Ciclismo, caduta per Ciccone, Geoghegan Hart e Thomas nella prova in linea delle Olimpiadi

La prova olimpica maschile di ciclismo su strada non è ancora entrata nel vivo, ma c’è già stata una brutta caduta che ha coinvolto nomi importanti e che potrebbe condizionare la gara. A circa 170 chilometri dalla meta, infatti, alcuni corridori si sono toccati a centro gruppo e sono finiti per terra. Tra questi c’erano anche l’azzurro Giulio Ciccone e due dei quattro alfieri della Gran Bretagna, vale a dire Geraint Thomas e Tao Geoghegan Hart.

Ciccone è ripartito subito senza troppi problemi. Ci ha messo un po’ più di tempo a risalire in sella, invece, Geraint Thomas. Il britannico, che già era stato vittima di una brutta caduta al Tour de France, è sembrato sofferente dopo la scivolata. Il vincitore della Grande Boucle del 2018 è comunque ripartito ed è rientrato scortato da un Tao Geoghegan Hart che si è messo totalmente a sua disposizione.

Thomas, nella caduta, ha riportato due ferite importanti, una al gomito e una alla spalla. Geoghegan Hart, invece, sembrava essere dolarante alla mano. Per entrambi, ora, sarà ancor più complicato sfornare una prestazione importante. Ambedue, infatti, non pare siano usciti in grande forma dal Tour de France e questa caduta complica ulteriormente le cose.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Judo, Olimpiadi Tokyo: Fethi Nourine e il suo tecnico sospesi temporaneamente dalla Federazione internazionale

Olimpiadi Tokyo: il Cio punta il dito verso chi non indossa la mascherina