Masters 1000 Montecarlo: nel giorno nero per Djokovic e Zverev vanno avanti Nadal e Fognini

Giovedì inatteso, quello che il Masters 1000 di Montecarlo vive nel suo allineamento ai quarti di finale. Due dei protagonisti più attesi, Novak Djokovic e Alexander Zverev, escono di scena, e se per il serbo la combinazione della giornata no e del tennis atipico del britannico Daniel Evans fa la differenza, il tedesco è costretto a subire l’ottimo momento del belga David Goffin, che si era già visto contro Marco Cecchinato. Evans e Goffin si sfideranno nei quarti.

Djokovic-EvansDimitrov-NadalFognini-Krajinovic

Chi, invece, riesce a non avere problemi è Rafael Nadal, anche se in questo caso il contributo di Grigor Dimitrov è molto pesante, fatto riconosciuto anche dallo stesso mancino di Manacor. Dopo il bulgaro, sarà la volta del russo Andrey Rublev, uscito vincitore da una battaglia durissima durata tre set contro lo spagnolo Roberto Bautista Agut (7-6(2) 5-7 6-3) dopo due ore e mezza.

Per quel che riguarda invece Fabio Fognini, è il momento di un giocatore davvero ostico sul rosso e non solo: il norvegese Casper Ruud, che proprio al calar della sera sul Principato trova una rimonta quasi miracolosa, con tanto di break di svantaggio recuperato nel parziale finale e due match point annullati, contro lo spagnolo Pablo Carreno Busta al termine di quasi tre furiose, estenuanti ore sul Campo dei Principi. 7-6(4) 5-7 7-5.

Ritornando nella parte alta del tabellone, non corre troppi rischi il greco Stefanos Tsitsipas, vincitore per 6-3 6-4 nei confronti del cileno Cristian Garin, in ripresa rispetto agli ultimi tempi, ma ancora non al livello dell’ellenico. Continua invece il buon momento di forma del suo prossimo avversario, lo spagnolo Alejandro Davidovich Fokina, che elimina l’ultimo francese rimasto in tabellone, Lucas Pouille, per 6-2 7-6(2).

Foto: Rolex Monte-Carlo Masters – Corinne Dubreuil/ATP Tour

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Amstel Gold Race 2021: il percorso ai raggi X. Bemelerberg e Cauberg le erte principali

Golf: Alejandro Cañizares davanti dopo il primo giro all’Austrian Open. Kaymer tra i secondi, 10° Lorenzo Gagli