Lotta, Abraham Conyedo gladiatorio! Vince la battaglia con Bataev e si qualifica per le Olimpiadi di Tokyo 2021!

Questa volta il sogno dell’Italia di portare a Tokyo un altro azzurro nello stile libero della lotta diventa realtà: nel Preolimpico su base mondiale che si sta svolgendo a Sofia, in Bulgaria, Abraham Conyedo vince la semifinale nei -97 kg e conquista il pass non nominale per le Olimpiadi battendo ai punti il bulgaro Ahmed Sultanovich Bataev.

Conyedo, che è la testa di serie numero 1 del tabellone, riesce a condurre sempre il match, ma negli ultimi secondi deve difendersi dagli assalti disperati del bulgaro, che fino alla fine cerca di ribaltare la contesa, cedendo alla fine ai punti, con l’azzurro che si impone per 3-2.

Tra Conyedo e Bataev c’era un precedente abbastanza recente: nel Preolimpico su base continentale dello scorso marzo andato in scena a Budapest, nella finale per il terzo posto l’azzurro si era imposto ai punti per 3-0. Vincere oggi però significa andare a Tokyo.

Forte psicologicamente della recente vittoria, Conyedo inizia con spirito battagliero il confronto odierno, ed infatti nella prima metà dell’incontro l’azzurro va in vantaggio per 1-0 con il bulgaro che viene punito per la sua passività. Si resta sull’1-0 fino alla pausa.

Alla ripresa Conyedo è subito aggressivo e, spingendo l’avversario fuori dalla materassina, conquista il secondo punto. La spinta propulsiva dell’azzurro non si ferma, così una nuova azione offensiva di Conyedo frutta il 3-0, con tanto di richiamo al bulgaro, reo di essersi spinto fuori dalla materassina per evitare la presa.

Gli ultimi secondi però sono di passione per Conyedo, che subisce la presa del 2-3 e negli ultimi secondi deve difendere strenuamente l’esiguo margine, che però vale la qualificazione a Tokyo. L’Italia avrà dunque due rappresentanti a Tokyo nello stile libero: nei -74 kg (pass non nominale conquistato da Frank Chamizo) e nei -97 kg.

Foto: LM / Luigi Mariani

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2021: i grandi assenti. Da Roglic a Pogacar, passando per gli ex vincitori Geoghegan Hart, Carapaz, Froome e Quintana

Taekwondo, Qualificazioni Olimpiadi: il tabellone di Simone Alessio a Sofia