Europei calcio 2021, i grandi assenti: Ibrahimovic e Van Dijk infortunati, Sergio Ramos escluso, Haaland fallisce l’obiettivo

Euro2020 è pronto ad emozionare tutti gli appassionati di calcio da domani fino al prossimo 11 luglio, giorno in cui verrà incoronata per la sedicesima volta nella storia la regina del continente. Le grandi stelle del nostro calcio saranno presenti… o almeno quasi tutte. Perché, per ogni competizione che si rispetti, ci sono anche tanti grandi assenti che avranno il mese libero per diversi motivi e che, messi insieme, potrebbero creare un superteam favorito alla vittoria.

Cominciamo dai portieri, dove il nome più grande tra gli esclusi è quello di Marc-Andrè Ter Stegen. L’estremo difensore del Barcellona ha deciso di operarsi al tendine rotuleo del ginocchio venti giorni fa, forse anche in maniera un po’ polemica visto che chiede da tempo spazio fra i pali in luogo del totem Manuel Neuer. Alle sue spalle, ci mettiamo Alphonse Areola della Francia (e non sarà l’ultimo transalpino, anzi), non rientrato fra i 26 dopo l’anno al Fulham concluso con la retrocessione, e Jasper Cillessen dell’Olanda, out per una positività al Covid-19; se poi vogliamo allungare la lista alle nazionali escluse, non si può non nominare Jan Oblak, portiere dell’Atletico Madrid e tra i migliori al mondo.

Anche in difesa nomi molto pesanti: la coppia di centrali potrebbe essere composta da Sergio Ramos, escluso da Luis Enrique, e Virgil Van Dijk che ha saltato tutto l’anno a causa di una lesione ai legamenti del ginocchio lo scorso ottobre. Dietro di loro due nomi come Jerome Boateng, ormai fuori dal giro della Germania, e Dayot Upamecano, proprio colui che lo rimpiazzerà nelle fila del Bayern Monaco. Sugli esterni spicca l’assenza di Trent Alexander-Arnold, infortunatosi nell’amichevole contro l’Austria; a sinistra invece la sfida sarebbe tra Theo Hernandez, per il secondo anno in fila tra i migliori della Serie A, e Ferland Mendy del Real Madrid, meno offensivo ma solidissimo in entrambe le fasi.

Passiamo al centrocampo; escludiamo dal discorso Dejan Kulusevski e Sergio Busquets, positivi al Covid-19 ma con una piccola speranza di rientrare in campo. Tante assenze dolorose di giovani in rampa di lancio, a partire dall’azzurro Nicolò Zaniolo che non è riuscito a recuperare in tempo dalla seconda rottura del crociato risalente al match contro l’Olanda. Assente anche la stella dell’Ungheria Dominik Szoboszlai, alle prese con un problema all’inguine da gennaio che non gli ha permesso di debuttare con la maglia del Lipsia; in un ipotetico 4-3-1-2 schiereremmo al loro fianco uno tra Donny Van De Beek, che ha dovuto alzare bandiera bianca negli ultimi giorni, ed Eduardo Camavinga, gran talento classe 2002 del Rennes che non è rientrato nei 26 di Deschamps. Ma tra Isco, Sergej Milinkovic-Savic e Miralem Pjanic a metà campo (gli ultimi due che hanno fallito la qualificazione con Serbia e Bosnia) ci sarebbe talento a profusione.

In avanti, il nome più interessante tra i ‘convocabili’ è quello di Zlatan Ibrahimovic, che a furia di grandi prestazioni con il Milan aveva accarezzato l’idea di poter tornare a vestire i colori della sua Svezia; l’infortunio al ginocchio che gli ha fatto chiudere il campionato anzitempo non gli ha però permesso di rappresentare la sua Nazionale dopo il ritorno dello scorso marzo. Con la Norvegia a guardare gli Europei dalla TV, non potremo ammirare nemmeno Erling Haaland, in questo momento il centravanti più letale al mondo, mentre per l’ennesima volta non si potrà godere del talento cristallino di Marco Reus, che ha rinunciato alla convocazione in accordo con il CT della Germania Joachim Low. Altri nomi interessanti quelli di Mason Greenwood, Anthony Martial, Jesse Lingard e Moise Kean.

EURO2020, LA LISTA DEGLI ESCLUSI ECCELLENTI

Portieri: Marc-Andrè Ter Stegen (Germania) , Alphonse Areola (Francia), Jasper Cillessen (Olanda), Jan Oblak (Slovenia, non all’Europeo)

Difensori: Sergio Ramos (Spagna), Jerome Boateng (Germania), Dayot Upamecano (Francia), Virgil Van Dijk (Olanda), Aaron Wan-Bissaka (Inghilterra), Trent Alexander-Arnold (Inghilterra), Theo Hernandez (Francia), Ferland Mendy (Francia).

Centrocampisti: Nicolò Zaniolo (Italia), Dominik Szoboszlai (Ungheria), Isco (Spagna), Eduardo Camavinga (Francia), Houssam Aouar (Francia), Nabil Fekir (Francia), Donny Van De Beek (Olanda), Dele Alli (Inghilterra), Saul (Spagna), Sergej Milinkovic-Savic (Serbia, non all’Europeo), Miralem Pjanic (Bosnia, non all’Europeo)

Attaccanti: Zlatan Ibrahimovic (Svezia), Erling Haaland (Norvegia, non all’Europeo), Marco Reus (Germania), Anthony Martial (Francia), Mason Greenwood (Inghilterra), Jesse Lingard (Inghilterra), Moise Kean (Italia), Arkadiusz Milik (Polonia).

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Moto2, Lorenzo Dalla Porta operato per sindrome compartimentale. Ci sarà in Germania

WTA Bol 2021, Martina Trevisan rimontata e battuta dalla romena Irina Maria Bara