Golf, Aphibarnrat resta al comando del BMW PGA Championship dinanzi ad uno straordinario Francesco Laporta

I golfisti dell’European Tour si stanno dando battaglia in uno degli eventi che più rappresentano il circuito del Vecchio Continente. Siamo giunti al termine del secondo round del BMW PGA Championship (montepremi 8 milioni di dollari) e Kiradech Aphibarnrat si è preso la vetta della leaderboard in solitaria. Il thailandese vola a -12 (132 colpi) grazie al -4 di giornata e si scrolla di dosso la compagnia del sudafricano Christiaan Bezuidenhout, leader con l’asiatico dopo la prima tornata, fermo a -8 in ottava piazza.

Sul percorso par 72 del Wentworth Club di Virginia Water (Surrey, Inghilterra, Regno Unito) è però il nostro Francesco Laporta a rubare l’occhio. Il pugliese recupera cinque posizioni siglando un superbo round da -7 bogey free. Per l’azzurro -11 e seconda posizione al pari dell’inglese Laurie Canter.

Quarta piazza con il punteggio di -10 per l’australiano Adam Scott che precede di una lunghezza il gallese Jamie Donaldson, l’inglese Justin Rose e l’americano Billy Horschel. -8, ottavo posto, e ton ten chiusa dal paraguaiano Fabrizio Zanotti, dal sopracitato Bezuidenhout, dall’irlandese Shane Lowry, dal nipponico Masahiro Kawamura, dal belga Thomas Pieters, ed infine dal padrone di casa Marcus Armitage.

Ottimo secondo round per Edoardo Molinari. Il torinese piazza un importante -5, recupera ben 51 posizioni, evita il cut e si issa al 36° posto con lo score di -4. Battuta d’arresto invece per il fratello Francesco, che evita il taglio per un sol colpo scivolando in 62esima posizione a -2 dopo il +1 odierno.

Nulla da fare invece per Nino Bertasio e Renato Paratore, che chiudono anzitempo il torneo dopo due round alla pari con il par. +3 ed eliminazione per Lorenzo Gagli e Guido Migliozzi. Quest’ultimo vanifica un buon primo round smarrendo tutto d’un tratto il feeling con il Wentworth Club esibendosi in un controproducente +4. Fuori inesorabilmente Andrea Pavan, che somma +3 al nefasto +15 del round d’esordio.

Eliminati infine eccellenti golfisti del calibro dell’inglese Tyrrell Hatton, del sudafricano Garrick Higgo, del belga Nicolas Colsaerts e dell’australiano Min Woo Lee.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

US Open 2021: Rajeev Ram e Joe Salisbury conquistano il titolo di doppio in rimonta

F1, Lando Norris: “Peccato non aver battuto Verstappen, ho commesso un errore nell’ultimo giro”