Internazionali d’Italia, Jannik Sinner si è avvicinato a Rafael Nadal rispetto al Roland Garros 2020

Una sconfitta, ma anche un passo avanti nella propria crescita. Il cammino di Jannik Sinner negli Internazionali d’Italia 2021 è stato interrotto da Rafa Nadal, ma l’altoatesino è uscita dagli spalti tra gli applausi virtuali vista l’assenza del pubblico, dopo aver impensierito il campione spagnolo, che alla fine si è imposto per 7-5 6-4 dopo oltre due ore di gioco.

Nadal ha fatto la differenza nei momenti decisivi, alzando ulteriormente il livello del suo gioco proprio negli ultimi game dei due set. Il campione spagnolo ha faticato, ha dovuto rimontare e soprattutto ha avuto bisogno della sua miglior espressione per battere Sinner. Questa deve essere una nota di merito per Sinner, che sa di poter giocare alla pari anche contro il più forte di sempre sulla terra rossa.

Rispetto all’ultima sfida dei due al Roland Garros, si è visto un Sinner cresciuto e migliorato. I progressi fatti nel gioco dal nativo di San Candido sono evidenti ed ora serve un ulteriore passo avanti proprio in quei momenti caldi del match dove Nadal ha fatto la differenza. Resta il rammarico per quel dodicesimo game perso nel primo set dopo le tre palle break annullate e poi soprattutto quel break di vantaggio avuto nel secondo set e purtroppo sprecato.

Resta comunque quella crescita evidenziata nelle parole iniziali. Un Sinner che ha giocato 78 partite in carriera e dunque si sta parlando di un giocatore che ha bruciato le tappe e che a 19 anni si trova tra i primi venti del mondo e che può pensare di poter entrare anche nei quindici e di sognare anche le ATP Finals. Adesso ci sarà il Roland Garros da testa di serie e quindi si spera con un tabellone più agevole (va ricordata la sfortuna enorme nei sorteggi) per provare a replicare anche i quarti dello scorso anno e per continuare nella sua definitiva maturazione.

FOTO LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sinner-Nadal, numeri e statistiche Internazionali d’Italia: servizi fiacchi, ma Rafa è più robusto in risposta

LIVE Sinner-Nadal 5-7 4-6 in DIRETTA: “Triste e deluso, potevo farcela”. L’iberico: “Farà carriera incredibile”