Volley femminile, Play-off 2020-2021. Conegliano a caccia del triplete! Novara, serve l’impresa

Conegliano contro Novara, Novara contro Conegliano: questo finale di stagione è tutto loro. Dopo la finale di Coppa Italia e la semifinale di Champions League, adesso è la finale dei play-off scudetto quest’anno eccezionalmente al meglio delle tre partite, a vedere una di fronte all’altra le due grandi protagoniste della stagione italiana.

Quindici a uno è il conto dei set delle cinque sfide tra le due squadre che in stagione hanno preceduto questa finale: Conegliano è stato implacabile e l’unico set lo ha concesso alle rivali nell’unica finale, fin qui disputata, quella di Rimini in Coppa Italia. L’andamento dei precedenti lascia ben intendere chi sia la grande favorita in questa sfida. Conegliano gioca per la vittoria numero 62 consecutiva e non vuole fermare il flusso che potrebbe portarla a chiudere la stagione in corso con 64 vittorie consecutive, a caccia del record che appartiene alla Teodora in Italia e al Vakifbank nel mondo, del maggior numero di successi consecutivi ottenuti (rispettivamente 72 e 73).

Tra Conegliano, il record e la finale di Champions proprio con il Vakifbank di Istanbul, c’è di mezzo Novara che proverà a rompere l’incantesimo veneto. Novara non potrà giocare nemmeno in gara1 il fattore sorpresa, perchè con 5 precedenti alle spalle, le due squadre si conoscono perfettamente e dunque razionalmente una possibile vittoria delle piemontesi che ribalterebbe la situazione attuale passa sempre e comunque dalle attaccanti di palla alta che non sempre hanno reso come avrebbero dovuto ultimamente. Dal risveglio di una Smarzek mai decisiva potrebbe passare una bella prestazione della Igor Gorgonzola ma anche dalle prove di Daalderop e Herbots che non sempre sono riuscite ad essere incisive nelle sfide dirette con Conegliano. Altra giocatrice sotto esame è la regista Hancock che sembra soffrire il confronto con Wolosz e spesso e volentieri è finita in panchina negli scontri diretti per lasciare spazio a Battistoni.

Le venete hanno vinto nettamente la doppia sfida di semifinale con Scandicci, confermando una forma strepitosa e una continuità esclusiva delle grandi squadre. Santarelli schiererà lo starting seven delle migliori occasioni con Wolosz in regia, Egonu opposta, De Kruijf e Fahr al centro, Sylla e Hill in banda e De Gennaro libero.

Massimo Barbolini risponderà con Hancock in cabina di regia, Smarzek opposta, Daalderop e Caterina Bosetti in banda, le centrali Chirichella e Washington e Sansonna libero. Si gioca domani, sabato 17 aprile, alle 20.30.

Foto LiveMedia/Lisa Guglielmi

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

MotoGP, Marc Marquez subito veloce in FP1 a Portimao! Viñales in testa, 11° Valentino Rossi

F1, problemi tecnici per la Ferrari di Charles Leclerc a Imola: la causa