Seguici su

Live Sport

LIVE Dakar 2022, tappa di oggi Riyadh-Al Dawadimi in DIRETTA: Cornejo Florimo e Loeb vittoriosi tra le moto e le auto, 30° Petrucci

Pubblicato

il

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

E’ tutto per questa DIRETTA LIVE. Un saluto dalla redazione di OA Sport.

14.52 CAMION – Il russo Anton Shibalov si è aggiudicato la settima tappa. Il clan Kamaz-Master ha colpito ancora ed è arrivato la vittoria della stage davanti al team-mate russo Eduard Nikolaev a 1’37” e all’olandese Martin Van Den Brink a 4’25” che con il Mammoet Rallusport Team De Rooy Iveco ha concluso terzo. Nella top-5 altri due Kamaz Master: Andrey Karginov a 6’39” e Dmitry Sotnikov a 6’52.

14.22 CAMION – Siamo al penultimo intermedio dei 370 km con Shibalov che vanta 2’30” su Nikolaev e 4’51! su Sotnikov. Trio russo di Kamaz-Master a comandare e quindi apprestiamoci a vivere un altro dominio.

13.42 CAMION – Al rilevamento del 299° km il russo Shibalov (Kamaz-Master) guida le fila con 3’21” di margine sull’altro Kamaz-Master del connazionale Nikolaev. In terza posizione troviamo sempre l’olandese van den Brink (Mammoet Rallysport Team De Rooy Iveco) a 3’49”.

13.38 AUTO – Sainz non riesce a recuperare e chiude al terzo posto con sette minuti di ritardo da Loeb. Il francese di Prodrive è ad un passo dal secondo successo in questa edizione della Dakar. Secondo posto per Al-Attiyah che resta al comando della classifica assoluta.

13.27 AUTO – Sainz non riesce a recuperare e conferma al terzo posto nella classifica della speciale. L’iberico di Audi insegue Al-Attiyah e Loeb, rispettivamente in seconda e prima posizione. Attendiamo l’iberico e lo francese al traguardo.

13.22 AUTO – Nasser Al-Attiyah è al comando all’arrivo, ma manca il tempo di Loeb e di Sainz. La classifica è ancora da aggiornare. Il francese potrebbe firmare il miglior crono, lo spagnolo è atteso al terzo posto.

13.06 CAMION – In vetta alla classifica dopo 221 km il russo Shibalov su Kamaz Master a precedere l’altro russo sempre su Kamaz Master Nikolaev di 24″. Terzo l’olandese van den Bringr a 2’15” su Mammoet Rallysport Team De Rooy Iveco.

12.48 AUTO – Battaglia su tutti i fronti nel deserto dell’Arabia Saudita. Sébastien Loeb mantiene il controllo della corsa al 299° chilometro con oltre 5 minuti di vantaggio su Nasser Al-Attiyah e Carlos Sainz. L’iberico non riesce a recuperare sui due rivali che oggi sembrano essere nettamente superiori.

12.45 CAMION – Al km 221 il russo Shibalov (Kamaz-Master) comanda le fila nella categoria dei mezzi pesanti con 1’24” su Nikolaev (Kamaz-Master) e 2’15” sull’olandese van den Brink (Mammoet Rallysport Team De Rooy Iveco). Più indietro il resto dei Kamaz: Karginov 4° a 4’26” e Sotnikov quinto a 5’04”.

12.40 QUAD – Dominio di Marcelo Medeiros! Trionfo del brasiliano nella settima tappa; alle sue spalle il francese Alexandre Giroud, +3’07”.

12.25 AUTO – Sébastian Loeb al comando della classifica generale dopo 299° chilometro. Il francese detta il passo al momento con 6 minuti e 9 secondi di vantaggio Nasser Al-Attiyah ed 8.59 su Yazeed Al-Rajhi (Overdrive Toyota). Attendiamo i riscontri al 338° intertempo. Carlos Sainz è atteso al 299° chilometro con la prima delle Audi in gara.

12.23 QUAD – Ci avviciniamo alle battute finale, km 370; Medeiros sempre al comando, e aumenta il distacco di Giroud, che adesso è a +2’15”. Più di 15 minuti di ritardo per Copetti, terzo; quarto Maksimov a +19’01”.

12.11 CAMION – Per quanto riguarda i mezzi pesanti dopo 121 km comanda il russo Sotnikov (Kamaz-Master) con 1’44” di margine sul connazionale Karginov (Kamaz-Master) e 1’46” sull’altro russo Nikolaev (Kamaz-Master).

12.08 MOTO – Tutto confermato con il successo Cornejo Florimo sulla Honda con 44″ di margine sull’argentino Kevin Benavides (KTM) e 2’51” sullo spagnolo Barreda (Honda). Per quanto riguarda i colori azzurri, 26° posto per Paolo Lucci (Solarys Racing) e 30° Danilo Petrucci (KTM Tech3) a 27’07.

11.50 – AUTO – Sébastien Loeb al comando dopo il 259° chilometro! Il francese di Prodrive si porta a 3.20 di vantaggio su Carlos Sainz ed a 4.31 su Nasser Al-Attiyah. La lotta è apertissima per il successo, una gara senza esclusione di colpi.

11.37 AUTO – Situazione in aggiornamento al 221° chilometro. Carlos Sainz e Sébastien Loeb devono ancora transitare all’intertempo insieme a Henk Lategan. L’alfiere di Audi, il portacolori di Prodrive ed il pilota di Toyota si contendono il primato, mentre Yazeed Al-Rajhi (Overdrive Toyota) è già passato al 259° chilometro.

11.32 MOTO – La vittoria della settima tappa è andata al cileno Cornejo Florimo su Honda con 44″ di margine sull’argentino Kevin Benavides (KTM) e 2’51” sullo spagnolo Barreda (Honda). Il decimo posto ha consentito al francese Van Beveren (Yamaha) di issarsi in vetta alla classifica generale, visti i piazzamenti di Walkner e di Sunderland lontani dai primi, nel caso specifico: 20° e 22″. Da segnalare il 21° posto parziale dell’italiano Lucci (Solarys Racing) a 25’06”, mentre Petrucci non è ancora arrivato al traguardo ed era 24° al penultimo rilevamento.

11.29 QUAD – I piloti sono arrivati al waypoint del km 299, con le prime quattro posizioni di fatto invariate: al comando Medeiros, secondo Giroud (+1’46”), terzo Copetti (+12’27”) e quarto Maksimov (+16’30”).

11.10 QUAD – Come previsto, Copetti e Maksimov rimangono stabilmente in terza e quarta posizione. Rispettivamente, sono in ritardo da Medeiros di 9’03” e di 11’57”.

11.05 MOTO – L’argentino Kevin Benavides (KTM) ha concluso in vetta la tappa con 2’07” di margine sullo spagnolo Barreda (Honda) e 7’06” Luciano Benavides (Husqvarna). Restiamo in attesa dei risultati definitivi.

11.00 AUTO – La carovana delle auto è attesa al prossimo riferimento cronometrico. Il 221° chilometro attende i protagonisti che quest’oggi non si stanno risparmiando. Nasser Al-Attiyah (Toyota) resta l’uomo da battere con oltre 50 minuti di scarto in classifica generale.

10.41 QUAD – Km 259, Giroud gaudagna appena 16″ su Medeiros rispetto all’ultimo riferimento; il suo ritardo dal brasiliano è dunque di 1’39”. Non sono ancora arrivati al suddetto intervallo Copetti e Maksimov, che al km 221 occupavano terza e quarta posizione. A meno di imprevisti, però, la loro posizione sarà confermata anche al 259° km.

10.33 AUTO – Inizia a delinearsi la graduatoria delle auto dopo i primi 121 chilometro. Carlos Sainz (Audi) ha preso per 4 secondi la leadership della classifica su Sébastien Loeb (Prodrive) ed 1 minuto e 50 su Henk Lategan (Toyota). Quinto posto per Al-Attiyah (Toyota), in pieno controllo della situazione.

10.30 MOTO – L’argentino Kevin Benavides comanda la classifica in sella alla KTM con 1’57” di vantaggio su un sempre più sorprendente Joan Barreda (Honda) e su Luciano Benavides (Husqvarna) a 5’37”. Una situazione di classifica in divenire dal momento che il francese Van Beveren (Yamaha), nono a 9’02” potrebbe diventare nuovo leader della classifica generale, considerando i ritardi Walkner e Saunderland. Attendiamo i riscontri finali. Danilo Petrucci, al momento, è 26° al rilevamento del km 259 con 10’57” di distacco dal miglior tempo.

10.16 QUAD – La prima posizione al km 221 è sempre di Medeiros, e aumenta il distacco dagli inseguitori: Giroud è secondo a +1’55”, Pablo Copetti recupera posizioni ma è terzo, in ritardo di ben 8 minuti.

10.04 MOTO – Al rilevamento del km 299 comanda il cileno della Honda Cornejo Florimo con 1’18” di margine sull’argentino della KTM Kevin Benavides e 3’09” su un fantastico Joan Barreda su Honda, velocissimo nonostante l’infortunio alla spalla. Piuttosto attardati i primi della classe, ovvero Walkner e Sunderland, rispettivamente 15° e 16° a 22’09” e 25’17”. Per quanto riguarda Danilo Petrucci, condizionato anche da un infortunio, il suo ritardo al km 221 e di 6’20” ed era 19°. Bisognerà però ancora attendere l’umbro al rilevamento del km 259.

10.00 AUTO – La gara è oltremodo interessante quest’oggi. I primi sono già passati al 121° chilometro. Nasser Al-Attiyah (Toyota) detta il passo con 14 secondi di vantaggio sull’Audi di Mattias Ekström, ma per una classifica più definitiva dovremo attendere il passaggio di Henk Lategan (Toyota), leader al primo intertempo.

09.35 AUTO – Mattias Ekström ha fatto segnare il miglior tempo finora al primo check point, battendo Nasser Al-Attiyah di soli 7″ e Giniel De Villiers di 27″. Brian Baragwanath è a 41″, con la Prodrive di Nani Roma proprio dietro di lui. Molti piloti devono ancora partire, incluso Sébastien Loeb, desideroso di recuperare il tempo perso venerdì.

08.55 MOTO – Il vincitore della tappa 5, Danilo Petrucci, si è infortunato al gomito poco dopo l’inizio della tappa 6. L’italiano è stato il 42° motociclista a partire questa mattina. L’ex pilota della MotoGP è passato al km 121 al 30° posto, ad oltre sette minuti di distanza da Nacho Cornejo, primo.

08.15 QUAD – Il brasiliano Marcel Medeiros ha superato il primo intermedio con 40 secondi di vantaggio su Sébastien Souday e 54 su un altro francese, Alexandre Giroud. Pablo Copetti perde già 1′15″ dopo 40 km.

07.30 MOTO – Joan Barreda sembra aver superato l’infortunio alla spalla. Lo spagnolo ha superato il secondo intermedio cronometrico (km 77) al terzo posto, a 11 secondi da Toby Price. Kevin Benavides è ancora secondo a 8 secondi, mentre Ricky Brabec e Matthias Walkner sono un po’ più indietro, ma ancora entro il mezzo minuto di distacco.

06.55 MOTO – Daniel Sanders avrebbe dovuto aprire la tappa ad Ad-Dawadimi questa mattina, ma il vincitore delle tappe 1 e 6 sembra essere caduto durante il trasferimento. Le prime segnalazioni sono rassicuranti e parlano di un infortunato al braccio sinistro. Ha ricevuto assistenza immediata ed è stato portato in ospedale. È un duro colpo per GasGas, che ora dipende da un solo uomo, Sam Sunderland, proprio come Husqvarna dopo il ritiro di Skyler Howes. L’arduo compito di aprire la tappa ora ricade sul britannico.

06.45 Il percorso odierno prevede un itinerario da Riyadh ad Al-Dawadimi. Sono 402 i chilometri cronometrati previsti di una speciale che sarà contraddistinta da una serie di dune che potrebbero mettere in difficoltà i protagonisti che ritroveranno un percorso che nel 2021 era presente all’inizio dell’evento.

06.40 Dmitry Sotnikov è pronto per gestire il primato nella speciale classifica riservata ai camion. Il russo, campione in carica, è stato da subito il migliore gestendo al meglio il proprio margine su Eduard Nikolaev, diretto rivale nella graduatoria generale. Appare più definita la classifica delle auto con il qatariota Nasser Al-Attiyah (Toyota) che inizia la seconda settimana con 50 minuti di vantaggio sulla concorrenza.

06.35 La capitale dell’Arabia Saudita, protagonista di due tappe ad anello consecutive, ha delineato la classifica tra auto, mentre tutto resta ancora incerto nelle restanti realtà. Iniziamo dalle moto con il britannico Sam Sundland (GasGas) che detta il ritmo con 2 minuti e 39 sull’austriaco Matthias Walkner (Red Bull). Attenzione anche alla rimonta dell’australiano Daniel Sanders (GasGas), terzo a 5 minuti dalla vetta. Il francese Alexandre Giroud (Yamaha), invece, è il leader tra i quad con 4 minuti e 51 di scarto sull’americano Pablo Copetti (Yamaha) che è pronto per riprendersi il primato.

06.30 Buongiorno a tutti amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live della settima tappa della Dakar 2022. Entra nel vivo la battaglia per il successo con l’inizio della seconda settimana dopo il primo ed unico giorno di riposo di ieri in quel di Riyadh.

Cronaca auto sesta tappaCronaca moto sesta tappaCronaca camion sesta tappaCronaca quad sesta tappa

Buongiorno a tutti amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live della settima tappa della Dakar 2022. Entra nel vivo la battaglia per il successo con l’inizio della seconda settimana dopo il primo ed unico giorno di riposo di ieri in quel di Riyadh.

La capitale dell’Arabia Saudita, protagonista di due tappe ad anello consecutive, ha delineato la classifica tra auto, mentre tutto resta ancora incerto nelle restanti realtà. Iniziamo dalle moto con il britannico Sam Sundland (GasGas) che detta il ritmo con 2 minuti e 39 sull’austriaco Matthias Walkner (Red Bull). Attenzione anche alla rimonta dell’australiano Daniel Sanders (GasGas), terzo a 5 minuti dalla vetta. Il francese Alexandre Giroud (Yamaha), invece, è il leader tra i quad con 4 minuti e 51 di scarto sull’americano Pablo Copetti (Yamaha) che è pronto per riprendersi il primato. 

Dmitry Sotnikov è pronto per gestire il primato nella speciale classifica riservata ai camion. Il russo, campione in carica, è stato da subito il migliore gestendo al meglio il proprio margine su Eduard Nikolaev, diretto rivale nella graduatoria generale. Appare più definita la classifica delle auto con il qatariota Nasser Al-Attiyah (Toyota) che inizia la seconda settimana con 50 minuti di vantaggio sulla concorrenza.

Dakar, buone notizie dalla Francia: Philippe Boutron esce dal coma

Il percorso odierno prevede un itinerario da Riyadh ad Al-Dawadimi. Sono 402 i chilometri cronometrati previsti di una speciale che sarà contraddistinta da una serie di dune che potrebbero mettere in difficoltà i protagonisti che ritroveranno un percorso che nel 2021 era presente all’inizio dell’evento.

Appuntamento a partire dalle 7.30 con la Diretta Live della settima tappa della Dakar 2022. Buon divertimento!

Foto: Eric-Vargiolu-LPS

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online