Moto3, Misano: Foggia pronto a confermarsi in casa, Garcia cerca una rivincita in Italia

Non si ferma il Motomondiale che questo week-end approda a Misano Adriatico per il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. La quattordicesima prova della stagione sarà la prima che si terrà in Romagna. Ricordiamo infatti l’appuntamento italiano del 24 ottobre che rimpiazzerà la trasferta in Malesia di Sepang.

Dennis Foggia ha vinto la competizione di settimana scorsa in quel di Aragon. il romano di Snipers ha conquistato il terzo acuto in stagione, un risultato che lo porta a 58 lunghezze dallo spagnolo Pedro Acosta che in casa non è riuscito a tagliare il traguardo.

Il portacolori di KTM vanta un ampio margine su Sergio Garcia che settimana scorsa ha gettato al vento una situazione che poteva cambiare le sorti del Mondiale. Il portacolori di Aspar è scivolato nell’ultimo giro del GP d’Aragon quando si trovava in zona podio ed aveva l’opportunità di dimezzare il proprio gap su Acosta.

Tutto da rifare per il #11 del gruppo che ora arriva in Italia con 46 lunghezze di svantaggio dal connazionale che quest’anno si è imposto in cinque occasioni. Il campionato è ancora lungo e tutto può succedere. Sono ancora 125 i punti a disposizione tra il ‘doubleheader’ di Misano, la prova americana di Austin (Texas/COTA), il secondo round di Portimao (Portogallo) ed il tradizionale epilogo di Valencia (Spagna).

Sono molti i piloti che potrebbero inserirsi nella lotta per il successo in quel di Misano oltre ai tre citati. Occhi puntati su Andrea Migno (Snipers), Niccolò Antonelli (Esponsorama) e Romano Fenati (Max Racing), pronti a fare bene nel secondo appuntamento di casa. Attenzione all’argentino Gabriel Rodrigo (Gresini) ed al giapponese Tatsuki Suzuki (SIC58), due centauri che potrebbero ben figurare in quel di Misano.

Foto: MotoGP Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Atletica, Gianmarco Tamberi chiude la stagione da numero 1 al mondo! Primo nel ranking: trionfo totale

Basket: è morto Dusan Ivkovic. La pallacanestro europea piange uno dei suoi grandi coach