NASCAR Truck Series, Kyle Busch vince e regala un nuovo trionfo al proprio team

Kyle Busch domina in Kansas e vince per la seconda volta in stagione nella NASCAR Truck Series 2021. Il due volte campione della Cup Series conquista il quinto acuto consecutivo per il proprio team da Daytona ad oggi, il 61°personale nella storia della ‘F3’ della seguitissima categoria americana.

La prima Stage in Kansas ha visto da subito il ritmo incredibile del Kyle Busch Motorsport. John Hunter Nemechek #4 e Kyle Busch #51 si sono spartiti la leadership con Sheldon Creed (GMS Racing #2), unico in grado a tenere il passo delle due Tundra di testa.

Il #51 del gruppo, regolarmente iscritto alla Cup Series con una Camry del Joe Gibbs Racing, ha vinto la prima frazione ed ha iniziato ad imporre il suo impressionante passo nella seconda Stage, conquistata con margine ancora una volta su Creed e Nemechek.

L’ultimo terzo dell’evento ha rimescolato la situazione. Dopo una caution, il terzo restart della serata ha visto in difficoltà Busch e Nemechek. I due hanno lasciato spazio a Creed ed a Zane Smith (GMS Racing #21). La coppia di testa ha allungato sul gruppo, mentre le due Toyota del Kyle Busch Motorsport cercavano di riportarsi al comando dopo una pessima ripartenza.

La competizione sembrava finita quando, a sette giri dalla conclusione, la Safety Car è stata chiamata in causa per rimuovere una vettura in difficoltà. Kyle Busch, tornato leader con un passo nettamente superiore ai rivali, si è dovuto difendere negli ultimi 2 giri dell’overtime. Dopo un primo tentativo finito con una nuova caution, l’ultimo restart di giornata ha visto protagonista Busch che ha beffato prima del last lap i rivali Ross Chastain #42 ed Austin Hill (Hattori #16). Ben Rhodes (Christian Eckes #98) e Nemechek completano la Top5 di una prova indecisa fino al traguardo.

Appuntamento a settimana prossima con la Truck Series da Darlington (South Carolina).

Classifica finale NASCAR Truck Series Kansas

  1. Kyle Busch (Toyota)
  2. Ross Chastain (Chevrolet)
  3. Austin Hill (Toyota)
  4. Christian Eckes (Toyota)
  5. John Hunter Nemechek (Toyota)

 

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

IndyCar, Texas race-1: Scott Dixon implacabile. Primo podio in carriera per McLaughlin

MotoGP, Franco Morbidelli sogna la vittoria, ma il favorito è Quartararo. Bagnaia vuole il podio, Valentino Rossi insegue