Motocross, GP d’Italia 2021: Tony Cairoli all’attacco di Gajser a Maggiora davanti al suo pubblico

Un ritorno alla normalità? Quasi. Il GP d’Italia di Motocross sarà un piccolo passo, il “nemico invisibile” ha portato a tante rinunce e sacrifici e la battaglia non è ancora finita. Storie di varianti alimentano le preoccupazioni e quindi ai 1000 spettatori che avranno il privilegio di godere dello spettacolo sullo sterrato di Maggiora non resta altro che staccare la spina dalle tensioni quotidiane e affogare i propri pensieri in aspetti decisamente diversi.

Il Circus delle due-ruote, dopo la Russia e la Gran Bretagna, guarda all’Italia con questo spirito. L’apertura delle porte del Maggiora Park è attesa e per Tony Cairoli la chance è importante per dar seguito a quanto accaduto a Matterley Basin. Nel Regno Unito il siciliano è risorto dalle proprie ceneri, mettendo in mostra velocità e aggressività. Risultato: una vittoria in gara-1 e un terzo posto in gara-2. Questa è stata la risposta dopo quello zero nella seconda manche del round russo che tanto male fa.

Alla fine della fiera a comandare le fila c’è sempre lui, Tim Gajser. Il campione del mondo in carica, su Honda, sarà tra gli osservati speciali, ma dovrà a fare attenzione a Cairoli. Tony, davanti al suo pubblico, vorrà replicare quanto accaduto in U.K. e dare continuità di risultati.

Altri però potranno inserirsi nella lotta: l’olandese Jeffrey Herlings e il francese Romain Febvre sono altamente qualificati per imporsi nelle run in programma. E poi occhio alla pattuglia italiana, con Ivo Monticelli e Alessandro Lupino, che ha fatto vedere cose interessanti nei primi due round iridati e del resto, si sa, gareggiare in casa è sempre particolare.

Credit: Infront

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Atletica, Larissa Iapichino: “Sono amareggiata ma non mi piango addosso e vado avanti”

Olimpiadi Tokyo 2021, Giovanni Malagò: “Sono molto ottimista per Paltrinieri. Lui è carico e fiducioso”