Seguici su

Pallavolo

Volley, Trento batte Monza e vola al comando della Superlega! Rimonte di Perugia e Cisterna e vittoria di Milano a Catania

Pubblicato

il

Flavio Gualberto

Quattro battaglie nel pomeriggio dedicato alla sesta giornata di Superlega con Trento che batte Monza 3-1 e vola in testa da solo, Perugia che si mette all’inseguimento dei padroni di casa battendo 3-2 in rimonta una Piacenza bella a metà. Successi anche per Milano (3–1) a Catania e per Cisterna in rimonta 3-2 contro Taranto.

Servono due ore e mezzo a Perugia per vincere 3-2 lo scontro diretto con la Gas Sales Bluenergy Piacenza che si illude vincendo i primi due set e poi si deve arrendere alla rimonta dei padroni di casa. C’è solo Piacenza nel primo parziale: la squadra di Anastasi, ex di turno, parte forte e guadagna subito un vantaggio decisivo (16-10) e mantiene le distanze fino al punteggio di 25-21.

La squadra umbra esce completamente dalla partita e lascia via libera agli emiliani anche nel secondo set: Piacenza vola sul 10-2 e non si fa più riprendere fino al 25-20 conclusivo. La Sir Susa Vim si scuote e reagisce nel terzo parziale. Gli umbri scattano avanti 16-10 e riescono ad accorciare le distanze con il punteggio di 25-18.

Volley femminile, vincono tutte le big nell’ottava di serie A1! Milano sul velluto, qualche patema per Novara e Scandicci

la partita si trasforma in una battaglia nel quarto parziale: si gioca punto a punto con le due squadre vicinissime e la tensione molto alta: soluzione inevitabile si vantaggi che premia gli umbri con il punteggio di 26-24 e allunga il match. Grande equilibrio anche nel tie break con Perugia che prima va sotto, poi riesce a guadagnare un piccolo vantaggio (12-10) ma non basta perché si va ai vantaggi e dopo una vera e propria girandola di emozioni gli umbri prevalgono 20-18 e mantengono l’imbattibilità casalinga.

Resta sola al comando della classifica la Itas Trentino che batte 3-1 la Mint Monza, rivelazione della prima parte del torneo. Pronti, via e la capolista sembra la Mint Monza che prende progressivamente un vantaggio sempre superiore e si impone con il punteggio di 25-18. Trento risponde nel secondo set che è tiratissimo: le due squadre giocano punto a punto e Michieletto e compagni hanno qualcosa in più e riescono ad avere la meglio 25-22, pareggiando il conto.

Terzo set all’insegna dell’equilibrio e dello spettacolo con le due squadre sempre molto vicine. Trento prende un piccolo vantaggio nella parte centrale e mantiene il cambio palla fino al 25-23 che ribalta la situazione e porta i padroni di casa avanti 2-1. Nel quarto set Monza mantiene un piccolo vantaggio fino alla volata finale che premia ancora una volta la squadra di casa che vince ancora 25-23 e conquista i 3 punti con il 3-1 conclusivo.

Rimonta vincente anche per Cisterna che batte 3-2 la Gioiella Prisma Taranto in una sorta di spareggio salvezza anticipato.

Cisterna prende subito il largo e nella parte centrale del set raggiunge il massimo vantaggio sul 16-12. A quel punto scatta la rimonta degli ospiti che si riportano sotto, pareggiano a quota 19, guadagnano anche un buon vantaggio, sprecano tre set ball e al quarto tentativo riescono ad avere la meglio 27-25. Nel secondo set la squadra ospite concede il bis con meno sussulti, prendendo un buon vantaggio nella parte centrale e vincendo 25-20.

I padroni di casa non ci stanno e la loro reazione porta i frutti nel terzo parziale con Cisterna che prende il largo fin dai primi scambi e accorcia le distanze con il punteggio di 25-18.

Cisterna non si ferma e domina letteralmente il quarto set sfruttando anche un netto calo dei pugliesi che escono sconfitti 25-13 con la partita che si prolunga al tie break. Torna l’equilibrio nel quinto parziale con le due squadre che si fronteggiano punto a punto e la squadra laziale che vince 17-15.

Successo esterno molto importante per l’Allianz Milano che vince 3-1 sul campo di una coriacea Farmitalia Catania che, dopo una buona partenza, non riesce a contrastare la squadra di Piazza e si arrende con il punteggio di 3-1. Catania parte con il piglio giusto e mette subito in difficoltà la formazione ospite che non riesce a tenere il ritmo dei siciliani che vincono 25-20 il primo set. Nel secondo parziale la reazione dell’Allianz arriva nella parte centrale: i milanesi riescono a guadagnare un buon vantaggio sul 19-14 e pareggiano il conto con il punteggio di 25-22.

Si gioca punto a punto il terzo set con l’Allianz che mantiene un piccolo vantaggio ma Catania non molla. Il break decisivo arriva sul 21-19 per i milanesi che mantengono il vantaggio fino al 25-22 che regala loro il 2-1. Il quarto set si gioca sulla falsariga del precedente: Milano riesce a scavare il solco e resiste fino al 25-21 che chiude il match e condanna Catania all’ennesima sconfitta.

Photo LiveMedia/Roberto Bartomeoli