ELMS, Barcellona: Robert Kubica vince all’esordio in LMP2, bene Pasini in LMP3. Ferrari conquista la GTE

Si è chiusa la prima competizione dell’European Le Mans Series, in pista in Spagna per la 4h di Barcellona. Il polacco Robert Kubica, all’esordio nella categoria, firma il successo con l’Oreca #41 in compagnia dell’elvetico Louis Deletraz e del cinese Yifei Ye. Il terzetto si impone con WRT, formazione iscritta per la prima volta a tempo pieno nel campionato in LMP2.

Nella classe regina lo spettacolo non è mancato. Roman Rusinov/Franco Colapinto/Nyck de Vries (G-Drive #26) hanno gestito i passaggi iniziali prima di cedere il passo a Deletraz. Lo svizzero, anch’esso al debutto, ha imposto un ritmo impressionante ed ha allungato sui rivali. Will Stevens/Gabriel Aubry/Julien Canal (Panis Racing #65) e Tom Gamble/Jonathan Aberdein/Phil Hanson #22 (United Autosports) hanno cercato di tenere il passo con WRT, ma non c’è stata storia.

Le ultime fasi non hanno modificato la classifica della LMP2, vinta dall’Oreca #41 con un vantaggio di 22 secondi di gap su Panis Racing e quasi un giro su gli inglesi di United, campioni lo scorso anno con 3 affermazioni su 5 prove. Da segnalare il quinto posto overall di Matthieu Lahaye/Jean-Baptiste Lahaye/François Heriau #29, a segno nella classe LMP2 Pro-Am.

Cool Racing conquista la classe LMP3, la seconda realtà riservata ai prototipi iscritta all’evento. Nicolas Maulini/Matthew Bell/Niklas Kruetten #19 conquistano il successo nel finale al termine di una prova dove è mancata la sfida tra DKR Engineering ed United Autosports.

La prima, a lungo al comando, termina la corsa spagnola al quinto posto, mentre la squadra britannica di Zak Brown non è riuscita a far meglio del decimo posto con la #3. Mikael Benham/Alex Kapadia/Malthe Jakobsen (RLR MSport #15) completano la 4h di Barcellona al secondo posto davanti alla Ligier  Martin Hippe/Ugo De Wilde/Julien Falchero (Inter Europol Competition #13).

Ottima prestazione in questa realtà per Mattia Pasini. L’attuale commentatore di Sky Sport per il Motomondiale, all’esordio con le auto, completa all’ottavo posto di classe l’evento dopo aver dato spettacolo con due bellissimi sorpassi. L’esperienza è fondamentale in questa tipologia di gare ed il debutto sul circuito del Montmelò è più che mai positivo per l’ex centauro romagnolo.

Miguel Molina/Matteo Cressoni/Rino Mastronardi (Iron Lynk #80) regalano a Ferrari la vittoria in GTE. Il terzetto ha controllato la scena per più di metà gara ed ha tagliato il traguardo con 1 giro di margine sulla Porsche 911 RSR-19 del Proton Competition, in azione con Christian Ried/Gimmi Bruni/Jaxon Evans #77. Terzo posto per Duncan Cameron/Matthew Griffin/Aaron Scott #55, iscritti per tutta la stagione con una 488 gestita dal Spirit of Race.

Appuntamento il prossimo metà maggio per la 4h di Spielberg, secondo atto in calendario.

Foto: Pier Colombo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, GP Imola 2021: nuovo ordine d’arrivo dopo penalità a Raikkonen. Alonso a punti, Leclerc 4°

Basket, Serie A 2020-2021: Varese interrompe la striscia di successi di Treviso, Venezia mette KO la Fortitudo