Judo, Europei: Odette Giuffrida vola ai quarti di finale nei 52 kg, eliminate tutte le altre azzurre

Odette Giuffrida comincia nel migliore dei modi il tentativo di difesa del titolo e passa il primo turno ai Campionati Europei Senior 2021 di judo, in corso di svolgimento a Lisbona. La romana, campionessa continentale in carica dei 52 kg, ha strappato il pass per i quarti di finale regolando al debutto la portoghese Joana Ramos dopo 1’09” di Golden Score per hansoku make (tripla sanzione dell’avversaria). Al prossimo turno Giuffrida se la vedrà con l’ungherese Reka Pupp. Out agli ottavi nella stessa categoria Martina Castagnola, che ha battuto per ippon la turca Irem Korkmaz prima di cedere il passo alla spagnola Ana Perez Box.

Pronostico della vigilia rispettato purtroppo nei 48 kg per le due azzurre in gara, sfortunatissime con il sorteggio e costrette ad affrontare le due grandi favorite per il titolo già agli ottavi di finale. Francesca Giorda, dopo aver battuto per hansoku make (triplo shido) la moldava Ana Budescu, ha dovuto alzare bandiera bianca con la n.1 al mondo Distria Krasniqi per squalifica. Fuori gioco agli ottavi anche Francesca Milani, vincitrice dell’ultimo Grand Slam di Antalya, brava ad infliggere un ippon alla turca Gulkader Senturk prima di pagare dazio con la campionessa del mondo in carica Daria Bilodid (osaekomi).

Epilogo amaro per la prima avventura in un Europeo Senior di Veronica Toniolo (57 kg), penalizzata forse al di là dei propri demeriti da una decisione arbitrale abbastanza controversa che ha decretato il suo terzo shido (per essere uscita dall’area di combattimento) e la conseguente squalifica dopo 25″ di Golden Score nell’incontro di primo turno con la serba Jovana Rogic. Nella stessa categoria, Silvia Pellitteri ha approfittato del forfait dell’ucraina Alina Shylova per accedere direttamente al secondo turno, dove però si è dovuta arrendere a cospetto della forte russa Daria Mezhetskaia per ippon dopo 1’47” di confronto.

Foto: EJU

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley, finale play-off Superlega 2021, gara2. Perugia, senza Heynen, è già spalle al muro ma Civitanova è in forma

VIDEO Mike Tyson indemoniato! Pugno dinamitardo: travolge Wheeler a AEW Dynamite e difende Jericho