Ginnastica artistica, Ludovico Edalli si conferma Campione d’Italia e aggancia Jury Chechi! Lodadio, test olimpico superato

Ludovico Edalli si è laureato Campione d’Italia nel concorso generale individuale per la sesta volta in carriera. Il lombardo si è imposto al PalaVesuvio di Napoli al termine di una gara tiratissima ed estremamente equilibrata, decisa soltanto all’ultima rotazione dove l’azzurro ha piazzato la stoccata decisiva per salire sul gradino più alto del podio ed eguagliare uno storico record: con l’affermazione odierna, infatti, ha pareggiato quanto fatto dall’icona Jury Chechi tra il 1989 e il 1995. Nell’albo d’oro federale hanno fatto meglio di loro due soltanto Enrico Pozzo (sette sigilli tra 2003 e 2016) e Guido Figone (otto affermazioni consecutive tra 1948 e 1955).

Il 27enne, qualificato alle Olimpiadi di Tokyo 2021, si è imposto per la quarta volta consecutiva (in precedenza vinse anche nel 2013 e nel 2015). L’aviere ha chiuso il suo giro completo col totale di 82.500: avvio con 13.650 agli anelli, 13.600 al volteggio, 14.250 sulle sue parallele, 13.800 alla sbarra, 13.500 al corpo libero, 13.700 al cavallo con maniglie. Proprio su quest’ultimo attrezzo si è dovuto inventare un esercizio di spessore per mettere le mani sul tricolore, respingendo l’assalto di un eccellente Stefano Patron (82.350) e di Nicola Bartolini (81.700, ottimo 14.350 al corpo libero dove è bronzo europeo in carica). A seguire Matteo Levantesi (80.900), Yumin Abbadini (80.550), Marco Sarrugerio (80.400) e Mario Macchiati (80.400).

C’era grande attesa per l’esercizio agli anelli di Marco Lodadio, argento agli ultimi Mondiali e reduce da 15 mesi decisamente complicati a causa di problemi fisici. Il romano, che era tornato in gara poche settimane fa in Germania, si è distinto perché ha stampato un D Score di 6.4, ma ha commesso un paio di sbavature in fase di esecuzione e un saltello in uscita dal castello, ottenendo comunque un buon 14.750.

Il Cavaliere si presenterà alle Olimpiadi per conquistare una medaglia, consapevole che dovrà essere ancora più preciso. Salvatore Maresca, bronzo agli ultimi Europei, risponde con 14.450 (6.2) e domani assisteremo a una bella sfida nella Finale di Specialità. Memorabile anche la sbarra di Carlo Macchini (14.600, 6.4 la nota di partenza), che nell’atto conclusivo cercherà ancora di migliorarsi. Buona prova di Edoardo De Rosa al cavallo con maniglie (14.550).

© foto di Simone Ferraro / FGI

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Tour de France 2021, Guillaume Martin: “Nel finale ho avuto un problema di disidratazione”

Tour de France 2021, Guillaume Martin da 9° a 2° grazie ad una fuga! La Francia sogna, ma per il podio è dura