NASCAR Truck Series, Austin Hill vince nel Glen grazie ai fulmini

Austin Hill vince la prova di Watkins Glen della NASCAR Truck Series. Il portacolori di Toyota conquista l’ultima competizione prima dei Playoffs grazie all’arrivo della pioggia e dei fulmini che hanno chiuso la manifestazione con 11 giri d’anticipo.

La finale della ‘regular season’ si è aperta con una bellissima battaglia tra Todd Gilliland (Front Row Motorsports #38) ed Austin Hill (Hattori #16), autore della pole-position. I due si sono contesi al prima Stage, vinta dalla Ford #38 con un discreto gap sui rivali.

Carson Hocevar (Niece Motorsports #42) ha iniziato nel migliore dei modi il secondo segmento prima di farsi beffare da Zane Smith (GMS Racing #21) e Sam Mayer (JR Motorsports #31). La lotta tra i due si è allargata a Hill che in pochi giri ha ripreso e beffato il duo di testa.

Hill, dopo aver vinto la prima Stage del 2021, ha continuato a gestire la prova anche nei minuti successivi. La situazione è rimasta immutata fino ad 11 giri alla conclusione quando la direzione gara ha introdotto la quinta caution di giornata per fulmini nelle vicinanze dell’autodromo. Visto l’inizio della gara della NASCAR Xfinity Series, gli organizzatori hanno chiuso l’evento in anticipo.

La prima gara del Glen dopo 7.714 giorni incorona Austin Hill ed altri nove piloti che accedono ai Playoffs. Carson Hocevar, Stewart Friesen, Chandler Smith, John Hunter Nemechek, Ben Rhodes, Todd Gilliland, Zane Smith, Matt Crafton, Sheldon Creed sono gli altri protagonisti che si giocheranno il titolo da qui al ‘Championship 4’ di Phoenix (Arizona). Appuntamento tra due settimane al Gateway Motorsport Park (Illinois).

Classifica finale NASCAR Truck Series Watkins Glen

  1. Austin Dillon (Toyota)
  2. John Hunter Nemechek (Toyota)
  3. Sheldon Creed (Chevrolet)
  4. Todd Gilliland (Ford)
  5. Parker Kligerman (Chevrolet)

 

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Masters1000 Toronto 2021: Lorenzo Musetti escluso dalle qualificazioni per aver violato la bolla anti Covid

Basket, Olimpiadi Tokyo: la nazionale azzurra chiude al quinto posto il torneo con i cinque cerchi