Seguici su

Salto con gli sci

Salto con gli sci: Kraft spegne il sogno di Sundal e chiude la Coppa del Mondo. Kobayashi subito out, Bresadola nei 30

Pubblicato

il

Stefan Kraft
Kraft / LaPresse

9 marzo 2024: è il giorno in cui potrebbe essersi decisa in modo definitivo la Coppa del Mondo di sci di fondo per la stagione 2023-2024. Sono due i risultati a creare tale situazione. Uno il successo di Stefan Kraft, che arriva da padrone assoluto con tanto di miglior salto sia nella prima che nella seconda serie (132 e 133 metri con 125.1 e 129.9 punti per un totale di 255). L’altro è l’uscita di scena nella prima serie di Ryoyu Kobayashi. Il giapponese, tradito da un vento in quel momento fortissimo da qualunque parte si girasse, e nessuna favorevole (ancor meno alle spalle dai 50 metri in poi), va fuori con 90.5. In sostanza: Kraft-Kobayashi 100-0 in classifica, +296 in graduatoria e, a 10 eventi dal termine, il destino pare segnato.

Pur con quattro austriaci nei primi sei, il sogno di vittoria in casa di Kristoffer Eriksen Sundal dura a lungo: alla fine è secondo con 246.2 punti, lasciando a Jan Hoerl e Michael Hayboeck, che chiudono rispettivamente a 242.5 e 241.2. Lo fanno risalendo dalla sesta e settima posizione, come Sundal dalla quinta.

Salto con gli sci femminile, Kvandal domina le qualificazioni a Oslo. Tre azzurre accedono a gara-1

Gran parte del podio della prima serie ne rimane giù nella seconda: finisce a 240.8 Johann Andre Forfang. Il norvegese precede di quattro decimi l’ultimo degli austriaci citati, Daniel Huber, autore comunque, finora, di un ottimo weekend. Settimo e ottavo gli sloveni Timi Zajc e Peter Prevc, che aprono un’altra curiosa sequenza: sono due dei quattro del loro Paese fino all’11° posto, con Marius Lindvik ancora in quota Norvegia a costituire l’unica eccezione. I punteggi dei citati sono 236.5, 233.7 e 228.0 (l’uno in discesa dal 2° posto, gli altri due in risalita dal 17° e 14°). 10° e 11° Domen Prevc e Anze Lanisek a 226.7 e 226.2.

26° posto per Giovanni Bresadola, che approfitta dei problemi di vento di altri (non solo Kobayashi, ma anche Raimund, Nousiainen e Johansson) per fare capolino nella seconda serie e poi assestarsi su un tutto sommato valido 196.4. Alex Insam rimane fuori di quattro posizioni a quota 95.6.