Basket, i migliori italiani della prima giornata di Serie A. Alessandro Gentile, Spagnolo, Della Valle: il bello dei ritorni e debutti di gioventù

Prima giornata, prime grandi emozioni nella Serie A 2021-2022 con quattro partite risolte negli ultimi secondi, di cui una al supplementare. E si è visto anche tutto il meglio del contingente tricolore, in grande spolvero sugli otto parquet d’Italia che per primi hanno dato il benvenuto al massimo campionato dopo l’antipasto della Supercoppa Italiana.

La palma di MVP spetta senza dubbio ad Alessandro Gentile. Al suo ritorno in Italia, riesce a dare una scossa importante all’Openjobmetis Varese: 18 punti, 7 rimbalzi e 7 assist in 31 minuti, tali da dare la prima gioia ad Adriano Vertemati, cui è legato da numerosi anni da un rapporto di stima reciproca. Il 19 di valutazione finale è frutto più che altro dello 0/5 da tre, un dato che però non scalfisce la bontà della performance di un giocatore che si è dovuto rimettere in carreggiata dopo le lunghe settimane in cui il Covid-19 lo ha tormentato e lo ha costretto a terminare in anticipo la stagione con l’Estudiantes. Di segnali importanti ne aveva già lanciati in Supercoppa (24 punti contro Cremona, 31 contro Sassari), e quello di ieri è un altro passo di un giocatore che sta puntando a ritrovare una dimensione che gli valse, nei primi anni, un gran numero di attestati di stima.

Dall’altra parte del campo, all’Enerxenia Arena, si è però rivisto anche Amedeo Della Valle: tornato anch’egli dall’estero (prima Gran Canaria e poi Buducnost), il classe ’93 di Alba ha sì tirato male (3/10 dal campo), ma si è guadagnato 9 falli con cui ha trovato altrettanti tiri liberi, realizzandoli tutti. Mai sotto la doppia cifra in Supercoppa, con tre partite a quota 20 o più punti, si sta perfettamente calando nel ruolo di prima opzione offensiva che gli ha dato in mano Alessandro Magro, alla sua grande occasione da capo allenatore in Serie A dopo anni da vice e l’anno al Dabrowa Gornicza. Le responsabilità di Della Valle potrebbero aumentare in tempi brevi, visto l’infortunio di John Petrucelli a causa di un problema alla caviglia occorso nel finale.

L’esordio di Cremona non è stato particolarmente positivo, con la sconfitta in quel di Venezia contro la Reyer maturata in particolare nel secondo quarto. Eppure un lato buono c’è: l’esordio di Matteo Spagnolo in Serie A. Il diciottenne, arrivato in prestito dal Real Madrid, gioca un gran primo quarto, in cui segna 10 punti dei suoi 15 totali, mostrando quella personalità che già lo aveva portato in Nazionale. Il classe 2003 brindisino ha già messo insieme due superbe partite in Supercoppa, dando ulteriore prova di saper tenere in pieno il ritmo del massimo campionato tricolore già ora. Bene anche David Cournooh con 13 punti e 4 rimbalzi, In casa veneziana, invece, splende Jeff Brooks con 15 punti e 7 rimbalzi, mentre per Stefano Tonut ci sono 13 punti per cominciare un’annata che lo vedrà ancora uomo di punta della squadra di Walter De Raffaele, nonché MVP in carica dell’intera stagione 2020-2021.

In casa Virtus Bologna, se da un lato c’è preoccupazione perché si è fatto male anche Awudu Abass, dall’altro restano i sorrisi per il netto successo con quota 100 sfondata a Trento. Tra i protagonisti anche Marco Belinelli e Alessandro Pajola, l’uno con 19 punti (ma 6/13 dal campo) e l’altro con 2 soli, ma 4 rimbalzi, 6 assist e 5 falli subiti a dimostrare, una volta di più, che il play azzurro non lo si può valutare per quanto segna. Sostanzioso anche Amedeo Tessitori (8 punti, 6 rimbalzi). Sul fronte trentino molto buono il ritorno di Diego Flaccadori, che dopo aver scaldato i motori in Supercoppa si presenta con 13 punti, 2 rimbalzi e 5 assist, mettendoci anche un 3/3 da tre.

Varie altre le situazioni di buon rendimento: Leonardo Candi e Andrea Cinciarini recitano da protagonisti nel successo di Reggio Emilia in casa Fortitudo Bologna (Pietro Aradori 18 punti, ma senza troppa precisione), Matteo Tambone trova 12 punti e 4 assist nel colpo sfiorato di Pesaro a Sassari, Gigi Datome e Nicolò Melli scrivono 13 e 10 sul tabellino in quel di Napoli (Pierpaolo Marini 10 punti con 4/4 dal campo), l’esordio di Tortona in A non funziona contro una Treviso già carica, ma Bruno Mascolo è il primo italiano in doppia cifra nel massimo campionato per il club piemontese con 17 punti. Infine non bastano le fiammate di Alessandro Zanelli e Riccardo Visconti: Brindisi cede in quel di Trieste.

Credit: Ciamillo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Ginnastica, 4 nuovi elementi nel Codice del Punteggio. Nina Derwael show con una H, Martins innovativa – VIDEO

Ciclismo, Thomas Voeckler: “Ho detto ad Alaphilippe di affidarsi all’istinto per vincere i Mondiali”