F1: dopo gli insulti razzisti ricevuti, FIA e Red Bull difendono Lewis Hamilton

Ancora una volta gli insulti razzisti fanno la voce grossa nel mondo dello sport. Poco più di una settimana fa erano stati condannati quelli arrivati contro i rigoristi dell’Inghilterra nella finale degli Europei di calcio. Questa volta è la Formula 1 a doverne prenderne atto. 

Dopo il discusso GP di Gran Bretagna, vinto da Lewis Hamilton, proprio il pilota della Mercedes è stato molto attaccato sui social, colpevole per l’incidente nel quale è finito fuori strada Max Verstappen, leader del Mondiale.

La Fia ha preso subito le difese del campione del mondo: “Durante e dopo il GP di Gran Bretagna di ieri. Lewis Hamilton è stato oggetto di numerosi casi di abusi razzisti sui social media a seguito di un incidente in gara. Formula 1, Fia e Mercedes-AMG Petronas F1 Team condannano questo comportamento con la massima fermezza. Queste persone non hanno posto nel nostro sport e chiediamo che i colpevoli siano ritenuti responsabili delle loro azioni. Formula 1, Fia, piloti e team stanno lavorando per costruire uno sport più diversificato e inclusivo, e tali casi inaccettabili di abuso online devono essere evidenziati ed eliminati”.

Nonostante la rivalità, anche la Red Bull si è schierata in favore del britannico: “Benché grandi rivali in pista, siamo tutti uniti contro il razzismo. Condanniamo gli abusi di ogni tipo nei confronti del nostro team, degli avversari e dei fan. Come team siamo disgustati e tristi per gli abusi razzisti sui social di ieri verso Lewis dopo l’incidente con Max. Non ci sono scuse, non c’è spazio per questo nel nostro sport e i colpevoli vanno ritenuti responsabili”.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
GP Gran Bretagna F1 2021 Lewis Hamilton

ultimo aggiornamento: 19-07-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ginnastica artistica, Olimpiadi Tokyo: le favorite gara per gara. Simone Biles per il dominio totale

Beach volley: Ondrej Perusic positivo al Covid-19, salta per ora la prima alle Olimpiadi di Tokyo. Dubbi sul resto del torneo