Volta a la Comunitat Valenciana 2021, l’Alto de la Reina incorona Enric Mas! Tappa e maglia per il maiorchino

Era il super favorito del giorno ma soprattutto della classifica generale, e non si è fatto attendere. Tappa e leadership per Enric Mas, trionfatore odierno dell’Alto de la Reina, traguardo finale della terza tappa della Volta a la Comunitat Valenciana. Alle spalle del maiorchino della Movistar, a soli 2″, il francese della Cofidis Victor Lafay. Terzo l’altro transalpino Elié Gesbert (Arkéa Samsic), giunto a 8″. Al momento, in classifica generale, Mas ha 8″ di vantaggio sullo stesso Lafay. Tramontato invece il sogno dell’ex primatista Miles Scotson (Groupama-FDJ), giunto al traguardo con 3’01” di ritardo dall’iberico.

La corsa è iniziata con molti attacchi in testa al gruppo per andare alla ricerca della fuga del giorno. Vi sono stati tantissimi tentativi, alcuni pure buoni, ma sotto l’impulso di una scatenatissima Movistar, nessun valoroso di giornata è riuscito a guadagnare più di un minuto di vantaggio sul plotone. A 35 chilometri dalla conclusione ci hanno comunque provato Alex Molenaar (Burgos-BH), Txomin Juaristi (Euskaltel-Euskadi) e Jon Irisarri (Caja Rural).

Il loro attacco però è stato vanificato a 25 chilometri dal traguardo, principalmente per il primissimo attacco da parte dello stesso Enric Mas. Il tentativo del ventiseienne di Artà ha portato ad un grandissimo sconvolgimento del gruppo, che si è presto ritrovato completamente frazionato. Gli unici a resistere assieme a Mas sono stati il suo compagno di squadra Nelson Oliveira, Stefan Küng (Groupama-FDJ), Victor Lafay, Rémy Rochas (Cofidis), Elié Gesbert (Arkea Samsic), Rémy Mertz (Bingoal), Gotzon Martín e Luis Angel Maté (Euskaltel Euskadi). Naufragato invece il sogno dell’ex leader della corsa Miles Scotson (Groupama-FDJ).

In prossimità dell’ultima discesa di giornata dopo Otonel, e praticamente prima della salita finale di Dos Aguas, hanno cercato di riportarsi sui battistrada Jonathan Lastra (Caja Rural) e Mikel Iturria (Euskaltel Euskadi), rimasti però nella terra di nessuno. Durante l’ascesa conclusiva con i suoi 7,4 chilometri al 5%, c’è stata molta attesa a livello di scatti per la vittoria di tappa, sino all‘attacco decisivo di Mas, Lafay e Gesbert. Nel finale l’iberico della Movistar è riuscito ad anticipare i due compagni di fuga prendendosi tappa e maglia.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Moto3, Gabriel Rodrigo in vetta alle FP2 del GP Portogallo prima della pioggia. 2° Andrea Migno, bene anche Fenati

Judo, Odette Giuffrida in finale agli Europei!! Sfida per il titolo con la n.1 al mondo Buchard