Golf, European Tour 2021: Lucas Herbert al comando al termine del primo round del Dubay Duty Free Irish Open. Bene Laporta

Con un nuovo fine settimana che incombe, spazio ad un evento dell’European Tour da non perdere. Al via quest’oggi il Dubai Duty Free Irish Open (montepremi 3 milioni di euro), kermesse storica nata nel lontano 1927.

Sul percorso par 71 del Mount Juliet Golf & Spa Hotel di Thomastown (Country Kilkenny, Irlanda) al termine del primo round troviamo al comando Lucas Herbert. L’australiano comanda la classifica con lo score di -8 (63 colpi) grazie ad un giro quasi perfetto in cui sigla 9 birdie ed un solo bogey. Seconda piazza con il punteggio di -7 per lo statunitense Johannes Veerman, mentre con -6 completa il podio della prima tornata lo scozzese Grant Forrest.

Classifica ovviamente cortissima con 88 golfisti che hanno concluso il primo giro con punteggi al di sotto del par. Quarta posizione con -5 e top ten chiusa da un foltissimo gruppo composto dall’americano Sean Crocker, dai belgi Nicolas Colsaerts e Thomas Detry, dal tedesco Martin Kaymer, dagli spagnoli Adri Arnaus e Sebastian Garcia Rodriguez, dallo scozzese Richie Ramsey, dal francese Gregory Harvet, dal sudafricano Christiaan Bezuidenhout, dall’australiano Jason Scrivener, ed infine dagli inglesi Tommy Fleetwood, Dale Whitnell ed Andrew Johnston.

Capitolo italiani. Buon primo round per Francesco Laporta. Il pugliese grazie al -4 di giornata occupa la posizione numero 19, dunque a contatto con coloro che guidano la leaderboard. -3 e 37° posto per un ottimo Edoardo Molinari, mentre Renato Paratore si trova in 73esima piazza dopo il -1 dell’esordio. +2 e situazione complicata per Nino Bertasio e Lorenzo Gagli. I due azzurri si trovano al 123° posto e dovranno cambiare necessariamente passo per superare il taglio del venerdì. Male infine Andrea Pavan. Il 32enne chiude il primo round con lo score di +6 assestandosi in penultima posizione.

Foto: Federazione Italiana Golf

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Wimbledon 2021: Roger Federer avanti senza problemi, 19° successo su Richard Gasquet

Tour de France 2021, Vincenzo Nibali: “Per puntare ad una tappa bisogna uscire di classifica”