Seguici su

Ciclismo

LIVE Vuelta a España 2023, tappa di oggi in DIRETTA: Poels batte Evenepoel, Kuss festeggia, Tiberi risale in classifica

Pubblicato

il

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CLASSIFICA GENERALE DELLA VUELTA 

L’ORDINE D’ARRIVO 

LA CRONACA DELLA TAPPA DI OGGI

17.23 La nostra DIRETTA LIVE testuale termina qui. Grazie a tutti per averci seguito e buon proseguimento di giornata.

17.22 Domani ci sarà la 21ma e ultima tappa di questa Vuelta. Sarà una frazione molto semplice, che si concluderà molto probabilmente con una volata di gruppo.

17.20 Questa la classifica generale praticamente definitiva della Vuelta a España 2023:

1 KUSS Sepp Jumbo-Visma 74:23:42
2 VINGEGAARD Jonas Jumbo-Visma 0:17
3 ROGLIČ Primož Jumbo-Visma 1:08
4 AYUSO Juan UAE Team Emirates 3:44
5 LANDA Mikel Bahrain – Victorious 4:03
6 MAS Enric Movistar Team 4:14
7 VLASOV Aleksandr BORA – Hansgrohe 8:19
8 UIJTDEBROEKS Cian BORA – Hansgrohe 8:26
9 ALMEIDA João UAE Team Emirates 10:08
10 BUITRAGO Santiago Bahrain – Victorious 12:04
11 CRAS Steff TotalEnergies 14:30
12 EVENEPOEL Remco Soudal – Quick Step 17:10

17.18 Da segnalare che Cian Uijtdebroeks ha perso la posizione su Aleksandr Vlasov in classifica generale. Per il resto la top ten è rimasta invariata.

17.16 Grande emozione al traguardo per Kuss, che ora sta festeggiando con la sua famiglia.

17.15 Vingegaard termina questa Vuelta al secondo posto, mentre Roglic chiude terzo.

17.14 Grazie a questo trionfo di Kuss, la Jumbo-Visma diventa la prima squadra della storia a fare tripletta nei Grandi Giri nella stessa stagione (Roglic-Giro d’Italia, Vingegaard-Tour de France, Kuss-Vuelta a España).

17.14 Kuss è arrivato al traguardo abbracciato con i compagni di squadra Jonas Vingegaard e Primoz Roglic. Immagine bellissima per lo sport intero.

17.13 ARRIVANO I BIG E SEPP KUSS PUÒ FINALMENTE ESULTARE PER LA VITTORIA DELLA VUELTA A ESPANA 2023!

17.11 Ancora due chilometri per il gruppo maglia rossa.

17.10 Tutto tranquillo nel gruppo dei big. Sepp Kuss è dunque vicinissimo alla vittoria della Vuelta a España 2023.

17.09 Questa la top ten odierna:

1 POELS Wout Bahrain – Victorious 4:59:29
2 EVENEPOEL Remco Soudal – Quick Step 0:00
3 SÁNCHEZ Pelayo Burgos-BH 0:00
4 VAN EETVELT Lennert Lotto Dstny 0:00
5 SOLER Marc UAE Team Emirates   0:04
6 COSTA Rui Intermarché – Circus – Wanty 0:26
7 TIBERI Antonio Bahrain – Victorious 0:26
8 KÄMNA Lennard BORA – hansgrohe 0:26
9 BARDET Romain Team dsm – firmenich 0:26
10 RUBIO Einer Augusto Movistar Team 0:26

17.08 Da segnalare il buonissimo settimo posto di Antonio Tiberi, che è arrivato al traguardo subito dietro a Rui Costa con un ritardo di 26” da Poels.

17.07 Ora si attende l’arrivo dei big, che quasi sicuramente arriveranno tutti insieme.

17.06 Quarto van Eetvelt e quinto Soler.

17.06 Vittoria numero 16 in stagione per la Bahrain-Victorious.

17.05 Terzo Pelayo Sanchez.

17.05 Volata lunghissima di Poels, che è partito a circa 350 metri dal traguardo, ha guadagnato un buon margine e poi è rimasto davanti fino alla fine. Evenepoel ha provato a rimontare nei metri finale, ma senza riuscirci e si è così dovuto accontentare del secondo posto.

17.04 TRIONFA WOUT POELS! Secondo Evenepoel.

17.03 Parte la volata!

17.02 Saranno Evenepoel, Soler, Poels, Van Eetvelt e Sanchez a giocarsi la vittoria di tappa!

17.01 Mancano 1500 metri.

16.59 Da segnalare che lo sprint intermedio di San Lorenzo de El Escorial è stato vinto da Cattaneo, mentre a passare per primo al GPM di Alto San Lorenzo de El Escorial è stato Poels.

16.59 -3 km all’arrivo!

16.58 Ayuso e Landa controllano senza problemi su Mas.

16.57 Ci riprova Mas ma senza troppa convinzione.

16.57 Dietro al quintetto di testa ci sono Cattaneo, Martinez, Kämna, Thomas, Rui Costa, Rubio e Bardet a circa 10”.

16.56 -5 km per i battistrada!

16.56 Ancora tutti insieme i cinque al comando.

16.55 Ora Roglic è in testa al gruppo maglia rossa a fare l’andatura.

16.55 Ma Roglic risponde subito per difendere Sepp Kuss.

16.55 E ora accelera Mikel Landa!

16.54 Mas si è però fermato subito, ma intanto sono rimasti soltanto i big nel gruppo maglia rossa.

16.54 Nel frattempo attenzione dietro! Mas ha accelerato sull’Alto San Lorenzo de El Escorial. Lo spagnolo della Movistar vuole recuperare secondi su Ayuso e Landa, corridori che lo precedono in classifica generale.

16.53 Evenepoel ora prova a staccare tutti in discesa!

16.52 A circa 10” di ritardo dal quintetto al comando ci sono Rubio, Bardet, Martinez, Kämna, Thomas, Cattaneo e Rui Costa.

16.51 Evenepoel rientra sulla testa della corsa! Sono dunque in cinque ora davanti.

16.50 Al comando c’è dunque un quartetto formato da Soler, Poels, Van Eetvelt e Sanchez. E ora sta per arrivare anche Evenepoel.

16.49 Grande accelerazione prima del GPM per Sanchez, che poi a inizio discesa ha raggiunto in solitaria la testa della corsa.

16.48 Evenepoel attacca e va a riprendere subito Sanchez!

16.47 Nel gruppo di Evenepoel ci sono ora anche Lenny Martinez, Kämna, Thomas e Rui Costa.

16.47 Soler rientra sulla testa della corsa! Poco più indietro c’è Pelayo Sanchez.

16.46 Kamna sta cercando di chiudere sul gruppetto degli inseguitori formato da Evenepoel, Rubio, Bardet e Cattaneo.

16.46 La coppia Poels-van Eetvelt ha circa 10” di vantaggio sui primi inseguitori, tra cui Evenepoel.

16.46 Si muovono anche Soler e Pelayo Sanchez. Kelderman invece si arrende.

16.46 Dietro Evenepoel ha accelerato.

16.45 E qui la strada si fa dura!

16.44 Con Poels c’è Lennert van Eetvelt.

16.44 Accelerazione di Wout Poels! Evenepoel non ha risposto.

16.43 Perdono contatto Carthy, Vervaeke, Godon e Moniquet.

16.41 Ricordiamo chi sono gli uomini al comando: Evenepoel, Cattaneo e Vervaeke (Soudal – Quick Step); Soler (UAE Team Emirates); Kelderman (Jumbo-Visma), Thomas (INEOS Grenadiers), Poels e Tiberi (Bahrain – Victorious); Lenny Martinez (Groupama – FDJ), Kämna (BORA – hansgrohe); Moniquet e Van Eetvelt (Lotto Dstny), Carthy (EF Education-EasyPost); Godon e Prodhomme (AG2R Citroën Team); Rui Costa (Intermarché – Circus – Wanty), Rubio (Movistar Team), Bardet (Team dsm – firmenich), Pelayo Sánchez (Burgos-BH) e Barceló (Caja Rural – Seguros RGA).

16.41 Vervaeke si sposta e lascia spazio a Cattaneo, che ora dovrà fare il ritmo per Evenepoel.

16.40 In testa al gruppo dei fuggitivi c’è sempre la Soudal – Quick Step di Evenepoel. Il belga va a caccia della quarta vittoria in questa Vuelta.

16.38 I fuggitivi iniziano l’Alto San Lorenzo de El Escorial (4.5 km al 6.5% di pendenza media). Vedremo se qui scoppierà la corsa.

16.36 Tra 5 km ci sarà il traguardo volante di San Lorenzo de El Escorial.

16.34 Nel frattempo il vantaggio dei fuggitivi è salito a 11′.

16.32 Ora un tratto di discesa per i corridori, prima di affrontare l’ultima salita di giornata, l’Alto San Lorenzo de El Escorial (4.5 km al 6.5% di pendenza media).

16.30 Questa la top ten della classifica scalatori aggiornata:

1 EVENEPOEL Remco 135 pts.
2 VINGEGAARD Jonas 51 pts.
3 STORER Michael 39 pts.
4 BARDET Romain 35 pts.
5 ROGLIČ Primož 33 pts.
6 KUSS Sepp 33 pts.
7 CARUSO Damiano 30 pts.
8 KRON Andreas 28 pts.
9 SEPÚLVEDA Eduardo 23 pts.
10 HERRADA Jesús 22 pts.

16.28 Vervaeke passa per primo al GPM e si prende i 3 punti. Secondo Cattaneo e terzo Evenepoel.

16.26 Ai battistrada manca 1 km allo scollinamento. Per ora la situazione è ancora abbastanza tranquilla.

16.24 10’30” adesso il gap tra i fuggitivi e il gruppo maglia rossa.

16.22 Si staccano ora Gesbert e Vendrame. Restano in 20 davanti.

16.20 Andatura sempre molto tranquilla nel gruppo maglia rossa, tirato ovviamente dalla Jumbo-Visma.

16.17 Edward Planckaert (Alpecin-Deceuninck) viene ora ripreso dal gruppo.

16.15 Comincia il Puerto de la Cruz Verde (7.3 km al 3.8% di pendenza media), che sta volta verrà affrontato da un versante diverso rispetto a quello di qualche ora fa.

16.14 Mancano 35 km all’arrivo. E la tensione sale.

16.12 Zwiehoff e Kron perdono nuovamente contatto dalla testa della corsa. Con loro anche Knox che ha finito il suo lavoro di gregario.

16.10 Sempre Soudal – Quick Step a tirare in testa al gruppo al comando.

16.08 Addirittura 9’20” ora il vantaggio dei battistrada.

16.06 Zwiehoff (BORA – hansgrohe) e Godon (AG2R Citroën Team) rientrano sulla testa della corsa.

16.04 Questi dunque gli uomini che sono rimasti davanti: Evenepoel, Cattaneo, Knox e Vervaeke (Soudal – Quick Step); Soler (UAE Team Emirates); Kelderman (Jumbo-Visma), Thomas (INEOS Grenadiers), Poels e Tiberi (Bahrain – Victorious); Theuns (Lidl – Trek), Lenny Martinez (Groupama – FDJ), Kämna (BORA – hansgrohe); Moniquet e Van Eetvelt (Lotto Dstny), Carthy (EF Education-EasyPost); Vendrame e Prodhomme (AG2R Citroën Team); Rui Costa (Intermarché – Circus – Wanty), Rubio (Movistar Team), Bardet (Team dsm – firmenich), Gesbert (Team Arkéa Samsic), Pelayo Sánchez (Burgos-BH) e Barceló (Caja Rural – Seguros RGA).

16.03 Superate le 4 ore di corsa.

16.02 Si staccano altri tre corridori: Zwiehoff, Kron, Godon e Janssens.

16.00 Perde ora terreno anche Fisher-Black. Inizia a farsi sentire la stanchezza per gli uomini in fuga.

15.58 I corridori stanno ora affrontando un tratto ricco di saliscendi. Poi, tra circa 15 km, comincerà il Puerto de la Cruz Verde (7.3 km al 3.8% di pendenza media), penultima salita di giornata.

15.56 Garcia Cortina, Nicolau e, purtroppo, Sobrero si staccano dal gruppo dei fuggitivi. Rimangono dunque in 27 davanti.

15.55 Continua ad aumentare il gap tra i battistrada e il gruppo maglia rossa: 7’55” ora.

15.52 Mancano 50 km al traguardo.

15.50 Ricordiamo chi sono gli uomini al comando: Evenepoel, Cattaneo, Knox, Vervaeke (Soudal – Quick Step); Fisher-Black e Soler (UAE Team Emirates); Kelderman (Jumbo-Visma); Thomas (INEOS Grenadiers); Poels e Tiberi (Bahrain – Victorious); Theuns (Lidl – Trek), Lenny Martinez (Groupama – FDJ), Kämna e Zwiehoff (BORA – hansgrohe); Janssens e Planckaert (Alpecin-Deceuninck); Kron, Moniquet e Van Eetvelt (Lotto Dstny), Carthy (EF Education-EasyPost); Godon, Vendrame e Prodhomme (AG2R Citroën Team); Sobrero (Team Jayco AlUla); Rui Costa (Intermarché – Circus – Wanty); García Cortina e Rubio (Movistar Team); Bardet (Team dsm – firmenich); Gesbert (Team Arkéa Samsic); Pelayo Sánchez (Burgos-BH); Barceló e Nicolau (Caja Rural – Seguros RGA).

15.47 Nel frattempo il vantaggio dei fuggitivi è salito a oltre 7’30”.

15.46 Ora lunga discesa per i corridori.

15.44 Questa la top ten della classifica scalatori aggiornata:

1 EVENEPOEL Remco 134 pts.
2 VINGEGAARD Jonas 51 pts.
3 STORER Michael 39 pts.
4 BARDET Romain 35 pts.
5 ROGLIČ Primož 33 pts.
6 KUSS Sepp 33 pts.
7 CARUSO Damiano 30 pts.
8 KRON Andreas 28 pts.
9 SEPÚLVEDA Eduardo 23 pts.
10 HERRADA Jesús 22 pts.

15.42 A passare per primo al GPM dell’Alto de Robledondo è stato James Knox, che ha così conquistato 3 punti. Secondo Cattaneo (2 punti) e terzo Evenepoel (1).

15.41 Da segnalare che in questo momento sta piovendo sulla corsa.

15.39 A tirare in testa al gruppetto degli inseguitori c’è adesso la Soudal – Quick Step, che sta provando a tenere sotto controllo la corsa.

15.38 Ora i fuggitivi stanno affrontando per la seconda volta l’Alto de Robledondo (3.9 km al 6.3% di pendenza media).

15.37 Ricordiamo che Remco Evenepoel è già sicuro della vittoria della classifica dei GPM.

15.36 Ecco la top ten della classifica scalatori aggiornata:

1 EVENEPOEL Remco 133 pts.
2 VINGEGAARD Jonas 51 pts.
3 STORER Michael 39 pts.
4 BARDET Romain 35 pts.
5 ROGLIČ Primož 33 pts.
6 KUSS Sepp 33 pts.
7 CARUSO Damiano 30 pts.
8 KRON Andreas 28 pts.
9 SEPÚLVEDA Eduardo 23 pts.
10 HERRADA Jesús 22 pts.

15.34 Questi i risultati sull’Alto de Santa María de la Alameda:

1. SANCHEZ Pelayo 3 pts.
2. CATTANEO Mattia 2 pts.
3. SOLER Marc 1 pt.

15.32 Ripreso Sanchez: gruppo dei fuggitivi di nuovo compatto.

15.29 La Soudal-QuickStep si mette immediatamente a comandare le operazioni in fuga. Ma c’è il contrattacco di Pelayo Sanchez (Burgos-BH).

15.28 E ora invece ci prova Antonio Tiberi (Bahrain-Victorious) che ha preso una ventina di metri di vantaggi ma preferisce poi rialzarsi.

15.27 Come non detto: scattino di Marc Soler (UAE Team Emirates), poi è Garcia Cortina (Movistar) a provarci.

15.24 70 chilometri al traguardo, la situazione sembra essersi nuovamente stabilizzata tra gli uomini in fuga.

15.22 Si muove finalmente qualcosa, prova a fare l’andatura anche Geraint Thomas (Ineos-Grenadiers). Evenepoel per ora non reagisce.

15.21 Di nuovo salita con l’Alto de Santa Maria de la Alameda e scatta Zwiehoff della Bora-Hansgrohe.

15.19 Evenepoel fa segno ai compagni di fuga di seguire le sue traiettorie in discesa. Ormai l’incidente al Giro di Lombardia è solo un ricordo.

15.17 Gruppo segnalato addirittura a 6’30”.

15.14 Barcelò passa per primo sull’Alto de la Escondida e guadagna tre punti per la classifica GPM.

15.11 Il fatto che l’andatura non sia sostenuta in gruppo è testimoniato dal fatto che il gruppo Kuss è ancora parecchio nutrito.

15.08 Ricordiamo la composizione della fuga: Evenepoel, Cattaneo, Knox, Vervaeke (Soudal – Quick Step); Fisher-Black e Soler (UAE Team Emirates); Kelderman (Jumbo-Visma); Thomas (INEOS Grenadiers); Poels e Tiberi (Bahrain – Victorious); Theuns (Lidl – Trek), Lenny Martinez (Groupama – FDJ), Kämna e Zwiehoff (BORA – hansgrohe); Janssens e Planckaert (Alpecin-Deceuninck); Kron, Moniquet e Van Eetvelt (Lotto Dstny), Carthy (EF Education-EasyPost); Godon, Vendrame e Prodhomme (AG2R Citroën Team); Sobrero (Team Jayco AlUla); Rui Costa (Intermarché – Circus – Wanty); García Cortina e Rubio (Movistar Team); Bardet (Team dsm – firmenich); Gesbert (Team Arkéa Samsic); Pelayo Sánchez (Burgos-BH); Barceló e Nicolau (Caja Rural – Seguros RGA), con 6′ sul gruppo maglia roja a 80 chilometri dal traguardo.

15.05 Siamo a tre ore di corsa, media di 41,3 km/h al momento.

15.02 Ancora 1000 metri per la vetta de La Escondida.

14.59 Jumbo-Visma che tiene un’andatura regolare in gruppo. Dietro si scherza in casa UAE Team Emirates.

14.56 Il gruppo di testa continua ad andare d’amore e d’accordo, con la Soudal-QuickStep a lavorare per Evenepoel.

14.53 Tappa un po’ sonnecchiante, in effetti. Vibrazione con Almeida che manca la presa della borraccia…

14.50 Si torna su La Escondida, riparte il trittico di salite!

14.48 Mancano poco più di 90 chilometri al traguardo.

14.45 Trattino di salita e la fuga sarà di nuovo sulle rampe di La Escondida.

14.42 In gruppo non c’è minimamente interesse ad accelerare. La Jumbo-Visma sta gestendo facilmente la giornata, Kuss sta andando in carrozza in rosso.

14.39 Evenepoel si stacca per qualche secondo dal gruppo in fuga e prendersi un rifornimento di acqua e un po’ di ghiaccio.

14.36 La fuga sta per terminare la lunga discesa dell’Alto de Robledondo.

14.33 E aumenta, aumenta ancora, lambisce ora i sei minuti a 100 chilometri dal traguardo.

14.30 Ormai il gruppo ha mollato la presa: 5’45” il vantaggio di Evenepoel, Cattaneo, Knox, Vervaeke (Soudal – Quick Step); Fisher-Black e Soler (UAE Team Emirates); Kelderman (Jumbo-Visma); Thomas (INEOS Grenadiers); Poels e Tiberi (Bahrain – Victorious); Theuns (Lidl – Trek), Lenny Martinez (Groupama – FDJ), Kämna e Zwiehoff (BORA – hansgrohe); Janssens e Planckaert (Alpecin-Deceuninck); Kron, Moniquet e Van Eetvelt (Lotto Dstny), Carthy (EF Education-EasyPost); Godon, Vendrame e Prodhomme (AG2R Citroën Team); Sobrero (Team Jayco AlUla); Rui Costa (Intermarché – Circus – Wanty); García Cortina e Rubio (Movistar Team); Bardet (Team dsm – firmenich); Gesbert (Team Arkéa Samsic); Pelayo Sánchez (Burgos-BH); Barceló e Nicolau (Caja Rural – Seguros RGA).

14.28 Il gruppo maglia roja transita ora sull’Alto de Robledondo.

14.26 110 chilometri al traguardo per la fuga!

14.23 Discesa lunga adesso, subito dopo si ripete il trittico La Escondida-Alto de Santa Maria de la Alameda-Alto de Robledondo.

14.20 Anche in questa salita non c’è battaglia. Siamo pur sempre a 115 chilometri dal traguardo..

14.17 Evenepoel, Cattaneo, Knox, Vervaeke (Soudal – Quick Step); Fisher-Black e Soler (UAE Team Emirates); Kelderman (Jumbo-Visma); Thomas (INEOS Grenadiers); Poels e Tiberi (Bahrain – Victorious); Theuns (Lidl – Trek), Lenny Martinez (Groupama – FDJ), Kämna e Zwiehoff (BORA – hansgrohe); Janssens e Planckaert (Alpecin-Deceuninck); Kron, Moniquet e Van Eetvelt (Lotto Dstny), Carthy (EF Education-EasyPost); Godon, Vendrame e Prodhomme (AG2R Citroën Team); Sobrero (Team Jayco AlUla); Rui Costa (Intermarché – Circus – Wanty); García Cortina e Rubio (Movistar Team); Bardet (Team dsm – firmenich); Gesbert (Team Arkéa Samsic); Pelayo Sánchez (Burgos-BH); Barceló e Nicolau (Caja Rural – Seguros RGA) sono già nei 2000 metri finali dell’Alto de Robledondo.

14.14 Sempre Dylan Van Baarle (Jumbo-Visma) l’uomo a fare l’andatura nel gruppo maglia roja, distante cinque minuti.

14.12 Van Eetvelt passa per primo sul GPM. Ma fra poco si torna a salire con l’Alto de Robledondo, 5,1 km al 4,8% di pendenza media.

14.10 Non si forza l’andatura: la fuga a 31 uomini passa senza trope scaramucce sul GPM dell’Alto de Santa Maria de la Alameda.

14.07 Quattro vincitori di tappa in questa fuga: oltre ad Evenepoel, che ha alzato le braccia tre volte, ci sono Andreas Kron, Lennard Kamna e Rui Costa.

14.04 Gruppo che non spinge troppo, governato dalla Jumbo-Visma: ritardo di 4’35” al momento.

14.01 Il GPM corrente è di 5 chilometri al 5,6% di pendenza media. Come gli altri odierni, nulla di troppo duro.

13.58 Inizia l’Alto de Santa Maria de la Alameda per Evenepoel, Cattaneo, Knox, Vervaeke (Soudal – Quick Step); Fisher-Black e Soler (UAE Team Emirates); Kelderman (Jumbo-Visma); Thomas (INEOS Grenadiers); Poels e Tiberi (Bahrain – Victorious); Theuns (Lidl – Trek), Lenny Martinez (Groupama – FDJ), Kämna e Zwiehoff (BORA – hansgrohe); Janssens e Planckaert (Alpecin-Deceuninck); Kron, Moniquet e Van Eetvelt (Lotto Dstny), Carthy (EF Education-EasyPost); Godon, Vendrame e Prodhomme (AG2R Citroën Team); Sobrero (Team Jayco AlUla); Rui Costa (Intermarché – Circus – Wanty); García Cortina e Rubio (Movistar Team); Bardet (Team dsm – firmenich); Gesbert (Team Arkéa Samsic); Pelayo Sánchez (Burgos-BH); Barceló e Nicolau (Caja Rural – Seguros RGA).

13.55 Intanto su La Escondida è stato Geraint Thomas (Ineos-Grenadiers) a passare per primo sul GPM.

13.52 Tra poco un alto ‘dentello’ prima dell’Alto de Santa Maria de la Alameda.

13.49 Mancano 130 chilometri al traguardo.

13.47 Tratto in discesa adesso, tocchiamo i 75 chilometri all’ora. Continua ad ampliarsi il margine, ora di 4’40”.

13.44 Tra gli uomini in fuga c’è Antonio Tiberi, capace di un’ottima Vuelta in supporto di Landa: magari già dal prossimo anno potrà ricoprire un ruolo più di primo piano in un Grand Tour.

13.42 Intanto è oggi la UAE festeggia Juan Ayuso, che compie 21 anni. La maglia bianca è quarta nella generale, magari non è che si vuole regalare una mezza impresa impensierendo il gigante Jumbo-Visma?

13.39 Ovviamente non c’è interesse in questo GPM, poiché Evenepoel è già sicuro della maglia a pois. Non si vedono scatti.

13.36 Aumenta il margine della fuga, ora di 4’24”.

13.34 Ancora 1500 metri per scavallare la prima ascesa di La Escondida.

13.31 Ribadiamo i nomi dei fuggitivi: Evenepoel, Cattaneo, Knox, Vervaeke (Soudal – Quick Step); Fisher-Black e Soler (UAE Team Emirates); Kelderman (Jumbo-Visma); Thomas (INEOS Grenadiers); Poels e Tiberi (Bahrain – Victorious); Theuns (Lidl – Trek), Lenny Martinez (Groupama – FDJ), Kämna e Zwiehoff (BORA – hansgrohe); Janssens e Planckaert (Alpecin-Deceuninck); Kron, Moniquet e Van Eetvelt (Lotto Dstny), Carthy (EF Education-EasyPost); Godon, Vendrame e Prodhomme (AG2R Citroën Team); Sobrero (Team Jayco AlUla); Rui Costa (Intermarché – Circus – Wanty); García Cortina e Rubio (Movistar Team); Bardet (Team dsm – firmenich); Gesbert (Team Arkéa Samsic); Pelayo Sánchez (Burgos-BH); Barceló e Nicolau (Caja Rural – Seguros RGA).

13.28 Inizia il GPM di La Escondida (8.8 km al 4.2%).

13.25 Vantaggio che sale i 4′.

13.22 Il colombiano riesce a rientrare senza patemi.

13.21 In gruppo problema meccanico per Sergio Higuita (Bora-hansgrohe).

13.17 Cambi regolari davanti.

13.14 Si avvicina ai 4′ il margine degli attaccanti.

13.11 Come detto, a breve i corridori entreranno in un circuito da ripetersi due volte. Tre i GPM: La Escondida (9 km al 4.1%), Alto de Santa María de la Alameda (5 km al 5.6%) ed Alto de Robledondo (4 km al 6.1%).

13.08 Vantaggio che sale a 4′.

13.06 Scollinamento sul secondo GPM, ora una lunga discesa e poi partirà un breve circuito.

13.04 Velocità altissime: 44 chilometri orari nella prima ora di gara.

13.01 Siamo curiosi di ciò che può accadere dietro, la speranza è che la corsa non sia bloccata e si vada verso un pre passerella per Sepp Kuss.

12.57 Jumbo-Visma che comunque non sta lasciando troppo spazio ai fuggitivi. Sempre 3′.

12.54 Quattro italiani: Cattaneo, Tiberi, Sobrero e Vendrame.

12.52 Ricordiamo i trentuno attaccanti: Evenepoel, Cattaneo, Knox, Vervaeke (Soudal – Quick Step); Fisher-Black e Soler (UAE Team Emirates); Kelderman (Jumbo-Visma); Thomas (INEOS Grenadiers); Poels e Tiberi (Bahrain – Victorious); Theuns (Lidl – Trek), Lenny Martinez (Groupama – FDJ), Kämna e Zwiehoff (BORA – hansgrohe); Janssens e Planckaert (Alpecin-Deceuninck); Kron, Moniquet e Van Eetvelt (Lotto Dstny), Carthy (EF Education-EasyPost); Godon, Vendrame e Prodhomme (AG2R Citroën Team); Sobrero (Team Jayco AlUla); Rui Costa (Intermarché – Circus – Wanty); García Cortina e Rubio (Movistar Team); Bardet (Team dsm – firmenich); Gesbert (Team Arkéa Samsic); Pelayo Sánchez (Burgos-BH); Barceló e Nicolau (Caja Rural – Seguros RGA).

12.49 Secondo GPM di giornata: Puerto de la Cruz Verde (7.1 km al 5%).

12.47 170 chilometri al traguardo.

12.44 3’15” di ritardo per il plotone principale sempre gestito dalla Jumbo-Visma.

12.39 La lista degli attaccanti:

Soudal Quick-Step: Evenepoel, Cattaneo, Knox, Vervaeke
UAE Team Emirates: Fisher-Black, Soler
Jumbo-Visma: Kelderman
Ineos Grenadiers: Thomas
Bahrain Victorious: Poels, Tiberi
Groupama-FDJ: Martinez
Bora-Hansgrohe: Kämna, Zwiehoff
Alpecin-Deceuninck: Janssens, Planckaert
Lotto Dstny: Kron, Moniquet, Van Eetvelt
EF Education-EasyPost: Carthy
AG2R Citroën: Godon, Vendrame, Prodhomme
Jayco AlUla: Sobrero
Intermarché-Circus-Wanty: Costa
Movistar: Garcia Cortina, Rubio
DSM-Firmenich: Bardet
Arkéa-Samsic: Gesbert
Burgos-BH: Sanchez
Caja Rural-Seguro RGA: Barcelo, Nicolau

12.36 180 chilometri al traguardo.

12.34 In casa Italia dentro Tiberi, Sobrero e Vendrame.

12.33 1′ di ritardo per il gruppo principale.

12.31 Jumbo-Visma in testa al plotone a gestire la situazione.

12.29 Sono 35 gli uomini nel gruppo al comando.

12.27 Una ventina di uomini davanti, gruppo allungatissimo dietro e diversi corridori che perdono contatto. Ora discesa.

12.24 Scollinamento sul primo GPM: Soler davanti ad Evenepoel, non va via la fuga e il gruppo rischia di rompersi.

12.21 Ora Mattia Cattaneo a tutta per lanciare Evenepoel.

12.20 Sarà molto difficile trovare il tentativo giusto.

12.17 200 chilometri all’arrivo.

12.15 Ovviamente arriva Remco Evenepoel, pronto a lanciarsi all’attacco anche oggi.

12.13 Ora è la volta di Wout Poels.

12.11 Subito la prima salita di giornata: Collado del Portazgo (10.8 km al 3.4%).

12.10 Si sono mossi già Damiano Caruso ed Andrea Tiberi, i due migliori azzurri in classifica generale. Sono nella top-20.

12.09 INIZIATA LA TAPPA! SUBITO SCATTI!

12.08 Sono oltre 4000 metri di dislivello, ben dieci GPM, tutti di terza categoria. Praticamente non c’è un metro di pianura.

12.05 Oggi ci sarà gran battaglia nella prima parte per cercare la fuga giusta.

11.58 Corridori che stanno percorrendo il tratto di trasferimento.

11.56 Frazione da fughe quella odierna: Remco Evenepoel va a caccia della quarta vittoria di tappa, lui che ha già in tasca la maglia dei GPM.

11.53 Il podio in ogni caso è già deciso, la battaglia dietro può esserci per la quarta piazza con il giovane Juan Ayuso a difendersi dal veterano Mikel Landa.

11.50 Si decide dunque la classifica generale in questa Vuelta molto particolare. Come dichiarato nei giorni scorsi la Jumbo-Visma vuole portare in carrozza Sepp Kuss verso il titolo, ma occhio che lo statunitense oggi dovrà difendersi visto che Vingegaard e Roglic sono vicinissimi.

11.47 In programma oggi la Manzanares El Real-Guadarrama di 207,8 chilometri. Ultima sfida di montagna prima della passerella di Madrid.

11.45 Buongiorno a tutti e benvenuti alla DIRETTA LIVE della ventesima e penultima tappa della Vuelta a España 2023.

Buongiorno a tutti e benvenuti alla DIRETTA LIVE della ventesima e penultima tappa della Vuelta a España 2023, la Manzanares El Real-Guadarrama di 207,8 chilometri, la più lunga di tutte; per chiudere la corsa iberica di tre settimane prima della passerella di Madrid, gli organizzatori hanno optato per una giornata piena di saliscendi, con dieci GPM tutti di terza categoria.

Si comincia subito con il Collado del Portzago, di quasi 11 chilometri al 3,4% con una discesa a troncarlo; dopo il Puerto de la Cruz Verde ci sono gli strapptti di Valdemaqueda e Las Chorras prima di entrare in un circuito di 53,4 km da ripetere due volte con La Escondida (9 km al 4.1%), La Paradilla (senza GPM, circa 2.5 km al 5.5%), Alto de Santa María de la Alameda (5 km al 5.6%) ed Alto de Robledondo (4 km al 6.1%).

Nel finale il Cerro de Robledillo, si torna sul Puerto de la Cruz Verte e l’ultima salita è l’Alto San Lorenzo de El Escorial, 4,6 km al 6,6% con il primo tratto impegnativo, ultimi 2300 metri all’8% di pendenza media e i primi 600 metri al 14%. Lì ci saranno anche secondi di abbuono. Si scollina ai -12, il finale è in leggerissima salita, al 2,5%.

Quella odierna è l’ultima sfida per Sepp Kuss: lo statunitense della Jumbo-Visma rimane ancora in maglia roja con diciassette secondi sul compagno di squadra Jonas Vingegaard e 1’08” su Primoz Roglic. Ma la Jumbo-Visma ha lasciato intendere nella frazione di La Cruz de Linares come si voglia il successo dello statunitense: si lavorerà probabilmente per lui per portarlo in carrozza a Madrid, a meno di scossoni o di tentativi di qualcun altro che vuole provare ad attaccare il podio.

La ventesima frazione della Vuelta a España 2023 partirà alle ore 12.02 dal chilometro zero; la DIRETTA LIVE di OA Sport partirà alle ore 11.45 per non perdere nemmeno una pedalata! BUON DIVERTIMENTO!

Foto: LaPresse

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online