Ginnastica, come sta l’Italia verso gli Europei? Positività e problemi post-vaccino complicano la marcia, ma c’è ottimismo

La sfortuna sembra davvero perseguitare l’Italia, come ha tra l’altro dichiarato il DT Enrico Casella. Dopo aver conquistato la medaglia di bronzo nella gara a squadre dei Mondiali 2019, la nostra Nazionale di ginnastica artistica si è vista rinviare le Olimpiadi di dodici mesi proprio nel suo momento migliore e ha poi dovuto fare i conti con una stagione sostanzialmente privata di tutti gli eventi internazionali. Il grande ritorno in pedana, fuori dai confini del Bel Paese, è previsto per gli Europei (21-25 aprile, a Basilea), ma il momento non è dei migliori in seno al gruppo.

Il motivo è molto semplice ed è sempre legato al Covid-19. Nell’ultimo mese, infatti, si sono registrate alcune positività e gli allenamenti sono stati fortemente condizionati. La Brixia Brescia ha tra l’altro saltato la seconda tappa di Serie A e la marcia di avvicinamento alla rassegna continentale si è rivelata purtroppo più complicata del previsto. Ad esempio Vanessa Ferrari ha dovuto fare i conti col Coronavirus, ha trascorso una decina di giorni a letto ed è rientrata in gara sabato a Napoli, sfoggiando comunque un ottimo stato di forma.

La Farfalla di Orzinuovi si presenterà a Basilea con l’obiettivo di conquistare un pass per le Olimpiadi attraverso l’all-around, stesso obiettivo di Martina Maggio, molto costante e concreta l’altroieri. Le due azzurre hanno tutte le carte in regola per riuscire nel loro intento e regalare uno spot in più all’Italia, che potrebbe così regalare il contingente pieno per i Giochi (4 posti con la squadra + 2 individualiste).

Giorgia Villa e Alice D’Amato hanno avuto un momento difficile dopo essersi sottoposte al vaccino (avevano la priorità, fanno parte delle Fiamme Oro come le altre Fate, mentre Vanessa Ferrari è arruolata per l’Esercito Italiano). Ad esempio la bergamasca, come ha dichiarato Enrico Casella, ha avuto una paio di giorni con febbre molto alta e un po’ di mal di schiena. La 18enne sembra comunque essersi rimessa in carreggiata, infatti a Napoli ha sfoderato due esercizi di lusso tra trave e parallele. La genovese, invece, ha un po’ faticato in terra campana, pagando gli allenamenti discontinui. La sua gemella Asia è out per un piccolo problema alla spalla, che richiede del riposo precauzionale per evitare di compromettere la partecipazione alle Olimpiadi

Desiree Carofiglio è tornata in gara venerdì in Serie B, a sei mesi di distanza dalla rottura del tendine d’Achille. Ovviamente gli esercizi non sono ancora al top, ma la strada intrapresa è quella corretta. Elisa Iorio è ancora lontana dalle pedana dopo l’infortunio dello scorso autunno. Lara Mori è in testa alla classifica della Coppa del Mondo di specialità (corpo libero), sarebbe qualificata ai Giochi se l’Italia conquisterà il pass tramite agli Europei, altrimenti si deciderà tutto a giugno col confronto contro Vanessa Ferrari. La toscana ha gareggiato in Serie A senza rilevanti problemi.

Photo LiveMedia/Filippo Tomasi

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Boxe, Evander Holyfield torna a combattere! A 58 anni sfida McBride. Il match con Tyson si allontana?

Masters Augusta 2021, Hideki Matsuyama: “Spero di diventare pioniere della crescita del golf giapponese”