Ciclismo, Giacomo Nizzolo conquista il Circuito de Getxo 2021. Secondo posto per Giovanni Aleotti

Giacomo Nizzolo (Team Qhubeka NextHash) torna al successo, in questo 2021, conquistando quel Circuito de Getxo che l’anno scorso aveva solamente sfiorato. L’azzurro, autore di una prestazione decisamente gagliarda in una gara dal tracciato assai impegnativo, ha battuto in vetta al muro finale un altro rappresentante del Bel Paese, vale a dire quel Giovanni Aleotti (Bora-Hansgrohe) che è da considerarsi, a tutti gli effetti, una delle più belle rivelazioni di quest’estate.

Al terzo posto, invece, si è piazzato il colombiano Santiago Buitrago (Bahrain-Victorious), il quale ha preceduto il portoricano Abner Gonzalez Rivera (Movistar) e il neerlandese Ide Schelling (Bora-Hansgrohe). Nelle restanti posizioni della top-10, troviamo tanta Italia. Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) è giunto sesto, Alessandro Covi (UAE Team Emirates) ha chiuso settimo e Matteo Trentin (UAE Team Emirates) si è piazzato nono.

La gara si è decisa sull’erta simbolo del tracciato, vale a dire il durissimo muro di Pike Bidea. Qua, infatti, si è formato un gruppetto composto da Nizzolo, Ciccone, Covi, Gonzalez, Buitrago, Schelling e Aleotti che è riuscito ad avvantaggiarsi sul resto della concorrenza. Gonzalez e Buitrago, per la verità, avevano scollinato in vetta con qualche metro di vantaggio sugli inseguitori, ma, successivamente, c’è stato il ricongiungimento.

A cinque chilometri dall’arrivo, Schelling ha provato a sorprendere tutti prima dello strappo finale, ma Nizzolo e Buitrago sono stati lesti a prendergli la ruota. Aleotti, che è compagno del neerlandese, quando ha visto il campione d’Europa e il colombiano rispondere a Ide, si è a sua volta accodato. I quattro hanno subito trovato l’accordo e sono riusciti ad avvantaggiarsi su Ciccone, Gonzalez e Covi che si sono fatti sorprendere.

Sullo strappo finale, Abner Gonzalez Rivera, ventenne campione di Porto Rico, ha fatto un numero incredibile ed è arrivato a pochi metri dal riacciuffare i corridori al comando. Buitrago, quando lo ha visto sbucare alle loro spalle, è partito lungo, ma Nizzolo gli ha subito preso la ruota e lo ha saltato con facilità. Aleotti, a sua volta, nel rettilineo finale ha superato il colombiano e ha colto la piazza d’onore.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley, Olimpiadi Tokyo: l’Italia pesca l’Argentina ai quarti di finale, evitato il Brasile. Tabellone e calendario

Basket femminile, Olimpiadi Tokyo: Spagna e Serbia si qualificano per i quarti di finale