Golden Gala 2021: Jacobs, Tortu e tutti i grandi assenti. L’Italia punta su Tamberi e Iapichino

Marcell Jacobs e Filippo Tortu saranno i grandi assenti tra le fila dell’Italia in occasione del Golden Gala in programma giovedì 10 giugno a Firenze. La terza tappa della Diamond League, il massimo circuito internazionale itinerante di atletica leggera, non vedrà tra i protagonisti i due velocisti azzurri.

Il primatista nazionale sui 100 metri, capace di un roboante 9.95 poche settimane fa a Savona, ha dovuto fare i conti con un problema muscolare: è definitivamente recuperato, ma a scopo precauzionale ha deciso di non cimentarsi nell’evento in terra toscana, visto che è meglio evitare delle ricadute a poco più di un mese di distanza dalle Olimpiadi di Tokyo 2021. Il sardo, invece, ha adottato una tabella di avvicinamento ai Giochi completamente diversa: niente Golden Gala, nel weekend lo dovremmo vedere in pista a Ginevra.

L’Italia dovrà dunque puntare su altri grandi nomi. Gianmarco Tamberi ha recuperato dal fastidio avuto alla vigilia della Coppa Europa, è rientrato in gara con un poco convincente 2.20 a Hengelo la scorsa domenica e vuole assolutamente dire la sua in una gara di salto in alto che di preannuncia stellare con anche la presenza del fenomeno qatarino Mutaz Barshim.

Da seguire con grande attenzione Yeman Crippa in un 5000 metri che si preannuncia stellare. L’ugandese Joshua Cheptegei, primatista mondiale sulla distanza incrocerà gli etiopi Selemon Barega e Hagos Gebrhiwet, quinto e sesto di tutti i tempi. Rispondono presenti anche l’altro etiope Muktar Edris (Campione del Mondo in carica) e il norvegese Jakob Ingebrigtsen.

Larissa Iapichino vuole infiammare la scena nel salto in lungo. La figlia di Fiona May sfiderà la tedesca Malaika Mihambo, l’ucraina Bekh-Romanchuk (sono oro e argento degli ultimi Mondiali), la serba Ivana Spanovic, la colombiana Caterine Ibarguen (oro olimpico nel triplo)

Da non perdere i tre moschettieri sui 400 metri (Davide Re, Edoardo Scotti, Vladimir Aceti), Luminosa Bogliolo sui 100 ostacoli, Dalia Kaddari e Gloria Hooper sui 200 metri. Roberta Bruni nel salto con l’asta, Leonardo Fabbri e Zane Weir nel getto del peso.

Foto: FIDAL/COLOMBO

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Judo, Mondiali 2021: Maria Centracchio vola alle Olimpiadi di Tokyo! Azzurra fuori al primo turno, ma favorita dagli altri risultati

Calcio, Manuel Locatelli: “Giocare per la Nazionale è un sogno, ho Daniele De Rossi come modello”