LIVE Atletica, Diamond League Gateshead in DIRETTA. Record italiano di Crippa nei 3000! Secondi Bocchi (17.01) nel triplo e Fassinotti (2.25) nell’alto

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

22.00: per questa sera è tutto, grazie per averci seguito e appuntamento alle prossime gare di atletica leggera

21.59: Da segnalare per l’Italia il secondo posto di Fassinotti nell’alto (2.25) e il secondo posto di Bocchi nel triplo con 17.01

21.58: Si chiude con il primato italiano del migliore mezzofondista azzurro il meeting di Gateshead. Ha saputo soffrire Crippa, chiudendo all’ottavo posto ed ha ritoccato il record che già gli apparteneva dallo scorso anno

21.57: RECORD ITALIANOOOOOOOOOOOOOO YEMAN CRIPPA! 7’37″90

21.55: Terzo posto per il britannico Butchart con 7’35″18 che è il personale

21.54: Sprint lungo dello spagnolo Katir che chiude in 7’27″65, record spagnolo, terzo per McSweyn in 7’28″94

21.53: All’ultimo giro McSweyn e Katir, Crippa cala un po’, è ultimo del gruppo che insegue

21.52: Crippa su ritmi da record italiano dei 3000

21.51: Al secondo km McSweyn passa in 5’03″74, Crippa un po’ staccato ma al quinto posto

21.50: Ramsden al primo km passa in 2’30″60, Crippa nono in mezzo al gruppo. Buone sensazioni per l’azzurro

21.47: Partiti i 3000

21.44: Tra poco fari puntati sui 3000 uomini con Yeman Crippa che vuole ben figurare in una gara molto ben frequentata. Al via Ramsden (Aus), Davies (Gbr), Flanagan (Can), Jimenez (Esp), McSweyn (Aus), McNeill (Aus), Kibet (Ken), Rowe (Gbr), Mortimer (Gbr), Atkin (Gbr), Carro (Esp), Katir (Esp), Crippa (Ita), Butchart (Gbr), Dever (Gbr), Krop (Ken), Clarke (Gbr), Kibet (Ken)

21.43: La ucraina Bekh-Romanchukj vince la gara del lungo con 6.67, secondo posto per la tedesca Mihambo, terza Diame (Spagna) con 6.46

21.42: Diame resta alle spalle della tedesca con 6.46

21.40: La tedesca Mihambo mette sul piatto un 6.65 non straordinario

21.39: Beck-Romanchuk, Diame e Mihambo per la vittoria nel lungo

21.37: Dominio dell’Olanda con 42″84, secondo posto per la Gran Bretagna con 42″92, terzo posto per le All Stars con 43″45

21.33: Al via tra poco la 4×100 femminile con Galles, Canada, Gbr, Olanda, Svizzera, All Stars

21.32: Bekh-Romanchuk chiude al comando il lungo con 6.77 ma dovrà confermarsi nel salto finale a cui parteciperanno la spagnola Diame e la tedesca Mihambo

21.30: Errore anche per Bradshaw e dunque la statunitense Morris con 4.76 vince la gara, seconda Bradshaw, terza la finalndese Murto

21.29: Terzo errore per Morris a 4.81, match ball per Bradshaw

21.28: La Gran Bretagna con 38″27 si aggiudica la 4×100 maschile, miglior tempo stagionale mondiale. Secondo posto per il canada che non completa la rimonta e si ferma a 38″29, terzo posto per l’Olanda con 38″49

21.28: Mihambo con 6.52, miglior seconda misura, scalza Sawyer dal terzo posto

21.25: Bradshaw sfiora il superamento dei 4.81

21.25: Tra pochi istanti il via della 4×100 uomini con Galles, Canada, Gbr, All Stars, Brasile, Olanda, International Select

21.24: Secondo errore di Morris a 4.81 nell’asta

21.22: Male Walcott che si ferma a 76.74. Doppietta tedesca con Vetter davanti a Weber, terzo Walcott di Trinidad e Tobago

21.21: Vetter vola al comando nel giavellotto con un tiro da 85.25, il migliore in assoluto

21.20: Nel giavellotto Weber si ferma a 77.16

21.19: Diame, Beck-Romanchuk e Sawyers le prime tre del lungo quando manca l’ultima rotazione di salti. Tutte vicinissime le prime 5

21.18: Tra poco la finale del giavellotto con Walcott, Weber e Vetter

21.17: Errori per Moser e Bradshaw a 4.81 nell’asta

21.16: Dominio assoluto della giamaicana McPherson in 50″44, soffrendo un po’ nel finale, secondo posto per la britannica Williams con 50″94, record personale, terzo posto per la olandese Klaver in 51″54

21.13: E’ il momento dei 400 donne con De Witte (Ned), Williams (Bar), Yeargin (Gbr), McPherson (Jam), Klaver (Ned), Kaczmarek (Pol), Williams (Gbr), Pipi (Gbr)

21.13: Mihambo con 6.62 non riesce ad entrare fra le prime tre, è quarta e non sarebbe in finale quando manca solo una rotazione di salti

21.12: Passa Bradshaw a 4.76, si sale a 4.81

21.11: Federica Del Buono,calata tanto negli ultimi 200 metri chiude all’11mo posto con 4’32″64

21.10: Nell’asta Morris supera 4.76 al primo tentativo

21.09: Crolla Del Buono nel finale, vince in 4’27″20 (record mondiale stagionale) la statunitense Grace che non sarà a Tokyo, seconda piazza per la britannica Snowden con 4’28″04, terzo posto per la statunitense Schlachtenhaufen in 4’28″13

21.08: Ultimo giro, Del Buono nelle prime posizioni

21.07: I finalisti del giavellotto sono Walcott, Vetter e Weber

21.06: Weber con 81.07 sale al terzo posto nel giavellotto, a metà della quinta rotazione

21.05: Nel miglio se ne vanno le lepri, gara più tattica, De Buono all’esterno a metà gruppo

21.04: C’è Federica Del Buono al via del miglio femminile. Queste le protagoniste: Ummels (Ned), Garcia (Esp), Del Buono (Ita), Nanyondo (Uga), Judd (Gbr), Snowden (Gbr), Wallace (Gbr), Grace (Usa), Schlachtenhaufen (Usa), Healy (Irl), Walcott-Nolan (Gbr), Mehra (Usa), Perez (Esp), Lemiesz (Pol), Price (Usa), Archer (Gbr)

21.03: Anche Bradshaw supera 4.71 al secondo tentativo, Murto sbaglia anche il terzo e sarà terza

21.02: Nel lungo Diame continua ad essere in testa con 6.67, Bekh-Romanchuk è seconda con 6.65, terza Irozuru con 6.60

21.01: Morris supera 4.71 al secondo tentativo

21.01: Sbagliano le tre atlete in gara nell’asta a 4.71

20.56: Volata lunga di Harris! Lo statunitense vince in 1’44″76 resistendo al ritorno del kenyano Kinyamal con 1’44″91, terzo posto per l’australiano Bol in 1’45″22, quarto lo spagnolo De Arriba

20.54: tra poco al via gli 800 piani uomini con al via Riseley (Aus), Kinyamal (Ken), Harris (Usa), Rowden (Gbr), Bol (Aus), Ordonez (Esp), Tuka (Bih), Murphy (Usa), Webb (Gbr), de Arriba (Esp), Sowinski (Usa), Hoppel (Usa)

20.53: Walcott con 82.81 si riprende la testa della classifica nel giavellotto al termine della terza rotazione di lanci

20.52: Bradshaw supera 4.61 al terzo tentativo e resta in gara. Tre atlete a 4.71

20.51: Nel lungo donne la spagnola Diame va al comando con 6.67, seconda Irozuru con 6.60, terza Bekh-Romanchuk con 6.46

20.51: Fuori a 4.61 Caudery e Kyriakopoulou

20.49: Gara tiratissima! Vittoria per la britannica Sember con 12″69, seconda piazza per la statunitense Chadwick con 12″75, terza piazza per l’olandese Visser con 12″78

20.46: Atlete dei 100 ostacoli pronte ai blocchi

20.45: Murto supera 4.61 al secondo tentativo nell’asta

20.44: Al via tra poco i 100 ostacoli con Barrett (Gbr), Robinson (Usa), Chadwick (Usa), Sember (Gbr), Anderson (Jam), Williams (Jam), Visser (Ned), Jones (Aus)

20.43: Diame va in testa nel lungo femminile con 6.43

20.43: Morris è l’unica a superare 4.61 nell’asta

20.42: Vetter balza al comando con 82.13 nel giavellotto

20.40: Vittoria per il giamaicano Levy in 13″22, secondo posto per il connazionale McLeod in 13″42, terzo posto per il britannico Pozzi in 13″45. Sbaglia già dal primo ostacolo dopo una grande partenza Dal Molin che chiude al settimo posto in 13″97. Dal Molin sembra dolorante. Speriamo che non sia nulla di grave

20.38: Atleti dei 110 hs ai blocchi di partenza

20.36: Nel giavellotto Vadlejch in testa con 80.85, secondo Walcott e terzo Peters con 79.35

20.35: Tra poco il via dei 110 ostacoli con l’azzurro Paolo Dal Molin che punta ad una bella gara. I protagonisti: Crittenden (Usa), Broadbell (Jam), Pozzi (Gbr), Levy (Jam), McLeod (Jam), Dunning (Usa), Ojora (Gbr), Dal Molin (Ita)

20.33: Sesto posto per Bruni, chiude settima la statunitense Gruver. Restano in cinque in gara

20.33: Fra pochi istanti il via del lungo donne con Johnson-Thompson (Gbr), Diame (Esp), Brooks (Usa), Saunders (Usa), Sagnia (Swe), Irozuru (Gbr), Sawyers (Gbr), Beck-Romanchuk (Ukr), Mihambo (Ger)

20.32: Walcott balza in testa al giavellotto con 79.62, secondo posto per Vetter che si ferma a 78.89

20.31: Terzo errore per l’azzurra Bruni che viene eliminata dopo aver superato un modesto 4.36

20.30: Caudery supera 4.51 al terzo tentativo

20.29: Nel giavellotto alla prima rotazione il ceco Vadlejch è in testa con 77.41, secondo Weber con 75.73

20.28: Secondo errore di Bruni a 4.51, secondo errore anche per Caudery

20.26: Dominio assoluto di Bromell: lo statunitense vince in 9″98, davanti al padrone di casa Ujah con 10″11, terzo posto per il britannico Hughes con 10″13, quarto De Grasse sempre con 10″13

20.25: Atleti sui blocchi di partenza nei 100

20.23: Morris, Bradshaw e Kyriakopoulou superano 5.51 nell’asta al primo tentativo

20.22: Sta per arrivare una delle gare del meeting. Ci sono i 100 piani con tanti possibili protagonisti olimpici. Al via Young (Usa), Ujah (Gbr), De Grasse (Can), Bromell (Usa), Kerley (Usa), Hughes (Gbr), Rodgers (Usa), Gemili (Gbr)

20.21: errore di Bruni a 4.51, superato al primo tentativo solo da Murto

20.19: Tra pochi minuti scatta la gara del giavellotto uomini con fari puntati sul tedesco Vetter. Al via Ramos (Por), Gailums (Lat), Vadlejch (Cze), Cakss (Lat), Peters (Grn), Weber (Ger), Walcott (Tto), Vetter (Ger)

20.17: Non una gara fantastica della giamaicana Thompson che vince in 22″43, secondo posto per la britannica Williams in 22″60, terza la nigeriana Okagbare con 22″61

20.14: Meijer è la prima eliminata nell’asta donne: non supera 4.36

20.12: Al via i 200 piani donne con Neita (Gbr), Morrison (Jam), Dobbin (Gbr), Clark (Usa), Thompson-Herah (Jam), Bryant (Usa), Williams (Gbr), Okagbare (Nig)

20.11:  4.36 superato da Caudery, Kyriakopoulou, Murto, oltre a Bruni

20.10: Thomas sbaglia 2.30 (unico tentativo): vince l’alto con 2.25, davanti a Fassinotti e Delryd

20.07: Bruni c’è! L’azzurra supera 4.36 al primo tentativo nell’asta

20.05: Un altro secondo posto per l’Italia grazie a Marco Fassinotti che sbaglia anche il terzo tentativo a 2.25

20.04: Dominio assoluto dell’olandese Bol che chiude con 53″25, senza la partenza travolgente come al solito. Secondo posto per la statunitense Little con 54″53, terza la giamaicana Russell con 54″66, personale per la britannica Knight in 54″69

20.03: Secondo errore anche per Thomas a 2.28, ultimo tentativo per Fassinotti

20.03: Cauderj, Murto e Meijer superano 4.21 nell’asta, le altre passano

20.02: Secondo errore per Fassinotti a 2.28

20.02: C’è Femke Bol al via dei 400 ostacoli donne. Al via Beesley (Gbr), Knight (Gbr), Little (Usa), Bol (Ned), Russell (Jam), Hailey (Usa), Sprunger (Sui). Non parte la statunitense Spencer

20.01: Errore anche per Thomas a 2.28

20.00: Bruni supera 4.21 al primo tentativo nell’asta

19.59: Errore per Fassinotti a 2.28

19.56: Bravo Fassinotti! Superato 2.25 al terzo tentativo e si prosegue con l’azzurro e Thomas ancora in gara a 2.28!

19.55: Sbagliano Delryd e Potye, quindi Fassinotti sarà quantomeno secondo ma ora tenta di superare al terzo tentativo 2.25

19.54: Tra poco scatta la gara di salto con l’asta donne e c’è ancora Italia con la primatista nazionale Roberta Bruni. Al via Meijer (Swe), Caudery (Gnr), Bruni (Ita), Murto (Fin), Gruver (Usa), Kyriakopoulou (Gre), Morris (Usa), Bradshaw (Gbr)

19.53: FANTASTICO PICHARDO!!! VINCE LA GARA CON 17.50, salto splendido del portoghese. Secondo posto per l’azzurro Bocchi che in gara ha saltato 17.01, terzo per l’altro portoghese Pereira che in gara ha migliorato il personale con 17.11

19.50: 16.60 per l’azzurro Bocchi nel salto di finale, 16.46 per Pereira, manca solo Pichardo

19.49: Due errori per tutti tranne che per Thomas (che ha superato la misura al primo tentativo) a 2.25

19.47: La britannica Giles con il personale di 3’52″49 vince il miglio in volata e per un centesimo contro la britannica Heyward, anche lei al personale con 3’52″50. Terza piazza per la britannica Davis in 3’54″27

19.46: Due portoghesi, Pichardo e Pereira e un azzurro, Bocchi, finalisti nel triplo

19.46: Errore per Fassinotti al primo tentativo a 2.25

19.43: Pereira si insedia al secondo posto nel triplo con 17.11, Bocchi passa anche l’ultimo salto e farà solo quello decisivo per la vittoria finale

19.41: Nell’alto eliminato Bakosi, avanti Potye al terzo tentativo

19.41: Tobia Bocchi c’è! Si giocherà la vittoria nel salto di finale. E’ sicuramente fra i primi tre al penultimo salto

19.38: Al via tra poco il miglio donne con Crorken (Gbr), McCann (Irl), West (Gbr), McMurray (Gbr), Hunter (Aus), Copeland (Gbr), Lay (Gbr), Giles (Gbr), Coscoran (Irl), Young (Gbr), Heyward (Gbr), Davis (Gbr), Mills (Gbr), Wightman (Gbr), Sowinski (Usa)

19.38: Fassinotti!!! L’azzurro supera al secondo tentativo 2.22

19.35: Thomas e Delryd superano 2.22, un errore per Fassinotti che lascia la testa della classifica nell’alto

19.33: Thiago Pereira avvicina Bocchi al secondo posto con 16.95 nel triplo. Sale anche Torrijos, quarto con 16.66 stessa misura di Dos Santos ma con miglior seconda misura. Passano il quarto salto Bocchi e Pichardo

19.29: I 400 vedono il successo del britannico Baker con 46″24, davanti al connazionale Bryer in 46″34 e all’altro britannico Thompson in 46″46

19.29: Iniziata la quarta rotazione di salti nel triplo, nessuna novità

19.28: Nell’alto restano in gara a 2.22 Fassinotti, Thomas, Bakosi, Delryd, Potye

19.27: Tra poco la finale dei 400 maschili, una sorta di campionato britannico: Smith (Gbr), Bryer (Gbr), Rooney (Gbr), Baker (Gbr), Ohioze (Gbr), Hudson-Smith (Gbr), Thompson (Gbr), Haydock-Wilson (Gbr)

19.22: La svizzera Del Ponte si aggiudica con 11″18 la finale dei 100 metri donne, battendo le canadesi Bingham (11″23) e Emmanuel (11″36)

19.21: Nell’alto Baker e Khan eliminati a 2.18

19.20: Bocchi si ferma a 15.33 al terzo tentativo. Situazione di classifica invariata dopo tre rotazioni di salti

19.17: Fassinotti supera 2.18 al primo tentativo

19.16: Tra pochi istanti il via dei 100 metri donne con Madogo (Can), Van Vliet (Ned), Van Hunenstijn (Ned), Emmanuel (Can), Del Ponte (Sui), Bingham (Can), Reinle (Can)

19.15: Nell’alto eliminati Jankovics e Randhawa a 2.14. A 2.18 solo Bakosi avanti al primo tentativo per ora. Tra poco Fassinotti

19.14: Bocchi e Pichado passano il secondo salto nel triplo

19.12: Vittoria nei 100 per il britannico Prescod con 10″13, secondo lo statunitense Lyles con 10″29, terzo il britannico Mitchell-Blake con 10″31

19.08: Dos Santos con 16.66 si inserisce al terzo posto nel triplo alle spalle di Pichado e Bocchi

19.06: Al via la finale B dei 100 piani con Ramdhan (Gbr), Robertson (Gbr), Lyles (Usa), Matadi (Usa), Prescod (Gbr), Efoloko (Gbr), Mitchell-Blake (Gbr), Bromby (Gbr)

19.05: Fassinotti nell’alto supera 2.14 al primo tentativo con Baker, Khan, Potye, Delryd, Thomas. Bakosi supera la misura al secondo tentativo

19.00: Subito benissimo Bocchi che raggiunge 17.01 al primo salto, insediandosi in seconda posizione alle spalle del portoghese Pichardo (17.29)

18.54: Tra pochi istanti il via della gara dell’alto maschile con Jankovics (Hun), Baker (Gbr), Khan (Gbr), Potye (Ger), Delryd (Swe), Bakosi (Hun), Randhawa (Usa), Fassinotti (Ita), Thomas (Bah)

18.51: Iniziata la gara del triplo con Uwaifo (Gbr), Andrikopoulos (Gre), Torrijos (Esp), Williams (Gbr), Dos Santos (Bra), Perereira (Por), Bocchi (Ita), Pichardo (Por)

18.48: C’è subito un azzurro al via nella gara che apre il programma, il salto triplo: si tratta di Tobia Bocchi

18.45: L’Italia si affida a ben sei atleti, Yeman Crippa,  che punta a migliorare il record italiano dei 3000 metri, Paolo Dal Molin a caccia di conferme nei 110hs, Roberta Bruni nel salto con l’asta a caccia di riscatto dopo la prova da dimenticare di Roma, il triplista Tobia Bocchi e la mezzofondista Federica Del Buono nel miglio, per respirare già il clima olimpico e infine lo specialista dell’alto Marco Fassinotti.

18.43: Tante le stelle iscritte in una serata di grande atletica nell’ultimo appuntamento con il massimo circuito internazionale prima delle Olimpiadi di Tokyo

18.41: Buonasera agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live della settima tappa della Diamond League 2021 in programma a Gateshead in Inghilterra.

La cronaca della tappa di Monaco della Diamond LeagueI convocati dell’Italia ai Giochi OlimpiciLa presentazione della tappa di Gateshead della Diamond League

Buonasera amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE della settima tappa della Diamond League 2021 in programma a Gateshead in Inghilterra. Tante le stelle iscritte in una serata di grande atletica nell’ultimo appuntamento con il massimo circuito internazionale prima delle Olimpiadi di Tokyo

La marcia di avvicinamento ai Giochi Olimpici di Tokyo prosegue incessante e tanti atleti di spessore vogliono confrontarsi su un palcoscenico importante come lo stadio di Gateshead, ultimo vero test prima della partenza per Tokyo. L’Italia si affida a ben sei atleti, Yeman Crippa,  che punta a migliorare il record italiano dei 3000 metri, Paolo Dal Molin a caccia di conferme nei 110hs, Roberta Bruni nel salto con l’asta a caccia di riscatto dopo la prova da dimenticare di Roma, il triplista Tobia Bocchi e la mezzofondista Federica Del Buono nel miglio, per respirare già il clima olimpico e infine lo specialista dell’alto Marco Fassinotti.

Tanti i grandi campioni in gara. Nei 100 metri al via il leader mondiale 2021 Trayvon Bromell (9″77) e il canadese bronzo iridato e olimpico Andre De Grasse. Nei 200 donne è battaglia tra la giamaicana campionessa olimpica Elaine Thompson-Herah e la statunitense Tamara Clark. Nel giavellotto il secondo all time, il tedesco Johannes Vetter, punta ad avvicinare il record mondiale e l’olandese Femke Bol ci riprova nei 400 ostacoli, dopo il 52″37, che l’ha posta sul quarto gradino all time della specialità, a tre centesimi dal primato europeo di Yulia Pechonkina.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE della settima tappa della Diamond League 2021 in programma a Gateshead in Inghilterra. Le gare avranno inizio alle 19 circa, noi ci collegheremo venti minuti prima per introdurre al meglio l’evento. Buon divertimento!

Foto Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Arrampicata sportiva, Olimpiadi Tokyo 2021: i partecipanti di tutte le Nazionali. 3 gli azzurri

Atletica, Yeman Crippa timbra il record italiano dei 3000 metri! L’azzurro si migliora in Diamond League