Parigi-Nizza 2021, Italia: trasferta negativa. Fabio Aru non trova il ritmo in salita

Si è conclusa una Parigi-Nizza 2021 prettamente anonima per la spedizione degli azzurri in terra transalpina. Nessun risultato eclatante da parte dei tredici italiani in gara, che in otto giorni di corsa hanno raccolto una sola top ten, precisamente il quinto posto, nella quinta tappa, di Giacomo Nizzolo, ritiratosi proprio ieri come Alexander Konychev, ma preceduti dagli abbandoni di Matteo Pelucchi e Samuele Battistella in occasione della quarta frazione. Il migliore della generale è stato Fabio Aru, che però ha chiuso la rassegna al 26° posto, e a ben 6’33” da Maximilian Schachmann, che torna vincitore dopo il primato del 2020.

L’unica nota positiva della spedizione tricolore appartiene a Mattia Cattaneo, apparso il più in forma tra gli azzurri. Il bergamasco infatti, si è reso protagonista di un’ottima cronometro a Gien, lanciandosi anche all’attacco tra la prima e la settima tappa, ma senza cogliere il risultato pieno. Poteva essere una bella chance per puntare alla generale in un parterre sì di alto livello, ma senza grandi contendenti. Generale scappata anche a Fabio Aru che non ha mai mostrato qualità sublimi soprattutto sul suo terreno ideale, la salita, per poi chiudere una Parigi-Nizza senza troppi commenti da fare.

Matteo Trentin invece, ci ha provato fino alla fine, ma, come nel caso di Cattaneo, non ha avuto la giusta forza per andare alla caccia di una vera lotta per la vittoria. Una cosa però è indubbia, ossia la sua condizione, che non è affatto negativa, soltanto migliorabile; anche perchè arriva da una Omloop Het Nieuwsblad e una Kuurne-Bruxelles-Kuurne molto buone. Adesso è tempo di focalizzarsi sulla Milano-Sanremo e il meglio delle classiche belghe. L’Italia lo attende.

Passiamo dunque a Giacomo Nizzolo che, come detto in precedenza, è stato l’unico azzurro a centrare una top ten in otto giorni di corsa; ma il quinto posto di Bollène non può di certo bastare per salvare una corsa a tappe. Era partito con una condizione comunque a metà. Il campione europeo è rimandato a breve, precisamente alla Milano-Sanremo di sabato.

Sempre e comunque presenti come uomini squadra Cesare Benedetti, Jacopo Guarnieri, Kristian Sbaragli, Jacopo Mosca, con Stefano Oldani e Matteo Sobrero che si sono ben inseriti nella cronometro di Gien.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Milano-Sanremo 2021: programma, orari, tv, streaming

America’s Cup: Luna Rossa parte bene, poi New Zealand piazza il sorpasso. 3-4