ Morejon, a 1’05” Shi e Torres, a 1’17” Sena, Ji e Giorgi

9.03: Dominici è a 2″35, 23ma, a 3″20 Curiazzi, Mihai, Colombi

9.00: la km 11 Garcia Leon, Inga davanti, a 6″ Ma che appare in chiara difficoltà e continua a perdere, a 34″ Morejon, a 58″ Shi e Torres, a 1’04” Sena, Ji e Giorgi, a 1’07” Yin

8.58: Seconda segnalazione dei giudici per Giorgi che rischia lo stop

8.56. Si stacca Ma che sembra in evidente difficoltà, restano al comando le due peruviane Inga e Garcia Leon

8.55: A metà gara: Garcia Leon, Inga, Ma davanti, a 22″ Morejon, a 41″ Shi e Torres, a 51″ Sena, Ji, Yin e Giorgi

8.53: Ammonizione per Ma

8.50: Al km 9 Garcia Leon, Inga, Ma davanti, a 13″ Morejon, a 29″ Shi e Torres, a 39″ Sena, Yin e Giorgi

8.49: La classifica a squadre per ora: Cina, Perù, Ecuador, Spagna, Italia. Posizioni abbastanza cristallizzate

8.46: Al km 8: Garcia Leon, Inga e la cinese Ma davanti, a 6″ Morejon, a 18″ Shi, a 25″ Torres e Ji, a 29″ Sena, Yin e Giorgi

8.42: Al km 7 prima ammonizione per Giorgi. doominici è 24ma a 1’13”, Colombi e Curiazzi sono 31ma e 32ma a quasi 2′

8.41: Ora davanti ci sono le due peruviane, Garcia Leon e Inga e la cinese Ma, a pochi metri Morejon, più indietro le altre due cinesi, Ji e Shi, non lontano il gruppetto di Giorgi che ha riassorbito l’etiope Masire

8.37. Prosegue l’azione di Garcia Leon, restano in quattro davanti, dietro il gruppetto di Giorgi si ricompatta

8.33: Torres e Yin provano a mettersi all’inseguimento del gruppetto di testa, Giorgi resta a qualche metro con le altre componenti del secondo gruppo

8.30: Kimberly García León, Zhenxia Ma, Sintayehu Masire, Haiying Ji, Glenda Morejón, Evelyn Inga, Yuxia Shi sono al comando, a inseguire a pochi metri Ayane Yanai, Yuxia Shi, Li Peng, Paula Milena Torres, Lamei Yin, Eleonora Anna Giorgi, Magaly Beatriz Bonilla, Erica Sena

8.27. Si spezza il gruppetto di testa e purtroppo Giorgi è nel secondo gruppo. Sono in sette al comando ora sotto l’azione di Garcia Leon

8.25: La composizione del gruppo di testa: Kimberly García León, Zhenxia Ma, Sintayehu Masire, Haiying Ji, Glenda Morejón, Ayane Yanai, Yuxia Shi, Li Peng, Paula Milena Torres, Lamei Yin, Evelyn Inga, Eleonora Anna Giorgi, Magaly Beatriz Bonilla, Erica Sena

8.23: Dominici è nel gruppetto inseguitore a 9″ dalla testa, a 14″ Colombi, Mihai e Curiazzi

8.20: Sono in 14 davanti, c’è Giorgi, sempre Garcia Leon a fare l’andatura che non è esageratamente alta

8.15: La peruviana Garcia Leon fa l’andatura, si spezza il gruppo e l’impressione è che fra le prime ci sia solo un’azzurra, Eleonora Giorgi

8.14: Ritmo già elevato nel primo km, si staccano le prime atlete in fondo. Azzurre nella pancia del gruppo

8.10: Partita la gara femminile

8.09: Nelle 20 km assolute c’è grande curiosità per capire cosa potranno fare in campo femminile soprattutto Eleonora Giorgi (1h28:47 recentemente a Podebrady) e la vice-campionessa europea U23 in carica Alexandrina Mihai. Nella 20 km femminile al via per l’Italia Nicole Colombi, Federica Curiazzi, Eleonora Dominici, Eleonora Giorgi, Alexandrina Mihai. Nella 20 km maschile al via Andrea Agrusti, Michele Antonelli, Emiliano Brigante, Riccardo Orsoni, Gianluca Picchiottino

8.07: L’Italia ha sfiorato il podio individuale in entrambe le gare giovanili che si sono da poco concluse. La 10 km maschile ha visto il successo dell’australiano Isaac Beacroft davanti ai due cinesi Shi e Luo. Quinto posto per Giuseppe Disabato con il tempo di 40’32”. In campo femminile trionfo per la Cina con Yang che ha preceduto le due spagnole Meilàn e Santacreu. Quarto posto per Giulia Gabriele a soli 9″ dal terzo posto. Per l’Italia da segnalare anche il settimo posto di Serena Di Fabio e il nono di Michelle Cantò. L’Italia ha conquistato il bronzo nella gara a squadre alle spalle di Spagna e Cina

8.05: La Spagna presenta i due campioni mondiali in carica della 20 km e 35 km, Alvaro Martin e Maria Perez, abbinati rispettivamente a Laura Garcia-Caro e Miguel Angel Lopez, come nel recente test di Valencia concluso in 2 ore e 57 minuti e 4 secondi. L’Australia di Rhydian Cowley e Jemima Montag si presenta come una squadra temibile, mentre il Giappone si affida soprattutto alle frazioni maschili, con Koki Ikeda e Masatora Kawano schierati nei primi due team. La Polonia porta in gara l’oro olimpico della 50 km, Dawid Tomala, e Katarzyna Zdzieblo.

8.02: Le formazioni cinesi sono da tenere d’occhio, soprattutto con la coppia composta dall’oro mondiale della 20 km di Londra 2017, Yang Jiayu (che allena insieme a Stano a Ostia), e Zhang Jun, che ha fatto registrare lo stesso tempo di 1:17:26 dell’azzurro a Taicang. Un’altra combinazione interessante è quella tra la campionessa olimpica di Londra 2012, Qieyang Shijie, e He Xianghong, così come il duo formato dall’olimpionica di Rio e quattro volte campionessa mondiale, Hong Liu, con Li Yandong.

7.59: L’Italia va a caccia del doppio bersaglio. La prima coppia designata è quella composta da Massimo Stano e Antonella Palmisano, entrambi Campioni Olimpici nella 20 km a Tokyo 2020. Il secondo tandem sarà quello formato da Francesco Fortunato e Valentina Trapletti.

7.56: Ad Antalya verranno messi in palio 22 pass. Per un massimo di cinque nazioni, con le rispettive cinque migliori seconde squadre, ci sarà anche la possibilità di qualificare la seconda staffetta ai Giochi. Gli ultimi tre tagliandi previsti dal regolamento verranno poi assegnati attraverso il ranking alla vigilia dei Giochi.

7.53: La rassegna iridata riservata all’evento per team del tacco e punta si arricchisce di una grande novità rispetto alle ultime edizioni: verranno messi in palio i pass per le Olimpiadi di Parigi 2024. Nello specifico verranno assegnati i tagliandi a cinque cerchi per quanto concerne la staffetta mista, ovvero la neonata specialità che farà il proprio debutto ai Giochi. Ricordiamo che si gareggia a coppie miste, ognuno con un uomo e una donna per un totale di quattro frazioni: uomo 12,195 km, donna 10 km, uomo 10 km, donna 10 km, così da sommare un totale di 42,195 km.

7.50: Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della edizione 2024 dei Mondiali di marcia a squadre in programma ad Antalya in Turchia.

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della edizione 2024 dei Mondiali di marcia a squadre in programma ad Antalya in Turchia. La rassegna iridata riservata all’evento per team del tacco e punta si arricchisce di una grande novità rispetto alle ultime edizioni: verranno messi in palio i pass per le Olimpiadi di Parigi 2024. Nello specifico verranno assegnati i tagliandi a cinque cerchi per quanto concerne la staffetta mista, ovvero la neonata specialità che farà il proprio debutto ai Giochi. Ricordiamo che si gareggia a coppie miste, ognuno con un uomo e una donna per un totale di quattro frazioni: uomo 12,195 km, donna 10 km, uomo 10 km, donna 10 km, così da sommare un totale di 42,195 km.

Ad Antalya verranno messi in palio 22 pass. Per un massimo di cinque nazioni, con le rispettive cinque migliori seconde squadre, ci sarà anche la possibilità di qualificare la seconda staffetta ai Giochi. Gli ultimi tre tagliandi previsti dal regolamento verranno poi assegnati attraverso il ranking alla vigilia dei Giochi. L’Italia va a caccia del doppio bersaglio. La prima coppia designata è quella composta da Massimo Stano e Antonella Palmisano, entrambi Campioni Olimpici nella 20 km a Tokyo 2020. Il secondo tandem sarà quello formato da Francesco Fortunato e Valentina Trapletti.

Le formazioni cinesi sono da tenere d’occhio, soprattutto con la coppia composta dall’oro mondiale della 20 km di Londra 2017, Yang Jiayu (che allena insieme a Stano a Ostia), e Zhang Jun, che ha fatto registrare lo stesso tempo di 1:17:26 dell’azzurro a Taicang. Un’altra combinazione interessante è quella tra la campionessa olimpica di Londra 2012, Qieyang Shijie, e He Xianghong, così come il duo formato dall’olimpionica di Rio e quattro volte campionessa mondiale, Hong Liu, con Li Yandong. La Spagna presenta i due campioni mondiali in carica della 20 km e 35 km, Alvaro Martin e Maria Perez, abbinati rispettivamente a Laura Garcia-Caro e Miguel Angel Lopez, come nel recente test di Valencia concluso in 2 ore e 57 minuti e 4 secondi. L’Australia di Rhydian Cowley e Jemima Montag si presenta come una squadra temibile, mentre il Giappone si affida soprattutto alle frazioni maschili, con Koki Ikeda e Masatora Kawano schierati nei primi due team. La Polonia porta in gara l’oro olimpico della 50 km, Dawid Tomala, e Katarzyna Zdzieblo.

Ad Antalya vanno in scena anche le competizioni individuali giovanili (sui 10 km) e senior (sui 20 km) con diversi assenti eccellenti che saranno invece impegnati nella prova mista a coppie. Da valutare nelle gare riservate agli Under 20 l’attuale dimensione internazionale dei medagliati agli ultimi Europei di categoria Giulia Gabriele (argento) e Giuseppe Disabato (bronzo), mentre nelle 20 km assolute c’è grande curiosità per capire cosa potranno fare in campo femminile soprattutto Eleonora Giorgi (1h28:47 recentemente a Podebrady) e la vice-campionessa europea U23 in carica Alexandrina Mihai.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE della edizione 2024 dei Mondiali di marcia a squadre in programma ad Antalya in Turchia: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti. Si comincia alle 8.10 italiane con la 20 km femminile, al via alle 10.05 la 20 km maschile e alle 11.55 la staffetta. Buon divertimento!

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online