MotoGP, GP San Marino 2021: precedenti, statistiche, curiosità. Il poker è un tabù, solo Marquez può sfatarlo

Il Motomondiale non si concede pause, poiché si trasferisce dalla penisola iberica a quella italiana. Domenica 19 settembre si disputerà il Gran Premio di San Marino che, in questo 2021, festeggia il quarantennale della propria nascita (1981).

Inizialmente la gara era organizzata a turno da Imola (negli anni dispari) e dal Mugello (anni pari). L’alternanza però ha avuto vita breve e nel 1985 l’evento ha traslocato a Misano sino al 1987. Dopodiché l’appuntamento è stato stralciato dal calendario, rientrandovi occasionalmente solo nel 1991 e nel 1993 come stratagemma per gareggiare al Mugello. Dal 2007, quando il crescente interesse attorno al motociclismo generato dai successi di Valentino Rossi ha permesso di tornare a organizzare in pianta stabile due gare sul territorio italiano, il GP di San Marino viene rispolverato, stavolta assegnato in pianta stabile alla pista di Misano, che dal 2012 è stato intitolato alla memoria Marco Simoncelli.

GP SAN MARINO – TOP CLASS (500cc/MOTOGP)
Quella del 2021 sarà la 24ma edizione del Gran Premio di San Marino. Dei 23 precedenti, 16 sono andati in scena a Misano (1985, 1986, 1987 e tutte quelle dal 2007 a oggi), 4 al Mugello (1982, 1984, 1991, 1993) e 2 a Imola (1981, 1983).

Non c’è un pilota a svettare su tutti gli altri, ma un terzetto è stato capace di imporsi per 3 volte. Lo compongono Jorge Lorenzo (2011, 2012, 2013), Valentino Rossi (2008, 2009, 2014) e Marc Marquez (2015, 2017, 2019). Il maiorchino è, dunque, l’unico centauro ad aver primeggiato per tre anni di fila. Comprendendo Rossi e Marquez, sono quattro i centauri attualmente in attività a vantare almeno un successo nel Gran Premio di San Marino. Si tratta di Andrea Dovizioso, impostosi nel 2018, e di Franco Morbidelli, trionfatore nel 2020.

GP  SAN MARINO – VITTORIE TOP CLASS
3 – LORENZO Jorge [SPA] (2011, 2012, 2013)
3 – ROSSI Valentino [ITA] (2008, 2009, 2014)
3 – MARQUEZ Marc [SPA] (2015, 2017, 2019)
2 – LAWSON Eddie [USA] (1985, 1986)
2 – MAMOLA Randy [USA] (1984, 1987)
2 – PEDROSA Dani [SPA] (2010, 2016)

Complessivamente sono sei le vittorie italiane nel GP di San Marino. Alle cinque già citate di Rossi, Dovizioso e Morbidelli, si aggiunge quella di Marco Lucchinelli (1981).

Solamente un centauro è stato capace di imporsi con due moto diverse. Si tratta dello statunitense Randy Mamola, che ha primeggiato nel 1984 con Honda e nel 1987 con Yamaha.

A proposito di costruttori, nel Gran Premio di San Marino è proprio la Yamaha a dominare la scena. La Casa di Iwata ha infatti trionfato ben 12 volte, stabilendo anche il record di affermazioni consecutive (quattro), mentre la Honda insegue a quota 8. Oltre ai due colossi giapponesi, hanno vinto anche Ducati (2) e Suzuki (1).

MOTO2
La Moto2 ha corso 11  11 GP di San Marino. In questa classe, solamente Marc Marquez è stato capace di primeggiare in più di un’occasione, come testimoniato dall’albo d’oro.
2010 – ELIAS Toni [SPA]
2011 – MARQUEZ Marc [SPA]
2012 – MARQUEZ Marc [SPA]
2013 – ESPARGARO Pol [SPA]
2014 – RABAT Tito [SPA]
2015 – ZARCO Johann [FRA]
2016 – BALDASSARRI Lorenzo [ITA]
2017 – LÜTHI Thomas [SUI]
2018 – BAGNAIA Francesco [ITA]
2019 – FERNANDEZ Augusto [SPA]
2020 – MARINI Luca [ITA]

MOTO3
Per la Moto3, sono 9 i Gran Premi di San Marino disputati. In questa categoria, solo un centauro a vanta più di un successo, ovvero Alex Rins. Infatti Romano Fenati ha sì vinto due volte a Misano, ma una affermazione è arrivata in un GP di Emilia Romagna.
2012 – CORTESE Sandro [GER]
2013 – RINS Alex [SPA]
2014 – RINS Alex [SPA]
2015 – BASTIANINI Enea [ITA]
2016 – BINDER Brad [RSA]
2017 – FENATI Romano [ITA]
2018 – DALLA PORTA Lorenzo [ITA]
2019 – SUZUKI Tatsuki [JPN]
2020 – McPHEE John [GBR]

Foto: MotoGPpress.com

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Atletica, CJ Ujah positivo all’antidoping: Gran Bretagna sconfitta due volte dopo le illazioni su Jacobs

F1, Helmut Marko: “Verstappen-Hamilton? Incidente di gara, infastidito dalla sceneggiata di Lewis”