Seguici su

Live Sport

LIVE Nuoto, Mondiali 2023 in DIRETTA: Azzurri quinti nella 4×200 stile! Deplano in finale nei 50 sl! Record mondiale di Qin nei 200 rana

Pubblicato

il

Margherita Panziera

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

IL MEDAGLIERE DEI MONDIALI DI NUOTO

15.02: Si chiude qui la nostra diretta, appuntamento alle 3.30 per la penultima sessione di batterie del Mondiale. Grazie per averci seguito e buon pomeriggio!

14.57: In mattinata la delusione forte era arrivata dai 100 farfalla con l’uscita di scena immediata di Burdisso e Codia mentre poco da eccepire sulla prova di Zazzeri, non al meglio, nei 50 stile

14.55: Una giornata meno buia di altre ma ancora con tante controprestazioni per la squadra azzurra che comunque ha conquistato tre finali, un quinto posto e si è rivista su buoni livelli. Bene ma con qualche rimpianto la 4×200 stile libero, quinta al mondo, bene Leonardo Deplano in finale con il sesto tempo nei 50 stile libero, bene Simona Quadarella che domani sarà in finale negli 800 stile libero. Meno bene Margherita Panziera, che non si è presentata al meglio a Fukuoa ed ha fallito la terza finale iridata consecutive nei 200 dorso

14.54: Oro come da programma per la Gran Bretagna con il tempo di 6’59″08, argento per gli Stati Uniti con 7’00″02, bronzo per l’Australia con 7’02″13. Rimpianti per l’Italia che sarebbe stata in lotta per il podio con un De Tullio sui suoi tempi abituali ma manca sempre un centesimo (stavolta anche più di uno) per fare l’Euro a questa staffetta

14.53: Per un Marco De Tullio nettamente al di sotto delle sue possibilità, ci sono tre atleti ritrovati! In particolare Megli che ha nuotato la migliore frazione lanciata di sempre in Italia senza costumone, poi Ciampi bravissimo a non perdere terreno dalle big e Stefano Di Cola che ha ingaggiato un duello ad altissimo livello con Marchand, perdendo di soli 9 centeismi

14,52: Quinto posto per l’Italia con 7’03″95. Oro per la Gran Bretagna, argento per gli Stati Uniti, bronzo per l’Australia. L’Italia non è lontana dalle grandi di questa specialità e questa è una buona notizia

14.51. Ai 700 Gbr, usa, Australia, Italia quinta

14.50: Ai 600 Gbr, Usa, Australia, Italia quinta vicinissima alla Germania

14.49. Gbr, Usa, Germania. Italia quinta

14.48: Ai 400 gbr, Usa, Germania, Italia settima ma fuori dai giochi nonostante la grande frazione di Megli

14.47: Ai 300 Germania, Gbr, Australia, Italia sesta con la rimonta di Megli

14.46: De Tullio affossa l’Italia con una prima frazione di livello basso. Germania, Gbr, Australia

14.45: Germania, Usa, Corea ai 100, Italia ultima

14.41: CI SIAMO! De Tullio, Megli, Ciampi, Di Cola al via della finale della 4×200 stile libero. Difficile inserirsi in zona medaglia. Queste le Nazionali al via:

AUS – Australia 7:04.37 Q
USA – United States of America 7:06.07 1.70 Q
ITA – Italy 7:06.12 1.75 Q
GBR – Great Britain 7:06.20 1.83 Q
FRA – France 7:06.40 2.03 Q
KOR – Republic of Korea 7:06.82 2.45 Q
GER – Germany 7:07.50 3.13 Q
BRA – Brazil 7:07.74 3.37 Q

14.31: Strepitoso il cinese Qin che è partito forte ed è arrivato forte, si aspettava il crollo negli ultimi 50 quando l’australiano Stubblety-Cook si è messo al suo inseguimento ma per l’australiano non c’è stato nulla da fare. Secondo inb 2’06″40, altro grandissimo crono, terzo lo statunitense Fallon in 2’07″74, quarto con il record del mondo juniores il cinese Dong con 2’08″04

14.30: RECORD DEL MONDO!!!!!!!! HAYANG QIN DEMOLISCE IL PRIMATISTA E CAMPIONE USCENTE CON UN FANTASTICO 2’05″48. il cinese riscrive la storia perchè è il primo a fare tripletta nei 50 rana

14.29: Ai 100 Qin sotto lo split del record mondiale, Watanabe, McKee

14.23. Questi i protagonisti dell’ultima finale individuale odierna, i 200 rana uomini senza atleti azzurri in gara:

1 McKEE Anton ISL 18 DEC 1993 2:09.19
2 CORBEAU Caspar NED 3 APR 2001 2:08.49
3 FALLON Matt USA 3 OCT 2002 2:07.90
4 STUBBLETY-COOK Zac AUS 4 JAN 1999 2:07.27
5 QIN Haiyang CHN 17 MAY 1999 2:07.70
6 DONG Zhihao CHN 31 MAR 2005 2:08.47
7 MATHENY Josh USA 16 OCT 2002 2:09.04
8 WATANABE Ippei JPN 18 MAR 1997 2:09.50

14.18: Ora la premiazione dei 200 rana donne e poi la penultima finale di oggi, i 200 rana uomini

14.17. Queste le finaliste dei 50 farfalla donne: Sjoestroem, Zhang, Walsh, Henique, Ikee, Osman, Huske, Junevik

14.16: Strepitosa Sarah Sjoestroem che vince la seconda semifinale a poco dal suo record del mondo con 24″74, secondo posto per la giapponese Ikee con 25″72. Due gare diverse

14.13: Queste le protagoniste della seconda semifinale:

1 de WAARD Maaike NED 11 OCT 1996 26.17
2 HUSKE Torri USA 7 DEC 2002 25.98
3 OSMAN Farida EGY 18 JAN 1995 25.77
4 SJOESTROEM Sarah SWE 17 AUG 1993 25.04
5 IKEE Rikako JPN 4 JUL 2000 25.50
6 KLANCAR Neza SLO 19 FEB 2000 25.81
7 JUNEVIK Sara SWE 14 FEB 2000 26.04
8 BUSCH Kim NED 16 JUN 1998 26.23

14.11: Vittoria per la cinese Zhang che non trova una grande partenza e vince in 25″17 davanti a Walsh in 25″48 e Henique in 25″70

14.08: Queste le protagoniste della prima semifinale dei 50 farfalla donne. Non ci sono azzurre al via:

1 YU Yiting CHN 5 SEP 2005 26.21
2 KOHLER Angelina GER 12 NOV 2000 26.02
3 WALSH Gretchen USA 29 JAN 2003 25.78
4 ZHANG Yufei CHN 19 APR 1998 25.33
5 HENIQUE Melanie FRA 22 DEC 1992 25.75
6 SOMA Ai JPN 15 SEP 1997 25.96
7 NTOUNTOUNAKI Anna GRE 9 SEP 1995 26.14
8 SAVARD Katerine CAN 26 MAY 1993 26.23

14.04: Grande seconda parte di gara di Hubert Kos che vince con 1’54″14, argento per Ryan Murphy con 1’54″85, terzo lo svizzero Mityukov con 1’55″34

14.03: Ai 100 Murphy, Kos, Tomac

13.57: Da un 200 all’altro. La terza finale di quest’oggi è quella dei 200 dorso. Non ci sono italiani al via ma si preannuncia spettacolo. Il protagonisti:

1 YANAGAWA Daiki JPN 28 MAY 2002 1:57.23
2 TOMAC Mewen FRA 11 SEP 2001 1:56.05
3 KOS Hubert HUN 28 MAR 2003 1:55.99
4 MITYUKOV Roman SUI 30 JUL 2000 1:55.85
5 KOVACS Benedek Bendeguz HUN 18 MAY 1998 1:55.89
6 MURPHY Ryan USA 2 JUL 1995 1:56.02
7 WOODWARD Bradley AUS 5 JUL 1998 1:56.16
8 GONZALEZ Hugo ESP 19 FEB 1999 1:57.28

13.55: Oro per il Sudafrica con Tatiana Schoenmaker! La sudafricana fa gara di testa e vince con 2’20″80 resistendo al ritorno delle rivali. Argento con una grande rimonta per la statunitense Douglass in 2’21″23, bronzo per l’olandese Schouten con 2’21″63, quarto posto per una King combattiva ma non più brillante come nei tempi d’oro. per lei 2’22″25 e un altro quarto posto che brucia

13.53: Ai 100 Schoenmaker, Schouten, King

13.52: In arrivo la seconda finale di oggi, quella dei 200 rana donne senza azzurre. Queste le protagoniste:

1 TETEREVKOVA Kotryna LTU 23 JAN 2002 2:24.12
2 BLOMSTERBERG Thea DEN 9 JAN 2002 2:23.19
3 DOUGLASS Kate USA 17 NOV 2001 2:21.99
4 SCHOENMAKER Tatjana RSA 9 JUL 1997 2:21.31
5 SCHOUTEN Tes NED 31 DEC 2000 2:21.71
6 KING Lilly USA 10 FEB 1997 2:22.68
7 HARKIN Abbey AUS 6 MAY 1998 2:23.65
8 WOG Kelsey Lauren CAN 19 SEP 1998 2:24.16

13.49: Questi i finalisti dei 50 stile libero. C’è Deplano, arriva l’11mo posto in finale per l’Italia: McEvoy, Alexy, Proud, Cooper, Crooks, Deplano, Gkolomeev, Liendo

13.48: LEONARDO DEPLANO E’ IN FINALE CON IL SESTO TEMPO! Vince McEvoy con 21″25, secondo posto per Cooper con 21″65, terzo Crooks con 21″73. Male Manaudou, eliminato con 21″96

13.46: Questi i protagonisti della seconda semifinale dei 50 stile libero:

1 LIENDO Josh CAN 20 AUG 2002 21.97
2 HELD Ryan USA 27 JUN 1995 21.91
3 COOPER Isaac AUS 7 JAN 2004 21.82
4 McEVOY Cameron AUS 13 MAY 1994 21.35
5 MANAUDOU Florent FRA 12 NOV 1990 21.72
6 CROOKS Jordan CAY 2 MAY 2002 21.90
7 BUKHOV Vladyslav UKR 5 JUL 2002 21.92
8 SIMONS Kenzo NED 13 APR 2001 22.04

13.45: Ancora una grande prova dello statunitense Alexy che vince in 21″60, secondo Proud in 21″61, terzo Deplano in 21″74. Aspettiamo quello che accadrà nella seconda semifinale

13.44: LEONARDO DEPLANO!!! 21″74 E SEMIFINALE VICINISSIMA. TERZO POSTO PER L’AZZURRO

13.41: Questi i protagonisti della prima semifinale dei 50 stile libero:

1 DEPLANO Leonardo ITA 21 JUL 1999 21.99
2 GKOLOMEEV Kristian GRE 4 JUL 1993 21.91
3 CHERUTI Meiron Amir ISR 19 OCT 1997 21.85
4 SZABO Szebasztian HUN 11 MAR 1996 21.67
5 ALEXY Jack USA 19 JAN 2003 21.73
6 PROUD Benjamin GBR 21 SEP 1994 21.90
7 LIA Nicholas NOR 13 FEB 2001 21.94
8 MATOS RIBEIRO Diogo POR 27 OCT 2004 22.05

13.38. Dopo la premiazione è in arrivo la prima semifinale dei 50 stile libero con il vice campione europeo Deplano al via

13.34: Queste le finaliste dei 200 dorso donne: Peng, Smith, McKeown, Shanahan, Masse, Bernat, White, Forrester

13.33: Vince Smith in 2’07″52, seconda McKeown con 2’07″89, terza Bernat in 2’08″86

13.31: Niente da fare per una spenta Margherita Panziera che è sesta in 2’10″65. Manca totalmente la condizione perchè 2’08” Panziera anche discreta li vale.

13.30: Ai 100 Smith, McKeown, è settima Panziera

13.28. Queste le protagoniste della seconda semifinale dei 200 dorso donne, con margherita Panziera:

1 SHIRAI Rio JPN 10 SEP 1999 2:11.24
2 SZABO-FELTOTHY Eszter HUN 4 JAN 2002 2:10.38
3 McKEOWN Kaylee AUS 12 JUL 2001 2:09.30
4 SMITH Regan USA 9 FEB 2002 2:07.24
5 BERNAT Laura POL 28 SEP 2005 2:09.08
6 WHITE Rhyan USA 25 JAN 2000 2:09.68
7 PANZIERA Margherita ITA 12 AUG 1995 2:10.90
8 REBELO Camila POR 3 FEB 2003 2:11.80

13.25: La cinese Peng con 2’07″40 si aggiudica la prima semifinale dei 200 dorso, seconda Shanahan con 2’08″32, terza Masse con 2’08″51. Tempi alla portata di Panziera…

13.21: E’ il momento della prima semifinale dei 200 dorso. Nella seconda al via Margherita Panziera a caccia della terza finale iridata consecutiva. Le protagoniste:

1 LEE Eunji KOR 23 JUL 2006 2:11.78
2 FORRESTER Jenna AUS 14 JUN 2003 2:10.46
3 MASSE Kylie CAN 18 JAN 1996 2:09.31
4 PENG Xuwei CHN 15 JAN 2003 2:08.68
5 SHANAHAN Katie GBR 25 JUN 2004 2:09.18
6 ZAMORANO SANZ Africa ESP 11 JAN 1998 2:09.99
7 GEORGIEVA Gabriela BUL 16 JUN 1997 2:11.22
8 BURIAN Katalin HUN 17 JAN 1995 2:11.94

13.20: Questi i finalisti dei 100 farfalla uomini: Rose, Grousset, Liendo, Temple, Korstanje, Cohen Groumi, Matsumoto, Ponti

13.18: Il canadese Liendo Edwards vince in rimonta la seconda batteria con 50″75, davanti a Temple in 50″89, terzo Cohem Groumi in 50″98

13.16: Questi i protagonisti della seconda semifinale dei 100 farfalla:

1 COHEN GROUMI Gal ISR 22 APR 2002 51.61
2 MOTA Kayky BRA 22 APR 1999 51.47
3 PONTI Noe SUI 1 JUN 2001 51.00
4 TEMPLE Matthew AUS 20 JUN 1999 50.76
5 LIENDO Josh CAN 20 AUG 2002 50.98
6 KHARUN Ilya CAN 7 FEB 2005 51.33
7 GUY James GBR 26 NOV 1995 51.50
8 FRANKEL Tomer ISR 18 OCT 2000 51.76

13.14: Lo statunitense Rose vince in rimonta la prima semifinale con il tempo di 50″53, secondo posto per Grousset con 50″62, terzo Korstanje, primo a metà gara, con 50″98

13.09: Subito emozioni forti e grande spettacolo a Fukuoka ma si prosegue con la prima semifinale dei 100 farfalla maschile. Purtroppo non ci sono azzurri al via. Questi i protagonisti:

1 MUSSIN Adilbek KAZ 4 OCT 1999 51.68
2 MATSUMOTO Katsuhiro JPN 28 FEB 1997 51.48
3 ROSE Dare USA 1 NOV 2002 51.17
4 KORSTANJE Nyls NED 5 FEB 1999 50.78
5 GROUSSET Maxime FRA 24 APR 1999 51.00
6 MILADINOV Josif BUL 23 JUN 2003 51.47
7 MATOS RIBEIRO Diogo POR 27 OCT 2004 51.57
8 PETERS Jacob Thomas Taylor GBR 20 AUG 2000 51.77

13.07: Come nei 200 stile fantastica la rimonta di O’Callaghan che è andate a prendere la Haughey che era davanti fino agli 80 metri ed ha chiuso seconda con 52″49 conquistanmdo la prima medaglia del suo Mondiale, prima medaglia anche per l’olandese si Steenbergen che chiude con 52″71. Poi Douglass, McKeon, Weitzeil

13.06: MOLLIE O’CALLAGHAN!!! E’ DOPPIETTA PER LEI, COME POPOVICI LO SCORSO ANNO! 51″16 PER L’AUSTRALIANA!

13.05: Ai 50 Haughey, Weitzeil, McKeon

13.02: Si parte subito forte! Con la finale dei 100 stile libero donne. Australiane favorite ma le sorprese sono dietro l’angolo. Queste le protagoniste:

1 COLEMAN Michelle SWE 31 OCT 1993 53.41
2 WEITZEIL Abbey USA 3 DEC 1996 53.36
3 HAUGHEY Siobhan Bernadette HKG 31 OCT 1997 52.90
4 STEENBERGEN Marrit NED 11 JAN 2000 52.82
5 O’CALLAGHAN Mollie AUS 2 APR 2004 52.86
6 McKEON Emma AUS 24 MAY 1994 53.00
7 DOUGLASS Kate USA 17 NOV 2001 53.38
8 YANG Junxuan CHN 26 JAN 2002 53.67

12.59:; In programma, senza azzurri al via, anche le semifinali dei 50 farfalla donne e dei 100 farfalla uomini

12.57: Margherita Panziera, campionessa d’Europa nelle ultime 4 edizioni, va a caccia della sua terza finale iridata consecutiva. Obiettivo non semplice visto lo stato di forma dell’azzurra che ha centrato la qualificazione in semifinale con l’11mo tempo

12.55: C’è Leonardo Deplano al via della semifinale dei 50 stile libero. Il vece campione europeo ha bisogno della gara perfetta per prendersi un posto nei primi otto che vorrebbe dire finale mondiale. McEvoy super favorito ma occhio ai veterani Proud e Manauodou

12.53: Australia e Gbr sono le grandi favorite per l’oro della 4×200 stile libero uomini. Serve una super prestazione degli azzurri per rientrare in una complicatissima lotta per il bronzo. L’Italia è comunque entrata in finale con il terzo tempo e schiera, come questa mattina (inversione solo della seconda e terza frazione), De Tullio, Megli, Ciampi e Di Cola

12.50: Nei 200 rana maschili l’australiano Stubblety-Cook, campione di tutto della specialità (olimpico, iridato e primatista mondiale), dovrà fare attenzione al campione di tutto a Fukuoka, il cinese Qin e alla sua partenza devastante, forte della velocità di base di cui è dotato. L’outsider potrebbe essere l’olandese Corbeau ma attenzione anche allo statunitense Fallon.

12.47: Non c’è il campione europeo Ndoye-Brouard, occhio all’australiano Woodward e al francese Tomac. Nei 200 rana si preannuncia una lotta a tre tra la sudafricana Schoenmaker, la statunitense King, desiderosa di riscatto dopo la brutta prova nei 100 e l’arrembante olandese Schouten.

12.45: Ryan Murphy, dopo il trionfo nei 100, può fare il bis in una delle gare che più delle altre risente dell’assenza dei russi, i 200 dorso. Non c’è il campione europeo Ndoye-Brouard, occhio all’australiano Woodward e al francese Tomac.

12.43: Cinque i titoli da assegnare nel pomeriggio. Le australiane sono le favorite nei 100 stile libero: O’Callaghan e MecKeon hanno tutto per dominare e prendersi le prime due posizioni del podio ma le sorprese sono dietro l’angolo, con le statunitensi Douglass e Weitzeil, la rappresentante di Hong Kong Houghey desiderosa di riscatto dopo un 200 non all’altezza delle aspettative e la campionessa d’Europa Steengerben da non sottovalutare.

12.40: Buongiorno agli amici di OA Sport e bentornati alla diretta live della sesta giornata dei Mondiali di nuoto a Fukuoka

IL CALENDARIO E GLI ORARI DI SEMIFINALI/FINALI DI OGGI

RISULTATI BATTERIE DELLA NOTTE

6.03: per ora è tutto, appuntamento a oggi alle 13.00 per il racconto della sesta sessione di finali e semifinali. Grazie per averci seguito, a più tardi e buona giornata!

6.02. Si qualificano per le semifinali dei 200 dorso Margherita Panziera con l’11mo tempo e nei 50 stile Leonardo Deplano con il 14mo tempo. Delusione cocente nei 100 farfalla con le eliminazioni di Burdisso e Codia. Esce di scena anche Zazzeri, che ha perso lo smalto dei primi giorni, fuori nei 50 stile libero di cui è stato finalista olimpico.

6.01. Torna a splendere un po’ di azzurro nella sesta mattinata di gare. Arrivano altri due posti in finale per un totale di 10 al momento grazie ad una buiona 4×200 stile libero che si è qualifiucata con il terzo tempo e a Simona Quadarella che ha gestito bene le energie ed è entrata nella finale degli 800 stile con il sesto crono

6.00: In finale negli 800 stile: Ledecky, Li, Fairweather, Titmus, Pallister, Quadarella, Gose, Cox. Resta fuori Kirpichnikova, rimontata nel finale

5.58: Simona Quadarella è in finale con il sesto tempo, 8’21″65. Vince Ledecky con 8’15″60, seconda Pallister con 8’21″38

5.57: Ai 700 Ledecky, Pallister, Quadarella

5.56: Ai 600 Ledecky, Pallister, Quadarella

5.55: Ai 500 Ledecky, Pallister, Quadarella

5.54: Ai 400 Ledecky in 4’06″69, Pallister, Quadarella, Kirpichnikova

5.52: Ai 300 Ledecky, Pallister, Kirpichnikova, Quadarella

5.51: Ai 200 Ledecky, Kirpichnikova, Pallister, Quadarella

5.50: Ai 100 Ledecky, Pallister, Kirpichnikova, Quadarella

5.47: La cinese Li completa la rimonta vincendo la prima batteria degli 800 con 8’20″51, seconda Fairweather con 8’21″06, terza Titmus con 8’21″25, quarta Gose con 8’21″71

5.45: Ai 600 Titmus, Gose, Fairweather. Si avvicina Li

5.43: Ai 400 Fairweather in 4’08″11, Titmus, Gose olto vicine, più indietro Li

5.41: Ai 200 Fairweather, Titmus, Gose

5.37: La belga Pisane vince la seconda batteria con il crono di 8’32″52. Ora Gose, Titmus, Fairweather e Li nella penultima batteria

5.28: La prima batteria degli 800 stile donne va alla kazaka Taszhanova con il tempo di 8’51″46

5.19: Al via la prima di quattro batteria degli 800 stile donne

5.16: Queste le Nazionali finaliste della 4×200 stile libero: Australia, Usa, Italia, Gbr, Francia, Corea,  Germania, Brasile

5.15: Gli Stati Uniti vincono con 7’06″07, davanti alla Gbr con 7’06″20, terza la Corea con 7’06″83. Italia in finale senza problemi con il terzo tempo

5.14: Ai 700 Germania, Gbr, Usa

5.13: Ai 600 Germania, Usa, Gbr

5.12: Ai 500 Germania, Giappone, Gbr

5.11: Ai 400 Germania, Giappone, Corea

5.10: Ai 300 Germania, Giappone, Corea

5.09: Ai 200 Germania, Svizzera, Usa

5.08: Ai 100 della seconda batteria Corea, Israele, Svizzera

5.06: Secondo posto per l’Italia con 7’06″12. Vince l’Australia con 7’04″37, terza la Francia con 7’06″40. Molto bene Megli e Di Cola, buono Ciampi, solo discreto De Tullio

5.05: Ai 700 Australia, Francia, Italia

5.04: Ai 600 Australia, Francia, Italia

5.03: Ai 500 Francia, Australia, Italia

5.02: Ai 400 Francia, Australia, Spagna, Italia

5.01: Ai 300 Francia, Spagna, Australia

5.00: Ai 200 Francia, Cina, Spagna, Italia settima

4.59: Ai 100 Australia, Brasile, Francia

4.57: Ci sono De Tullio, Ciampi, Megli e Di Cola al via della prima delle due batterie della 4×200 stile libero. Bisogna entrare tra le prime otto

4.56: Queste le semifinaliste dei 50 farfalla donne: Sjoestroem, Zhang, Ikee, Henique, Osman, Walsh, Klancar, Soma, Huske, Kohler, Junevik, Ntountounaki, De Waard, Yu, Busch, Savard

4.55: La svedese Sjoestroem con 25″04 va a vincere l’ultima batteria davanti a Zhang con 25″33. Eliminata MacNeill

4.53: La statunitense Walsh vince la penultima batteria con 25″78, seconda Huske con 25″98, terza Junevik con 26″04

4.51: La francese Henique si impone nella quinta batteria con 25″75 davanti all’egiziana Osman con 25″77, terza la slovena Klancar con 25″87

4.49: Huang di Taipei si aggiudica la quarta batteria con il tempo di 26″73. Ora Henique e Kohler

4.48: Gibbs delle Bahamas vince la terza batteria in 28″43 e si porta al comando della classifica

4.47: La seconda batteria va ad Hoy di eSwatini con 30″73

4.44: LA nigeriana Nwandu vince la prima batteria dei 50 farfalla con il tempo di 29″38. Non ci sono azzurre al via, sette le batterie

4.41: Questi i semifinalisti dei 50 stile libero: McEvoy, Szabo, Manaudou, Alexi, Cooper, Cheruti, Crooks, Proud, Held, Gkolomeev, Bukhov, Lia, Liendo Edwards, Deplano, Edwards, Matos Ribeiro

4.39: L’australiano McEvoy con 21″35 si aggiudica l’ultima batteria, davanti a Szabo con 21″67 e a Manaudou con 21″72. Deplano in semifinale con il 14mo tempo

4.38: Bene l’azzurro Deplano che chiude terzo in 21″99 alle spalle di Proud primo con 21″90, secondo Lia con 21″93

4.36: Niente da fare per l’azzurro Zazzeri che è nono e già fuori con 22″28. Impastato l’italiano che è già eliminato. Vince Cooper con 21″82, davanti a Cheruti con 21″85, terzo Held con 21″91

4.34: Crooks delle Cayman non tradisce e vince la decima batteria con 21″90. Ora Zazzeri, Liendo, Held e De Boer

4.32: Schreuders di Aruba vince la nona batteria con un interessante 22″10

4.30: Il lussemburghese Fabiani vince la ottava batteria con 22″47

4.29: La settima batteria va al rappresentante delle Fiji Young con 22″87

4.27: Il nigeriano Ebingha con 23″54 si impone nella sesta batteria ma non va al comando della graduatoria

4.26: Schuster di Samoa con 24″19 si aggiudica la quinta batteria

4.24: Sakurai di Palau si impone nella quarta batteria con il crono di 26″22

4.22: Masei delle Samoa Americane vince la terza batteria con 24″16

4.19: Il nepalese Shah con 23″89 si aggiudica la seconda batteria dei 50 stile

4.17: La prima di 13 batterie dei 50 stile uomini va al rappresentante di Sri Lanka Abeysinghe con 23″23. Nella terz’ultima Zazzeri, nella penultima Deplano

4.15: Panziera in semifinale con l’11mo tempo. le semifinaliste: Smith, Peng, Bernat, Shanahan, McKeown, Masse, White, Zamorano Sanz, Szabo Feltothy, Forrester, Panziera, Georgieva, Shirai, Lee, Rebelo, Burian

4.14: La cinese Peng con 2’08″68 vince l’ultima batteria dei 200 dorso precedendo Bernat con 2’09″08, terza McKeown con 2’09″39

4.09: Regan Smith domina la penultima batteria con il tempo di 2’07″24, secondo posto per Shanahan con 2’09″18, terza Masswe con 2’09″31. Panziera al momento ottava, nessun problema per la qualificazione

4.06: Basta un’accelerazione nel finale a Margherita Panziera per chiudere al terzo posto dopo una parte centrale di gare non brillante. L’azzurra chiude in 2’10″90, alle spalle di White in 2’09″68, seconda Szabo-Feltothy con 2’10″38

4.01: La norvegese Loyning vince la seconda batteria con 2’13″97. Ora Margherita Panziera al via nella terza di cinque batterie

3.59: L’albanese Xhemollari si aggiudica la prima batteria dei 200 dorso donne con il tempo di 2’24″30

3.53: Questi i semifinalisti dei 100 farfalla: Temple, Korstanje, Liendo Edwards, Grousset, Ponti, Rose, Kharun, Miladinov, Mota, Matsumoto, Guy, Matos Ribeiro, Cohen Groumi, Mussin, Frankel. Ci sarà spareggio tra Peters e Heilmann

3.52: Liendo Edwards vince l’ultima batteria con 50″99, secondo posto per Guy con 51″50, terzo Matos Ribeiro con 51″57. Eliminati gli azzurri, allarme rosso in prospettiva staffetta mista, con questi tempi si va poco lontano

3.49: Crolla anche Codia nella vasca di ritorno della penultima batteria. E’ ottavo l’azzurro con 52″01. Vince Temple con 50″76, davanti a Korstanje con 50″78, terzo Grusset con 51″00. Italiani praticamente fuori

3.48: Crolla nel finale Federico Burdisso e chiude al sesto posto con il tempo di 51″98 che lo pone al settimo posto. Vince Rose con 51″17 davanti a Matsumoto con 51″48, terzo Mussin con 51″68

3.46: Il bulgaro Miladinov si impone nella quinta batteria con il tempo di 51″47. Ora Burdisso nella sesta batteria

3.43: Hatch vince la quarta batteria con il crono di 52″87 e va al comando della graduatoria attuale

3.40: Netta affermazione dello slovacco Tistan nella terza batteria con 54″30 miglior tempo finora

3.37: Il rappresentante di Haiti Jerome vince la seconda batteria con 55″83

3.34: Alexenko degli atleti rifugiati si impone nella prima batteria con 54″46

3.33: Al via la prima batteria di otto dei 100 farfalla maschili. Nella terz’ultima Burdisso, nella penultima Codia

3.31: In chiusura di mattinata sono in programma le batterie degli 800 stile libero con finale in programma sabato. Alle quattro pretendenti il podio del 1500, Katie Ledecky, Simona Quadarella, Lani Pallister e Bingjie Li si aggiungono due fattori che possono far saltare il banco, l’australiana Ariarne Titmus e la neozelandese Erika Fairweather. Gara bellissima e servirà andare molto forte fin dalle batterie per evitare brutte sorprese.

3.28: Italia a caccia della finale nella 4×200 stile libero maschile. Non tutti gli azzurri, protagonisti nella ultime stagioni, sono al meglio ma per entrare nelle prime otto questa Italia potrebbe essere sufficiente. Difficile poi pensare a qualcosa di più. La Gran Bretagna campione olimpica ha oro e argento individuali e difficilmente potrà sbagliare. Australia, Stati Uniti e Cina hanno le carte in regola per giocarsi un posto sul podio. Difficile che altre squadre possano inserirsi.

3.26: Non ci sono azzurre al via dei 50 farfalla che hanno come grande favorita Sarah Sjoestroem che entra in scena solo ora ma dovrà fare attenzione a Yufei Zhang, in gran forma e già regina dei 100, oltre alle statunitensi Walsh e Huske, apparsa però lontana dalla condizione migliore finora, alla francese Henique, all’olandese De Waard ealla tedesca Kohler.

3.24: Italia potenziale protagonista anche nei 50 stil libero uomini con il vice campione europeo Leonardo Deplano a caccia di un risultato di prestigio e il finalista olimpico e mondiale Lorenzo Zazzeri che cercherà gloria dopo l’argento nella 4×100 stile libero per mettersi alle spalle una stagione molto complicata: l’obiettivo finale è difficile ma non impossibile per entrambi. Incuriosisce la presenza al via di Florent Manaudou che ci ter4rebbe a chiudere alla grande la sua carriera a Parigi, ma i favoriti sono il britannico Proud, l’australiano McEvoy, gli statunitensi Alexy e Held e il francese Grousset che sta disputando un ottimo Mondiale.

3.22: Si rinnova la sfida per l’oro tra Kaylee McKeown, Regan Smith e Kylie Masse, mentre le outsider potrebbero essere la britannica Shanahan, le cinesi Liu e Peng e l’altra statunitense White.

3.20: Margherita Panziera vuole tornare in una finale mondiale dopo il brutto ricordo del quarto posto di Gwangju e quello meno fosco del quarto posto di Budapest. La veneta arriva da una stagione non facile per via di tanti problemi fisici ma questa è casa sua e spesso, anche non al meglio, riesce a trovare la zampata vincente.

3.18: E’ l’occasione giusta per rifarsi sulla distanza su cui ha lavorato maggiormente nelle ultime stagioni. Assente il re Milak, può succedere di tutto in questa gara: Temple, Grousset, Heilman, Rose e Peters partono in prima fila per giocarsi una medaglia. Ponti, Liendo e Guy vanno per la sorpresa anche se i primi due non sembrano nella condizione ideale.

3.16: Si parte con i 100 farfalla  e i fari in casa azzurra sono puntati su Federico Burdisso che, dopo la delusione dei 200, vuole iniziare a raccogliere i frutti di un lavoro mirato sulla distanza veloce con Claudio Rossetto. Importante questa prova anche in chiave staffetta mista. Al via c’è anche Piero Codia, che ha vissuto una stagione positiva ma che sui 50 non ha lasciato una buona impressione.

3.13: Prosegue l’unica grande manifestazione estiva di un anno, il 2023, di transizione “schiacciato” tra il 2022 ricchissimo di eventi e un 2024 addirittura intasato con un Mondiale, un Europeo e un’Olimpiade in arrivo. Ancora una volta, nonostante qualche difficoltà, la squadra italiana sta dimostrando di essere fra le prime al mondo e nei primi tre giorni di gare ha conquistato ben cinque medaglie, l’oro di Ceccon nei 50 farfalla e gli argenti di Martinenghi nei 100 rana, della 4×100 stile libero, di Ceccon nei 100 dorso e di Simona Quadarella nei 1500 stile libero. Dopo le due giornate buie, anche oggi si preannuncia una giornata senza finali individuali per l’Italia che può iniziare a lanciare la volata finale per le gare degli ultimi due giorni.

3.10: Buongiorno e benvenuti alla diretta live della sesta giornata di gare dei Campionati del Mondo 2023 di nuoto in vasca lunga al Fukuoka Convention Center di Fukuoka in Giappone.

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della sesta giornata di gare dei Campionati del Mondo 2023 di nuoto in vasca lunga al Fukuoka Convention Center di Fukuoka in Giappone. Prosegue l’unica grande manifestazione estiva di un anno, il 2023, di transizione “schiacciato” tra il 2022 ricchissimo di eventi e un 2024 addirittura intasato con un Mondiale, un Europeo e un’Olimpiade in arrivo. Ancora una volta, nonostante qualche difficoltà, la squadra italiana sta dimostrando di essere fra le prime al mondo e nei primi tre giorni di gare ha conquistato ben cinque medaglie, l’oro di Ceccon nei 50 farfalla e gli argenti di Martinenghi nei 100 rana, della 4×100 stile libero, di Ceccon nei 100 dorso e di Simona Quadarella nei 1500 stile libero. Dopo le due giornate buie, anche oggi si preannuncia una giornata senza finali individuali per l’Italia che può iniziare a lanciare la volata finale per le gare degli ultimi due giorni.

Si parte con i 100 farfalla  e i fari in casa azzurra sono puntati su Federico Burdisso che, dopo la delusione dei 200, vuole iniziare a raccogliere i frutti di un lavoro mirato sulla distanza veloce con Claudio Rossetto. Importante questa prova anche in chiave staffetta mista. Al via c’è anche Piero Codia, che ha vissuto una stagione positiva ma che sui 50 non ha lasciato una buona impressione. E’ l’occasione giusta per rifarsi sulla distanza su cui ha lavorato maggiormente nelle ultime stagioni. Assente il re Milak, può succedere di tutto in questa gara: Temple, Grousset, Heilman, Rose e Peters partono in prima fila per giocarsi una medaglia. Ponti, Liendo e Guy vanno per la sorpresa anche se i primi due non sembrano nella condizione ideale. Margherita Panziera vuole tornare in una finale mondiale dopo il brutto ricordo del quarto posto di Gwangju e quello meno fosco del quarto posto di Budapest. La veneta arriva da una stagione non facile per via di tanti problemi fisici ma questa è casa sua e spesso, anche non al meglio, riesce a trovare la zampata vincente. Si rinnova la sfida per l’oro tra Kaylee McKeown, Regan Smith e Kylie Masse, mentre le outsider potrebbero essere la britannica Shanahan, le cinesi Liu e Peng e l’altra statunitense White.

Italia potenziale protagonista anche nei 50 stil libero uomini con il vice campione europeo Leonardo Deplano a caccia di un risultato di prestigio e il finalista olimpico e mondiale Lorenzo Zazzeri che cercherà gloria dopo l’argento nella 4×100 stile libero per mettersi alle spalle una stagione molto complicata: l’obiettivo finale è difficile ma non impossibile per entrambi. Incuriosisce la presenza al via di Florent Manaudou che ci ter4rebbe a chiudere alla grande la sua carriera a Parigi, ma i favoriti sono il britannico Proud, l’australiano McEvoy, gli statunitensi Alexy e Held e il francese Grousset che sta disputando un ottimo Mondiale. Non ci sono azzurre al via dei 50 farfalla che hanno come grande favorita Sarah Sjoestroem che entra in scena solo ora ma dovrà fare attenzione a Yufei Zhang, in gran forma e già regina dei 100, oltre alle statunitensi Walsh e Huske, apparsa però lontana dalla condizione migliore finora, alla francese Henique, all’olandese De Waard ealla tedesca Kohler.

Italia a caccia della finale nella 4×200 stile libero maschile. Non tutti gli azzurri, protagonisti nella ultime stagioni, sono al meglio ma per entrare nelle prime otto questa Italia potrebbe essere sufficiente. Difficile poi pensare a qualcosa di più. La Gran Bretagna campione olimpica ha oro e argento individuali e difficilmente potrà sbagliare. Australia, Stati Uniti e Cina hanno le carte in regola per giocarsi un posto sul podio. Difficile che altre squadre possano inserirsi. In chiusura di mattinata sono in programma le batterie degli 800 stile libero con finale in programma sabato. Alle quattro pretendenti il podio del 1500, Katie Ledecky, Simona Quadarella, Lani Pallister e Bingjie Li si aggiungono due fattori che possono far saltare il banco, l’australiana Ariarne Titmus e la neozelandese Erika Fairweather. Gara bellissima e servirà andare molto forte fin dalle batterie per evitare brutte sorprese.

Cinque i titoli da assegnare nel pomeriggio. Le australiane sono le favorite nei 100 stile libero: O’Callaghan e MecKeon hanno tutto per dominare e prendersi le prime due posizioni del podio ma le sorprese sono dietro l’angolo, con le statunitensi Douglass e Weitzeil, la rappresentante di Hong Kong Houghey desiderosa di riscatto dopo un 200 non all’altezza delle aspettative e la campionessa d’Europa Steengerben da non sottovalutare. Ryan Murphy, dopo il trionfo nei 100, può fare il bis in una delle gare che più delle altre risente dell’assenza dei russi, i 200 dorso. Non c’è il campione europeo Ndoye-Brouard, occhio all’australiano Woodward e al francese Tomac. Nei 200 rana si preannuncia una lotta a tre tra la sudafricana Schoenmaker, la statunitense King, desiderosa di riscatto dopo la brutta prova nei 100 e l’arrembante olandese Schouten. Nei 200 rana maschili l’australiano Stubblety-Cook, campione di tutto della specialità (olimpico, iridato e primatista mondiale), dovrà fare attenzione al campione di tutto a Fukuoka, il cinese Qin e alla sua partenza devastante, forte della velocità di base di cui è dotato. L’outsider potrebbe essere l’olandese Corbeau ma attenzione anche allo statunitense Fallon.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE della sesta giornata di gare dei Campionati del Mondo 2023 di nuoto in vasca lunga al Fukuoka Convention Center di Fukuoka in Giappone: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti. Si comincia alle 3.30 con le batterie e si prosegue alle 13.00 con la sessione dedicata a semifinali e finali. Buon divertimento!

Foto Lapresse

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online