DIRETTA MotoGP, GP Spagna LIVE: Morbidelli e Bagnaia avanzano, out Rossi. FP4 dalle 13.30

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLE FP3 DI MOTOGP

RISULTATI E CLASSIFICA FP3

10.52 L’appuntamento è per le 13.30 per le FP4, alle quali faranno seguito le qualifiche. Grazie per averci seguito e a più tardi.

10.51 La classifica delle FP3:

1 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 290.3 1’36.985 Q2
2 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 289.5 1’37.010 0.025 / 0.025 Q2
3 6 Stefan BRADL GER Honda HRC Honda 297.5 1’37.026 0.041 / 0.016 Q2
4 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 288.0 1’37.036 0.051 / 0.010 Q2
5 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 290.3 1’37.049 0.064 / 0.013 Q2
6 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 289.5 1’37.083 0.098 / 0.034 Q2
7 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 288.0 1’37.083 0.098 Q2
8 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 294.2 1’37.136 0.151 / 0.053 Q2
9 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 296.7 1’37.157 0.172 / 0.021 Q2
10 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 292.6 1’37.178 0.193 / 0.021 Q2
11 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 297.5 1’37.188 0.203 / 0.010 Q1
12 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 291.1 1’37.354 0.369 / 0.166 Q1
13 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 291.8 1’37.360 0.375 / 0.006 Q1
14 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 291.8 1’37.642 0.657 / 0.282 Q1
15 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 286.4 1’37.704 0.719 / 0.062 Q1
16 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 294.2 1’37.710 0.725 / 0.006 Q1
17 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 294.2 1’37.753 0.768 / 0.043 Q1
18 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 290.3 1’37.771 0.786 / 0.018 Q1
19 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 286.4 1’37.814 0.829 / 0.043 Q1
20 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 291.8 1’37.913 0.928 / 0.099 Q1
21 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 285.7 1’37.934 0.949 / 0.021 Q1
22 53 Tito RABAT SPA Pramac Racing Ducati 292.6 1’38.413 1.428 / 0.479 Q1
23 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 291.1 1’38.501 1.516 / 0.088 Q1

10.50 I migliori sul passo, durante la prima parte delle FP3, si sono rivelati Quartararo ed Aleix Espargarò, seguiti a breve distanza da Vinales, Morbidelli e le Suzuki. Bene anche Bagnaia.

10.49 Nelle retrovie gli altri italiani: 18° Marini, 19° Savadori, 20° Bastianini, 21° Petrucci.

10.48 Non è piaciuto l’approccio alle FP3 di Francesco Bagnaia. Il piemontese si è giustamente concentrato a lungo sul passo gara, peraltro con ottimi riscontri. Il problema è che ha atteso solo gli ultimi 5 minuti per provare realmente un time-attack con le soft. Ha rischiato davvero grosso, salvandosi all’ultimo tentativo utile. E’ stato graziato dal fatto che la caduta di Marquez non abbia portato all’esposizione delle bandiere gialle.

10.47 Le immagini della bruttissima caduta di Marc Marquez alla curva 7. Lo spagnolo si è rialzato, ma è apparso decisamente dolorante. E’ stato letteralmente sbalzato dalla sua moto, che è andata a frantumarsi contro le protezioni.

10.45 E’ notte fonda per Valentino Rossi, 15° a 0.719 dalla vetta. Nel finale ha migliorato la propria prestazione con le soft, ma non abbastanza. Ora dovrà disputare una complessa Q1 per non partire troppo indietro sulla griglia di partenza. Ieri il Dottore era stato lapidario: “La situazione è critica: così non mi diverto più“.

10.42 A sorpresa chiude le prove libere davanti a tutti il giapponese Takaaki Nakagami (Honda LCR) in 1’36″985, seguito da Quartararo a 0.025 e Bradl (Honda) a 0.041! Completano la top10 e si qualificano per la Q2 i seguenti piloti: Mir, Aleix Espargarò, Vinales, Morbidelli, Bagnaia, Zarco e Rins. I primi dieci sono racchiusi in appena 193 millesimi, equilibrio impensabile!

10.41 BAGNAIA SI SALVA IN EXTREMIS! 8° a 0.151, ma che brivido! L’italiano ha approcciato queste FP3 con troppa leggerezza: ha giocato col fuoco!

10.40 Bagnaia al momento è fuori, gli resta un ultimo tentativo. Pazzesco.

10.38 BRUTTISSIMA CADUTA PER MARC MARQUEZ! Si è rialzato a fatica, va via barcollando.

10.38 Rischia Bagnaia, è decimo!

10.38 Morbidelli sbaglia nel secondo tentativo e ora rischia l’eliminazione.

10.37 Viene cancellato il tempo a Morbidelli, è fuoriuscito dai limiti della pista. Davanti si porta Nakagami in 1’36″985.

10.36 MORBIDELLI IN TESTA! 1’36″684! Rifila oltre 3 decimi a Quartararo!

10.36 Mir (Suzuki) è secondo ad appena 26 millesimi da Quartararo.

10.35 ECCO BAGNAIA! Torna in pista con gomme soft, che ora utilizzano tutti i piloti. Qui ci si gioca l’accesso alla Q2!

10.34 Mancano 6 minuti e Bagnaia è ancora fermo ai box.

10.33 Balzo in avanti per Mir, 5° 0.262.

10.33 Vinales sale al 3° posto a 0.073 da Quartararo. E’ lo stesso tempo di Morbidelli, ma da regolamento rimane davanti il pilota che stampa il crono per primo dal punto di vista temporale.

10.32 In generale con le soft stanno facendo quasi tutti fatica. Al momento Quartararo precede Morbidelli, Bagnaia (che non ha ancora montato le soft), Miller e Marc Marquez.

10.31 Non si migliora con le soft Valentino Rossi ed è 20° a 1″4 da Quartararo.

10.29 Morbidelli sale in seconda piazza a soli 73 millesimi da Quartararo. Poi finisce lungo in frenata.

10.28 Morbidelli e Rossi montano una coppia di gomme soft. Attende ancora Bagnaia, che sta lavorando sul passo.

10.27 Marc Marquez risale ed è 4° a 0.344 da Quartararo.

10.27 Miller sale in sesta piazza, appena davanti a Rins. Entrambi con le soft.

10.26 Sia Mir sia Aleix Espargarò non si sono migliorati con le gomme soft. L’unico a riuscirci, per ora, è stato Quartararo.

10.24 Nuovo leader. Fabio Quartararo si porta al comando in 1’37″010, 0.199 meglio di Bagnaia. Ricordiamo che il francese ha utilizzato gomme soft nuove per ottenere questo tempo, l’italiano ancora no.

10.24 Scende a 0.077 il margine del francese al secondo parziale. Risale a 0.173 al terzo.

10.23 Quartararo è subito velocissimo al primo intermedio, 0.116 di vantaggio su Bagnaia.

10.22 Doppia soft anche per Mir e Quartararo. Ancora una volta Espargarò non si migliora con le gomme morbide.

10.21 Il primo a montare una coppia di gomme soft nuove è Aleix Espargarò. Lo spagnolo dell’Aprilia però non si migliora al primo tentativo.

10.20 Venti minuti al termine, tra poco inizieranno i time-attack.

10.19 Franco Morbidelli, con una media usata al posteriore ed una soft all’anteriore, scala la classifica e si porta in seconda posizione a soli 11 millesimi da Bagnaia! Due italiani davanti!

10.17 In questo momento tutti i piloti montano una soft all’anteriore ed una media al posteriore, ad eccezione di Valentino Rossi e Savadori che hanno optato per una coppia di medie in questo frangente.

10.16 Ottimo 1’37″9 per Bagnaia con una media usata al posteriore.

10.14 Gli italiani: 1° Bagnaia, 7° Morbidelli, 17° Marini, 18° Rossi, 19° Petrucci, 20° Bastianini, 21° Savadori,

10.13 Valentino Rossi è 18° a 1″212 dalla vetta. Per la top10 deve limare almeno 6-7 decimi.

10.12 Caduta per Brad Binder alla curva 5 con la KTM.

10.11 Mir sale in quinta piazza a 0.469 con una media nuova al posteriore.

10.09 Dunque la top10 della graduatoria combinata vede al momento Bagnaia, Quartararo, Aleix Espargarò, Vinales, Marc Marquez, Morbidelli, Mir, Zarco, Nakagami e Oliveira.

10.08 Marc Marquez sale al quinto posto nella classifica combinata, che da adesso in poi prenderemo in considerazione.

10.07 Sul passo i più veloci per ora sono Aleix Espargarò e Quartararo in 1’37″8. Vinales paga poco meno di due decimi.

10.07 Rientra ai box Bagnaia.

10.05 Valentino Rossi è 16° a 9 decimi. Per ora Bagnaia non spinge, come d’abitudine non forza più di tanto durante le libere.

10.04 Parte forte Marc Marquez, 3° a 0.203 dalla vetta. Secondo Vinales a 0.118.

10.02 Aleix Espargarò in testa con l’Aprilia in 1’37″492. E’ già un tempo notevole, distante poco meno di tre decimi dal migliore di ieri realizzato da Bagnaia.

10.00 Per il momento vi aggiorneremo sui tempi delle FP3. Poi, quando inizieranno ad abbassarsi in maniera consistente, allora ci concentreremo sulla graduatoria combinata.

9.58 Soft-media per Quartararo e Valentino Rossi.

9.57 Doppia soft anche per Franco Morbidelli.

9.56 Doppia soft per Francesco Bagnaia. Soft all’anteriore e media al posteriore per Vinales.

9.56 Ricapitoliamo la classifica combinata da cui si riparte dopo le sessioni di ieri:

1 63 F.BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team DUCATI 1’38.301 22 1’37.209 17
2 20 F.QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’38.344 5 1’37.387 18 0.178 0.178
3 41 A.ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA 1’38.204 13 1’37.646 16 0.437 0.259
4 21 F.MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT YAMAHA 1’38.492 18 1’37.704 8 0.495 0.058
5 12 M.VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’38.434 15 1’37.726 20 0.517 0.022
6 30 T.NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU HONDA 1’38.484 19 1’37.775 17 0.566 0.049
7 88 M.OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’38.398 17 1’37.816 17 0.607 0.041
8 42 A.RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’38.706 11 1’37.847 18 0.638 0.031
9 5 J.ZARCO FRA Pramac Racing DUCATI 1’38.397 14 1’37.888 16 0.679 0.041
10 33 B.BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’38.013 19 1’37.896 19 0.687 0.008
11 6 S.BRADL GER Honda HRC HONDA 1’38.764 19 1’37.939 13 0.730 0.043
12 43 J.MILLER AUS Ducati Lenovo Team DUCATI 1’38.871 19 1’37.965 16 0.756 0.026
13 36 J.MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’38.484 14 1’38.040 18 0.831 0.075
14 44 P.ESPARGARO SPA Repsol Honda Team HONDA 1’38.433 18 1’38.115 20 0.906 0.075
15 10 L.MARINI ITA SKY VR46 Avintia DUCATI 1’39.531 17 1’38.274 17 1.065 0.159
16 93 M.MARQUEZ SPA Repsol Honda Team HONDA 1’38.291 19 1’38.295 10 1.082 0.017
17 9 D.PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 1’39.054 19 1’38.462 18 1.253 0.171
18 23 E.BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama DUCATI 1’39.110 20 1’38.516 18 1.307 0.054
19 32 L.SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA 1’38.630 17 1’38.594 14 1.385 0.078
20 73 A.MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL HONDA 1’38.819 19 1’38.618 17 1.409 0.024
21 46 V.ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT YAMAHA 1’39.299 11 1’38.698 4 1.489 0.080
22 27 I.LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 1’39.825 19 1’38.713 17 1.504 0.015
23 53 T.RABAT SPA Pramac Racing DUCATI 1’39.502 18 1’39.023 12 1.814 0.310

9.55 SEMAFORO VERDE! Iniziate le FP3 del GP di Spagna 2021 di MotoGP a Jerez!

9.53 I migliori dieci piloti della classifica combinata di FP1-FP2-FP3 accederanno direttamente alla Q2. Tutti gli altri disputeranno la Q1, dove solo i primi due si qualificheranno per la Q2; tutti gli altri scatteranno dal 13° posto in poi sulla griglia di partenza.

9.52 Le FP3 dureranno 45 minuti.

9.50 Intanto è terminata la terza sessione di prove libere di Moto3 con l’ottimo Andrea Miglio al comando.

9.48 Inoltre è interessante notare come la Yamaha abbia attraversato un lunghissimo digiuno, poiché non è mai stata in grado di primeggiare tra il 1988 e il 2005.

9.45 La Honda detiene anche il record di successi consecutivi, ben 6, arpionati tra il 1994 e il 1999, peraltro con tre centauri differenti (Michael Doohan, Alex Crivillé e Alberto Puig).

9.42 Per quanto riguarda i costruttori, sinora nel Gran Premio di Spagna hanno primeggiato otto diverse Case. Domina la Honda, con 25 vittorie. Segue la Yamaha a quota 14. La MV Agusta ha raccolto 6 successi. Sono invece 3 quelli della Suzuki e 2 quelli della Gilera. Chiudono con 1 singola affermazione la Moto Guzzi, la Kawasaki e la Ducati.

9.38 Va sottolineato come Agostini sia stato in grado di vincere su due piste diverse (Montjuic e Jarama). Nel corso degli anni il lombardo è stato emulato solo dall’australiano Wayne Gardner, impostosi a Jarama nel 1986 e a Jerez de la Frontera nel 1987.

9.35 L’Italia vanta complessivamente 12 affermazioni nel GP iberico. Oltre alle sette del già citato Dottore, si contano anche i successi di Umberto Masetti (1951), Giacomo Agostini (1968 e 1969), Angelo Bergamonti (1970) e Loris Capirossi (2006).

9.31 In tema di vittorie consecutive, il primato è di 3, traguardo raggiunto da tre differenti piloti. Il primo capace di firmare l’hat-trick è stato Kenny Roberts Sr. (1979, 1980 e 1982, in quanto nel 1981 la classe regina non corse in Spagna). Dopodiché l’impresa è riuscita ad Alex Crivillé (1997, 1998, 1999) e Valentino Rossi (2001, 2002, 2003).

9.28 GP SPAGNA – VITTORIE TOP CLASS
7 – ROSSI Valentino (ITA)
4 – DOOHAN Michael (AUS)
3 – ROBERTS Kenny Sr. (USA)
3 – CRIVILLE Alex (SPA)
3 – PEDROSA Dani (SPA)
3 – LORENZO Jorge (SPA)
3 – MARQUEZ Marc (SPA)

9.25 Oltre al Dottore, vi sono solo altri due uomini attualmente in attività ad aver già vinto il GP di Spagna. Parliamo di Marc Marquez, che ha primeggiato in 3 occasioni (2014, 2018, 2019) e di Fabio Quartararo, impostosi nel 2020. Va sottolineato come il francese vanti però due successi sul tracciato di Jerez de la Frontera, in quanto ha trionfato anche nell’estemporaneo GP di Andalucia andato in scena lo scorso anno come secondo atto del double header ospitato da Jerez.

9.23 il pilota con più successi nel Gran Premio di Spagna è Valentino Rossi, capace di imporsi ben 7 volte (2001, 2002, 2003, 2005, 2007, 2009, 2016). Per dare un’idea della superiorità del pesarese, si pensi che nessun altro centauro è ancora stato in grado di superare la quota di 4 affermazioni, raggiunta esclusivamente da Michael Doohan (1991, 1992, 1994, 1996).

9.20 EDIZIONI DEL GP DI SPAGNA (TOP CLASS)
33 Jerez de la Frontera
12 Jarama
8 Montjuic

9.18 Nel corso degli anni è, ovviamente, anche cambiato il tracciato. In principio si gareggiava sul famigerato Circuito del Montjuic, ricavato all’interno dell’omonimo parco della città di Barcellona. Quindi sul finire degli anni ’60 è cominciata un’alternanza con Jarama. L’autodromo permanente nei pressi di Madrid è poi diventato teatro esclusivo dell’appuntamento dalla seconda metà degli anni ‘70. Dopodiché, dalla fine degli anni ’80 il Gran Premio di Spagna è sempre stato ospitato da Jerez de la Frontera

9.14 Va tuttavia rimarcato come la classe regina non sia sempre stata protagonista dell’evento. Difatti si sono disputate diverse edizioni della gara prive di 500cc. La top class ha affrontato il Gran Premio di Spagna tra il 1951 e il 1955, tra il 1968 e il 1973, nonché dal 1978 a oggi (eccezion fatta per il 1981). Pertanto, quella di domenica sarà l’edizione numero 54 della storia per quanto riguarda la 500cc e la MotoGP.

9.11 La gara del GP di Spagna è stata presente nel calendario iridato in quasi tutte le edizioni della storia. Lo testimonia il fatto che dal 1949 a oggi l’appuntamento non si sia corso solo sette volte, l’ultima delle quali nel lontano 1960. Dunque, il GP non ha mai mancato l’appuntamento negli ultimi 60 anni, evitando la cancellazione anche durante il Covid.

9.09 Al momento dunque solo Bagnaia e Morbidelli sarebbero qualificati per la Q2 del pomeriggio. Gli altri italiani dovranno cambiare marcia.

9.05 La classifica combinata dei tempi dopo le prove libere del venerdì.

1 63 F.BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team DUCATI 1’38.301 22 1’37.209 17
2 20 F.QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’38.344 5 1’37.387 18 0.178 0.178
3 41 A.ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA 1’38.204 13 1’37.646 16 0.437 0.259
4 21 F.MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT YAMAHA 1’38.492 18 1’37.704 8 0.495 0.058
5 12 M.VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’38.434 15 1’37.726 20 0.517 0.022
6 30 T.NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU HONDA 1’38.484 19 1’37.775 17 0.566 0.049
7 88 M.OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’38.398 17 1’37.816 17 0.607 0.041
8 42 A.RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’38.706 11 1’37.847 18 0.638 0.031
9 5 J.ZARCO FRA Pramac Racing DUCATI 1’38.397 14 1’37.888 16 0.679 0.041
10 33 B.BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’38.013 19 1’37.896 19 0.687 0.008
11 6 S.BRADL GER Honda HRC HONDA 1’38.764 19 1’37.939 13 0.730 0.043
12 43 J.MILLER AUS Ducati Lenovo Team DUCATI 1’38.871 19 1’37.965 16 0.756 0.026
13 36 J.MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’38.484 14 1’38.040 18 0.831 0.075
14 44 P.ESPARGARO SPA Repsol Honda Team HONDA 1’38.433 18 1’38.115 20 0.906 0.075
15 10 L.MARINI ITA SKY VR46 Avintia DUCATI 1’39.531 17 1’38.274 17 1.065 0.159
16 93 M.MARQUEZ SPA Repsol Honda Team HONDA 1’38.291 19 1’38.295 10 1.082 0.017
17 9 D.PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 1’39.054 19 1’38.462 18 1.253 0.171
18 23 E.BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama DUCATI 1’39.110 20 1’38.516 18 1.307 0.054
19 32 L.SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA 1’38.630 17 1’38.594 14 1.385 0.078
20 73 A.MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL HONDA 1’38.819 19 1’38.618 17 1.409 0.024
21 46 V.ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT YAMAHA 1’39.299 11 1’38.698 4 1.489 0.080
22 27 I.LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 1’39.825 19 1’38.713 17 1.504 0.015
23 53 T.RABAT SPA Pramac Racing DUCATI 1’39.502 18 1’39.023 12 1.814 0.310

9.00 Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live delle FP3 del GP di Spagna 2021 di MotoGP a Jerez.

Il programma del GP Spagna (1° maggio)La cronaca della FP1La cronaca della FP2

Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE delle prove libere 3 del GP di Spagna, quarto round del Mondiale 2021 di MotoGP. Sul tracciato di Jerez de la Frontera i piloti e i team dovranno definire gli assetti per entrare nella Q2 e giocarsi poi tutte le carte per la conquista della pole-position.

M1 pronte a lasciare il segno anche sull’asfalto dell’Andalusia. Il francese Fabio Quartararo arriva con due vittorie consecutive in tasca e qui vinse le prime due gare del 2020 in maniera autorevole. I presupposti per allungare la striscia vincente ci sono e la testa del transalpino, per quanto fatto vedere a Losail (Qatar) e a Portimao (Portogallo), sembra essere quella giusta.

Ci si aspetta una prova di maturità da parte della Ducati e di Francesco “Pecco” Bagnaia. Il layout iberico non è mai stato tradizionalmente favorevole alla Rossa: la potenza del motore e le capacità in accelerazione della moto di Borgo Panigale non hanno trovato modo di esprimersi in passato su questa pista che esalta altre peculiarità. Tuttavia, Bagnaia sa di avere dalla sua una guida efficace anche qui, come dimostrato dal miglior tempo delle prove libere di ieri.

Una giornata importante per Valentino Rossi. I primi tre round iridati sono stati un disastro per il “Dottore” e la caduta di Portimao ha un po’ suggellato le difficoltà del centauro di Tavullia. Nell’amata Jerez Valentino spera di ritrovarsi, su un tracciato sul quale si è imposto in nove circostanze, andando a podio in altre sette circostanze. Il day-1 è stato deludente e la speranza è quella di invertire il trend.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE delle prove libere 3 del GP di Spagna, quarto round del Mondiale 2021 di MotoGP: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti. Si comincia alle ore 09.55 con la FP3, mentre le qualifiche inizieranno alle 14.10, precedute dalla FP4 delle ore 13.30. Buon divertimento!

Credit: MotoGP.com Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

MotoGP in tv, orari GP Spagna 2021: programma FP4 e qualifiche, streaming TV8, DAZN e Sky

MotoGP, risultati e classifica FP3 GP Spagna: Takaaki Nakagami in vetta, Morbidelli e Bagnaia nella top-10. Marc Marquez e Valentino Rossi in Q1