Seguici su

Sollevamento Pesi

Sollevamento pesi, Nino Pizzolato: “È un gran punto di partenza dopo i problemi alla schiena, ma non mi accontento”

Pubblicato

il

Nino Pizzolato si mette finalmente alle spalle i problemi alla schiena dell’ultimo anno e mezzo, trovando un ottimo risultato al Grand Prix di Doha 2023 e ipotecando la qualificazione olimpica per Parigi 2024. Il pluricampione europeo ha ottenuto infatti 380 kg di totale (170 di strappo e 210 di slancio), balzando in un colpo solo al sesto posto del ranking a cinque cerchi dopo le tante gare saltate per infortunio.

Finalmente dopo oltre un anno di problemi alla schiena, siamo riusciti a portare a casa un risultato che ci inserisce nella ranking list olimpica. Sono molto contento, sicuramente questo è un grandissimo punto di partenza. Ora ci rimbocchiamo le maniche e da domani si ricomincia a testa bassa a lavorare in palestra perché non mi accontento“, dichiara il siciliano al sito federale.

Ho grande fiducia in me, nella squadra e nel lavoro che stiamo facendo con il Direttore Tecnico: abbiamo margine di miglioramento. Grazie alle Fiamme Oro, il mio gruppo sportivo, che mi ha sempre supportato e grazie a tutte le persone che mi sono state accanto in questo periodo. Ci vediamo agli Assoluti tra qualche giorno e poi agli Europei di febbraio“, aggiunge Pizzolato.

Sollevamento pesi, Nino Pizzolato è tornato! Grande prestazione a Doha e qualificazione olimpica ipotecata!

Soddisfazione anche per il direttore tecnico Sebastiano Corbu:Siamo venuti in Qatar per fare con Nino proprio questo tipo di gara e di risultato. Ci siamo resi conto che potevamo ottenere qualcosina di più, ma non abbiamo voluto rischiare nulla. Era fondamentale entrare nella ranking olimpica. Lavorando così la qualifica non ce la tocca nessuno!

Foto: FIPE