Roland Garros 2021, il tabellone di Rafael Nadal. Monfils o Sinner negli ottavi, Djokovic in semifinale

Sarà un tabellone a due facce, quello di Rafael Nadal al Roland Garros 2021. Lo spagnolo, per 13 volte vincitore sulla terra parigina, cerca di continuare a dominare lo Slam che ormai dal 2005 è suo feudo pressoché esclusivo, e violato soltanto da Roger Federer, Stan Wawrinka e Novak Djokovic in questo ordine temporale.

Per il campione in carica l’esordio è con l’australiano Alexei Popyrin, con il quale c’è un unico precedente molto recente, ed è quello del Masters 1000 di Madrid, dove in sede di ottavi di finale arrivò un 6-3 6-3 a favore del mancino di Manacor. Sarà in ogni caso sfida francese al secondo turno, ma se con la wild card Hugo Gaston non ci sono confronti, diverso è il discorso con Richard Gasquet. 15 giorni di differenza, ma testa a testa impietoso, con 16 vittorie su 16 dell’iberico.

Se tutto va come deve andare, ci sarà anche la prima sfida con Lorenzo Sonego, al terzo turno: il torinese è in un ottimo momento, e sta rendendo questa la stagione della sua esplosione. Tuttavia, quello che tutti aspettano è lo scontro negli ottavi, dove le possibilità sono in sostanza due: il francese Gael Monfils (14-2, e quel 2 è a Doha) oppure Jannik Sinner (2-0), il che significherebbe remake dei quarti dello scorso ottobre.

Favorito per arrivare ai quarti in questa parte di tabellone è l’argentino Diego Schwartzman, con cui anche in questa fattispecie si tratterebbe di una rivincita. In particolare, Nadal e il “Peque” si incontrarono in semifinale nel 2020. Poche settimane prima l’unica vittoria su 11 incontri da parte del sudamericano, al Foro Italico di Roma.

E poi arriverebbe il confronto più atteso, se i pronostici venissero rispettati: quello con Novak Djokovic. E in questo caso sarebbe la prosecuzione di una saga pressoché infinita, che al momento dice 28-29 a favore del numero 1 del mondo. Il tutto ammesso che ciò venga concesso da Matteo Berrettini (1-0, US Open 2019) o Roger Federer (24-16), se lo svizzero mostrerà una condizione accettabile.

A quel punto, in caso di finale potrebbe davvero esserci chiunque, con l’austriaco Dominic Thiem e il greco Stefanos Tsitsipas primi candidati a raggiungere l’ultimo atto, l’uno in virtù delle sue performance a Parigi negli ultimi anni, l’altro con la forza del numero 1 nella Race per quest’anno. Ed è anche colui che è andato vicino a strappare a Nadal il titolo a Barcellona, in uno dei match dell’anno da tre ore e mezza abbondanti.

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2021, Lorenzo Fortunato 14° e in evidenza sull’Alpe Motta. Un nome nuovo per le corse a tappe?

Michela Castoldi e Davide Donati nella leggenda: Campioni del Mondo per la terza volta, poi il ritiro. Meritavate le Olimpiadi