Pattinaggio artistico, Mondiali 2021: Anna Shcherbakova favorita nel singolo femminile, Kihira alla riscossa

Sarà una gara apertissima e incerta fino all’ultimo elemento quella della specialità individuale femminile ai Campionati Mondiali 2021 di pattinaggio artistico, al via il 22 marzo presso l’Ericsson Globe Arena di Stoccolma (Svezia). Se fino alla scorsa stagione era infatti impossibile pensare a una non egemonia russa, quest’anno le cose sembrano essenzialmente (ed eccezionalmente) cambiate.

Sì perché in questa rassegna iridata non ci sarà Alena Kostornaia, pattinatrice che aveva stregato mezzo mondo conquistando tutti i titoli possibili nell’annata sportiva 2019-2020; la sua assenza però non è stata determinata da un infortunio o da altri problemi di carattere fisco, ma da motivi di merito visto che, nelle competizioni interne a cui ha partecipato, in questa stagione non ha mai brillato anzi, ha dimostrato una regressione non indifferente dettata dalla gestione, durata solo pochi mesi, di Evgenii Plushenko, coach da cui si è già separata per tornare da Eteri Tutberidze.

Chi non ha abbandonato lo Zar è però Alexandra Trusova, atleta che, seppur con performance altalenanti e in alcuni casi problematiche, è riuscita a staccare il biglietto per la Svezia ritrovandosi in una posizione molto delicata, quella di dimostrare a tutti di non aver fatto anche lei una scelta avventata. La regina dei quadrupli si scontrerà principalmente con la grande favorita del lotto, Anna Shcherbakova, unica del vecchio trio magico a non aver lasciato la Sambo 70 e che lo scorso dicembre ha conquistato per il terzo anno consecutivo il titolo Nazionale, commuovendo pubblico e addetti ai lavori con due performance pulite e di altissimo livello.

Del terremoto in casa Russia cercherà di approfittarne la nipponica Rika Kihira, transitata da meno di un anno in Svizzera alla corte di Stèphane Lambiel e apparsa in una forma più che brillante ai Campionati Giapponesi di Nagano, dove ha ruotato per la prima volta senza errori un salto quadruplo, nello specifico il salchow, elemento di fondamentale importanza specie se associato al triplo axel, salto su cui punterà anche Elizaveta Tuktamysheva, terza forza russa in carica che ha vinto proprio il ballottaggio con la già citata Kostornaia.

Cercheranno di rientrare nella lotta per le prime posizioni infine anche le pattinatrici del Sol Levante Kaori Sakamoto e Satoko Miyahara, oltre che la statunitense Bradie Tennell e la sudcoreana Yelim Kim. Assente invece Elizaveta Tursynbaeva, medaglia d’argento a Saitama nel 2019. Una gara quindi unica nel suo genere, specie in vista della prossima annata sportiva, dove debutterà in categoria maggiore Kamila Valieva, una delle predestinate al titolo olimpico.

CLICCA QUI PER CONOSCERE IL PROGRAMMA DEI MONDIALI 2021

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tennistavolo, il tabellone della seconda fase del Preolimpico di Doha. Niagol Stoyanov cerca il pass per i Giochi

America’s Cup, Francesco Bruni: “Un errore il lato sinistro. Io e Sibello ci credevamo”