Sci alpino, Sofia Goggia cerca il recupero lampo verso Lenzerheide! Assalto alla Coppa del Mondo

Lo scorso 1° febbraio era caduto il mondo addosso a Sofia Goggia. La campionessa olimpica di discesa a PyeongChang 2018 era scivolata a Garmisch lungo una pista turistica mentre si stava dirigendo in albergo, procurandosi frattura composta del piatto tibiale laterale del ginocchio destro. Non una diagnosi così severa come si era temuto in un primo momento, ma quanto basta per saltare i Mondiali di Cortina d’Ampezzo, dove sarebbe partita come grande favorita almeno in discesa (le chance sarebbero state notevoli anche in superG, la pista Olympia delle Tofane avrebbe potuto esaltare la bergamasca).

40 giorni dopo Sofia sta molto meglio e sta pianificando addirittura un recupero lampo in vista delle Finali di Coppa del Mondo di sci alpino in programma a Lenzerheide (Svizzera) dal 15 al 21 marzo. L’azzurra, nonostante abbia saltato due gare, si trova ancora in testa alla classifica di specialità di discesa con 480 punti. Le svizzere Corinne Suter e Lara Gut-Behrami la inseguono rispettivamente a 70 e 97 lunghezze. Questo significa che Goggia, se non partecipasse alle competizione conclusiva, potrebbe comunque aggiudicarsi la sfera di cristallo qualora Suter giunga terza o peggio e Gut-Behrami non vinca. E’ chiaro che lo scenario muterebbe completamente se riuscisse invece a presentarsi al cancelletto di partenza.

Già subito dopo l’infortunio di inizio febbraio il Dott. Andrea Panzieri, responsabile medico della FISI, non aveva escluso un recupero in vista delle Finali di Coppa del Mondo. Ieri la fuoriclasse italiana si è sottoposta ad una visita a Milano presso la casa di cura “La Madonnina”. I dottori Andrea Panzeri e Herbert Schoenhuber, dopo aver effettuato una risonanza magnetica ed una TAC, hanno verificato il buon esito della guarigione, consentendo a Sofia Goggia di tornare a sciare in campo libero nei prossimi giorni.

Ad OA Sport risulta che la classe 1992 svolgerà ora dei test sugli sci a Livigno senza pali. Poi dovrà effettuare un altro controllo medico per ottenere l’idoneità a gareggiare. A quel punto la portacolori del Bel Paese potrebbe decidere di andare a Lenzerhaide e decidere il da farsi, magari provando a disputare una delle due prove del 15 e 16 marzo. E’ presumibile che la lombarda possa eventualmente presentarsi in gara solo per la discesa. C’è però un’altra variante da tenere in forte considerazione: la prossima settimana è prevista neve sulla località svizzera. Dunque non va escluso che le ultime prove veloci della stagione possano venire cancellate. A quel punto Sofia Goggia si aggiudicherebbe la sua seconda Coppa del Mondo di discesa dopo quella del 2018.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Sci alpino, Coppa del Mondo femminile: Petra Vlhova ad Åre cerca il sorpasso su Lara Gut. Peterlini e Curtoni per stupire

Sci di fondo: sette azzurri convocati per le finali di Coppa del Mondo