Mountain bike: delusione olimpica per l’Italia. Ci si aspettava molto di più da un Kerschbaumer in netto calo

Una prova anonima, c’è sicuramente tanta delusione e non è stata nascosta neanche dai protagonisti. Stamattina è andata in scena la prova di cross country al maschile per la mountain bike alle Olimpiadi di Tokyo e la Nazionale italiana non ha assolutamente brillato, uscendo dalle parti alte della classifica sin da subito.

A descrivere l’umore per il Bel Paese ci pensa il commissario tecnico Mirko Celestino ai microfoni della Federciclismo: “Non cerchiamo scuse, è stata una brutta gara. Devo dire che questi non sono i nostri veri valori. Contiamo su atleti che solitamente entrano nella top 10 di Coppa del Mondo. Sapevamo che per una medaglia era molto dura, ma speravamo in qualcosa di meglio oggi. Difficile pensare ad un risultato peggiore”. 

Il migliore degli azzurri è stato Gerhard Kerschbaumer, ventesimo. Dall’altoatesino ci si aspettava molto di più: “Evidentemente non è il mio anno, seppur io abbia provato a dare il massimo. Tenevo a questa prova, ma non è andata come sperato”. 

Nella prima fase ha provato a lanciarsi nel primo drappello Luca Braidot che poi ha però pagato un passo esagerato, terminando venticinquesimo: “Ho tenuto duro finché sono saltato, volevo onorare l’Olimpiade. Sono deluso, è innegabile”.

Lontanissimo e doppiato Nadir Colledani: “Qualcosa non è andato a livello fisico. Avevo i brividi di freddo, eppure la temperatura esterna era alta. Peccato aver avuto una giornata no all’appuntamento clou”. 

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Volley, Ivan Zaytsev: “Gli allenatori? Dicano quello che vogliono, anche quelli da divano. I conti alla fine”

VIDEO Irma Testa, Olimpiadi Tokyo pugilato: la vittoria sulla Walsh