Basket: 25a giornata di Serie A 2021 da brividi. Trento rimonta Venezia, un mostruoso Banks decisivo per la Fortitudo. Ok Brindisi

Una rimonta, un paio di risultati netti ed emozioni ancora a non finire sull’asse playoff-zona calda: questo e molto altro ha raccontato la 25a giornata di una Serie A 2020-2021 che non smette di stupire, in attesa di quello che è un vero e proprio Monday Afternoon (vista l’ora) firmato Milano-Varese. Andiamo a vedere cos’è successo sui campi d’Italia.

DOLOMITI ENERGIA TRENTINO-UMANA REYER VENEZIA 90-84 dts (20-25, 42-52, 61-69, 80-80)
Successo quasi al di là del clamoroso per Trento, con una rimonta partita addirittura dal -21 di metà terzo quarto. E dire che le cose per la Reyer si mettono benissimo, soprattutto dopo una prima metà di gara comandata molto bene da Wes Clark, che si oppone al dominio vicino a canestro di JaCorey Williams. Il primo allungo veneziano è del gruppo italiano, quello che sembra porre fine alla contesa, invece, porta il marchio chiaro della coppia Watt-Stone. A quel punto, però, l’Aquila Basket risorge, dove non arriva Williams arriva un gran ultimo quarto di Sanders, che viene mandato in lunetta da Chappell per i liberi dell’80-80. Tonut sbaglia la tripla della vittoria ed è overtime, nel quale Browne e Martin si rivelano decisivi.
TOP SCORER
TRENTO – Williams 33, Sanders 20, Morgan, Browne e Martin 12
VENEZIA – Tonut, Clark e Watt 16

ACQUA S.BERNARDO CANTÙ-HAPPY CASA BRINDISI 71-93 (22-21, 37-48, 56-76)
Per l’Happy Casa quella di Cantù è solo la prosecuzione della caccia al secondo posto, per gli uomini di Bucchi c’è invece il problema dell’ultimo posto che continua a rimanere tale. Solo il primo quarto risulta equilibrato, poi il secondo vede accendersi la vena di Riccardo Visconti, che ci mette poco a piazzare 11 punti prima della seconda sirena e a dare a Brindisi il +10. Il vantaggio ospite raddoppia al ritorno dagli spogliatoi, con percentuali vicine al 40% da tre punti e la batteria americana in buono spolvero. Gli ultimi dieci minuti servono solo a fissare il risultato finale. Si segnala la prova da 11 punti di Darius Thompson, proprio alla vigilia del match decisivo di Champions League in casa del Pinar Karsiyaka.
TOP SCORER
CANTÙ – Smith 15, Procida, Radic e Thomas 12
BRINDISI – Visconti e Willis 13, Perkins 12

CARPEGNA PROSCIUTTO PESARO-DE’LONGHI TREVISO 89-97 (30-28, 51-50, 67-76)
Partita spettacolare in terra marchigiana, ma alla Vitifrigo Arena a passare è Treviso, che provoca la quinta sconfitta consecutiva degli uomini di Jasmin Repesa. Non basta il solito straordinario Carlos Delfino, che realizza 12 dei suoi 25 punti nel solo primo quarto (con annesso +7 pesarese per due volte) che, nella lotta dei veterani, vede anche David Logan dare spettacolo. Stavolta Eboua viene fatto esordire da Repesa, e fornisce anche una buona prova, ma quel che trova Treviso, col tempo, è un sempre più incisivo Sokolowski. Suoi, di Lockett e di Russell i tiri dell’allungo ospite nel terzo quarto; la Carpegna Prosciutto si riavvicina con Eboua e Delfino, oltre a un buon contrivuto di Massenat, ma ancora Sokolowski offre, assieme a Mekowulu, la spinta per il decisivo finale. Polemiche per il secondo tecnico costato l’espulsione a Repesa in uscita da un time out nelle fasi conclusive.
TOP SCORER
PESARO – Delfino 25, Massenat e Cain 14
TREVISO – Sokolowski 23, Logan 19, Russell 15

VANOLI CREMONA-UNAHOTELS REGGIO EMILIA 90-78 (29-17, 44-40, 61-52)
La Vanoli è costretta a vincere due volte la partita per portare a casa il bottino pieno nel fortino del PalaRadi, cercando di togliersi da quella zona retrocessione che resta ora un pensiero molto vicino per l’Unahotels. Si comincia con lo spettacolo di Fabio Mian, che fa 3/5 da tre con 11 punti complessivi nei primi dieci minuti. La risposta di Koponen arriva pronta, e con lui quella di Reggio Emilia, per il -4 dell’intervallo, ma dagli spogliatoi arriva lenta e inesorabile la fuga cremonese, propiziata prima da Barford e poi da uno spettacolare ultimo periodo di Jarvis Williams. Lungo tutto il match, pesantissima la firma di Daulton Hommes: 1/2 da due, 5/9 da tre, 7/7 in lunetta.
TOP SCORER
CREMONA – Hommes 24, J. Williams e Barford 17
REGGIO EMILIA – Lemar e Sims 14, Koponen 11

FORTITUDO LAVOROPIÙ BOLOGNA-GERMANI BRESCIA 88-78 (27-20, 37-44, 65-57)
La Effe trova un’altra vittoria importante per uscire dalla zona di pericolo, sfruttando un maestoso Adrian Banks da 34 punti e 9/11 da tre e un gran finale di Baldasso. Si sale sull’ottovolante all’Unipol Arena, con la Fortitudo che sale sulle ali della coppia Banks-Aradori nel primo quarto, ma deve subire gioco corale e difesa della Germani nel secondo, fattori che ribaltano completamente la situazione. Ci pensa però l’apporto di Withers a rendere Banks non solo nel nuovo assolo biancoblu che vale la leadership al rientro dagli spogliatoi, poi arrivano il regno sia del numero 1 che di Baldasso a decidere un finale nel quale a non arrendersi mai, per gli uomini di Buscaglia, è Brian Sacchetti. Tutto vano, però: adesso a quota 18 per l’ottavo posto ci sono cinque squadre.
TOP SCORER
F. BOLOGNA – Banks 34, Baldasso 16, Withers 14
BRESCIA – Burns 15, Vitali 13, Sacchetti 12

CLASSIFICA DOPO 25 GIORNATE

1 Milano 36
2 Brindisi 34
3 V. Bologna 32
4 Sassari, Venezia 28
6 Treviso 26
7 Trieste 22
8 F. Bologna, Trento, Pesaro, Brescia, Cremona 18
14 Varese, Reggio Emilia 16
16 Cantù 14

Milano-Varese si gioca lunedì, Sassari-V. Bologna posticipo. Sassari due partite in meno. Riposa Trieste

Credit: Ciamillo

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Pallanuoto femminile, Serie A1 2021: vittorie per Padova e Catania nel terzo turno del Preliminary Round Scudetto

Pallanuoto, Serie A1 2021: Metanopoli-Roma 10-11 nel recupero del secondo turno del Play Out Round