Volley femminile, le possibili convocate dell’Italia per le Olimpiadi di Tokyo. Ultimi ballottaggi

Sono pochi, ma sarebbe meglio dire pochissimi, i dubbi che attanagliano la mente di Davide Mazzanti, CT della Nazionale Italiana di volley femminile, che tra poco dovrà decidere quali saranno le 12 atlete da portare con sé ai Giochi olimpici di Tokyo 2021.

Nel gruppo figurano tutte le big, nel frattempo impegnate in collegiale tra Cavalese e Caorle, e anche alcune ragazze che si stanno mettendo in mostra durante la Nations League in corso di svolgimento a Rimini. Le azzurre si presenteranno ai Giochi con l’obiettivo di conquistare la prima medaglia a cinque cerchi della storia, il sogno è quello di salire sul gradino più alto del podio.

Tante le certezze del coach azzurro, appena confermato alla guida della Nazionale fino al 2024. La nostra Nazionale Non può prescindere dall’opposto Paola Egonu, ritenuta la giocatrice più forte del mondo e in grado davvero di fare la differenza. Si punterà tanto anche sulla schiacciatrice Miriam Sylla, designata capitana per l’occasione.

Non mancano altre opzioni di qualità di banda come Elena Pietrini, Alessia Gennari, Caterina Bosetti e Indre Sorokaite, schierabile anche come opposto. Qualora Mazzanti confermi l’idea di portare con sé quattro centrali, come preannunciato una di queste quattro schiacciatrici resterà a casa e, ora come ora, l’indiziata numero uno è Gennari.

Ofelia Malinov sarà verosimilmente la palleggiatrice titolare, ma Alessia Orro è una valida alternativa. Monica De Gennaro insostituibile libero, mentre tra le centrali le tre quasi certe di essere convocate potrebbero essere Cristina Chirichella, Anna Danesi e Sarah Fahr, mentre il vero ballottaggio potrebbe essere tra una Raphaela Folie che qualche problemino fisico lo ha ancora evidenziato e la stessa Alessia Gennari, la cui chiamata farebbe pendere ancora una volta l’ago della bilancia verso le schiacciatrici.

Foto Fivb

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Pattinaggio artistico a rotelle, Testoni show agli Italian Roller Games: vittoria nel Solo Dance e in coppia con Piccolantonio

Wimbledon 2021, i risultati del tabellone maschile. Novak Djokovic e Rublev al 2° turno, cadono Tsitsipas e Sinner